in

smart forfour 90 CV | prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti

La “vecchia” Mercedes-Benz Classe A si “reincarna” nella smart forfour. Lunga 3,49 metri, larga 1,66 e alta 1,55, la forfour riporta su strada le dimensioni che, insieme alla seduta di guida alta, hanno scritto il successo della prima generazione di Classe A, tanto amata dalle donne (ma anche dagli uomini) italiane.

Con consumi migliorati, pari potenza e un downsizing che ha portato alla riduzione di quasi 1.000 cc, la nuova forfour – 100% smart nel design esterno, negli allestimenti e versioni, nella tecnologia e nei motori – richiama i successi del passato. Noi abbiamo provato la nuova versione in anteprima, dotata del 898 cc da 90 cavalli. Ecco com’è andata.

Esterni

Il volto della vettura ha un aspetto accattivante e deciso con una simpatia data dalla mascherina tipicamente smart, ora leggermente più ampia. I proiettori anteriori romboidali sono leggermente smussati in alto ed hanno un aspetto sportivo, mentre le luci diurne dalla forma ad U rappresentano un elemento di design caratteristico.

smart forfour 02

Sbalzi estremamente ridotti nel frontale e nella coda: la nuova generazione di forfour presenta queste proporzioni tipiche del marchio. Nella vista laterale la forfour presenta gli stessi elementi della fortwo ma, oltre alla porta aggiuntiva, ha una cellula tridion più lunga.

Nuove tonalità per gli esterni e circa 40 combinazioni possibili tra bodypanel e cellula: sono oggi disponibili, ad esempio, i colori moon white (opaco), lava orange (metallizzato) e hazel brown (metallizzato), da abbinare a contrasto con le nuove colorazioni della cellula tridion cool silver (metallizzato) e lava orange (metallizzato).

Interni

Gli interni, caratterizzati dallo stile smart, offrono grande flessibilità, comfort e numerose soluzioni intelligenti, come lo schienale del sedile lato passeggero ribaltabile, di serie anche su fortwo. Le porte posteriori, con un raggio di apertura di quasi 90°, favoriscono l’accesso e l’uscita dall’abitacolo e facilitano il carico di oggetti ingombranti.

La plancia dalla forma modellata è divisa in due parti e si compone di una sezione esterna dal taglio incisivo nella quale sono collocati gli elementi funzionali. In posizione avanzata, come se fossero sospesi, si trovano la strumentazione e l’unità di infotainment con autoradio/ navigatore.

I sedili anteriori sportivi, con poggiatesta integrato, sono ben contenitivi e comodi al tempo stesso, mentre la strumentazione di forfour si ispira alla precedente generazione di smart, ma la reinterpreta con un look nuovo. Anche l’unità di comando della climatizzazione, in posizione centrale, ha un aspetto fuori dal comune: su una scala al centro si può impostare la temperatura desiderata mediante una lente traslabile. Il volante a tre razze, nella versione multifunzione a richiesta, consente di comandare l’unità che racchiude autoradio e navigatore al centro della plancia portastrumenti.

Ottima la spaziosità e la versatilità, considerate le dimensioni. La nuova smart forfour offre, infatti, una lunghezza di carico che raggiunge i 2,22 metri, utili a ospitare oggetti particolarmente lunghi come, ad esempio, armadi e arredi componibili. Pratico e funzionale, il portellone consente un comodo accesso al bagagliaio con un volume disponibile di 255 litri. Reclinando il divano posteriore la capacità del bagagliaio può essere ampliata fino a 975 litri, fornendo una superficie di carico di 1.285 x 996 mm.

Alla guida del 898 cc 90 CV

La forfour è disponibile con i motori da 45 kW/ 61 CV, 52 kW/ 71 CV e oggi anche 66 kW/ 90 CV Turbo benzina che abbiamo messo alla prova, abbinato ad un cambio manuale a 5 marce, in attesa del twinamic doppia frizione che arriverà in estate.

Come abbiamo potuto constatare durante il primo contatto della forfour e con la prova della “cugina” Renault Twingo, questa vettura dà il meglio di sé in città, grazie a dimensioni contenute e a una agilità senza concorrenza. Il raggio di sterzata, infatti, è da record con un diametro di sterzata di 8,65 m. Provare per credere.

smart forfour 03

La nuova motorizzazione da 90 CV, regala alla forfour più brio e divertimento, senza perdere di vista l’efficienza (start/stop incluso). La coppia massima di 135 Nm a 2.500 giri/min permette una ripresa migliore alla forfour, ma è meglio non farsi trovare in regime di sotto coppia per non perdere lo spunto.

Il comportamento di marcia della nuova smart forfour è stato concepito come lievemente sottosterzante anche per le dimensioni differenti tra gli pneumatici anteriori e posteriori. In questo modo la trazione posteriore trasmette una guida quasi da anteriore, con gli effetti benefici della grande sicurezza che quest’ultima infonde. ABS, ASR ed ESP pensano poi a gestire al meglio la dinamica di marcia.

L’assetto assorbe bene le asperità e in città non si incontrano particolari problemi. Anche tra le curve, il comportamento della vettura è molto affidabile – con un pizzico di divertimento, se viene particolarmente stressata  – grazie ad una buona stabilità e nonostante le sospensioni siano piuttosto morbide e con un’escursione abbondante. È possibile ottenere un comportamento di marcia più sportivo, scegliendo il pacchetto sportivo, disponibile a richiesta: l’assetto è più rigido e la vettura è ribassata di dieci millimetri.

Sterzo e cambio sono abbastanza precisi, con quest’ultimo che ha una leva troppo lunga, ma è fluido e ben assemblato. I consumi, infine, sono da vera city car, con un consumo misto dichiarato di ben 23 km/l.

Prezzi e allestimenti

smart forfour 04

In linea con la filosofia tailor made che da sempre contraddistingue il marchio smart, in Italia la nuova forfour è disponibile in cinque versioni complete di tutto fin dall’ingresso in gamma: youngster, sport edition #1, passion, proxy e prime.

Inoltre, smart offre gratuitamente ai clienti della nuova forfour la rivoluzionaria app ‘smart cross connect’, ricca di funzioni da utilizzare durante il viaggio e fuori dalle vetture.

I prezzi della nuova forfour partono da 12.640 euro della 60 youngster. La 90 TURBO è, invece, disponibile a partire da 14.570 euro.

Esperto

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Marty Cooper racconta la nuova Opel Corsa con piccoli mostri a fumetti

#ScattoPeugeot: il contest per diventare fotografo ufficiale del Leone al Monza Rally Show