mercoledì, 17 gennaio 2018 - 0:07
Home / Notizie / Tecnologia / Skoda: motori GreenLine

Skoda: motori GreenLine

Tempo di lettura: 1 minuto. 

Da oltre un anno la gamma ŠKODA sta subendo importanti rinnovamenti, come l’arrivo della nuova Octavia, del nuovo modello Rapid Spaceback e il recente restyling del SUV compatto Yeti. Ora l’offerta della Casa della Freccia Alata viene arricchita con l’introduzione di due motorizzazioni GreenLine per Octavia e Rapid.

Performance, mobilità e abbattimento dei consumi: queste sono le parole chiave che identificano le versioni GreenLine, che ora ŠKODA introduce anche nei suoi due nuovi modelli di punta.
La gamma della nuova Octavia si accresce quindi del nuovo motore: 1.6 TDI 110 CV (81 kW) GreenLine con cambio manuale a 6 marce che registra emissioni di CO2 pari a soli 87 g/km e un consumo di appena 3,3 litri di gasolio ogni 100 km. Basata su allestimento Ambition, oltre agli equipaggiamenti previsti per tale versione e soluzioni aerodinamiche alla carrozzeria e al sottoscocca, la nuova Octavia GreenLine dispone di serie di sistema Start/Stop, pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, indicatore di marcia consigliata sul display e sistema di recupero dell’energia in frenata.

Anche la Rapid (berlina e Spaceback) vede l’introduzione della versione GreenLine con motorizzazione 1.6 TDI 90 CV (66 kW), che è dotata di sistema Start/Stop e di recupero dell’energia in frenata e sui cerchi da 15″ sono montati pneumatici con bassa resistenza al rotolamento. Un ulteriore contenimento dei consumi si deve a particolari e specifici accorgimenti aerodinamici. Le emissioni di CO2 della versione GreenLine del modello Rapid sono pari a soli 99 g/km, mentre i consumi si attestano su 3,8 l/100 km.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Mercedes al CES 2018

Mercedes al CES 2018: debutta la nuova interfaccia MBUX

Tempo di lettura: 3 minuti. I sistemi di infotainment stanno diventando una sorta di “specchio” del conducente, fatti su misura …

something