martedì, 18 dicembre 2018 - 22:07
Home / Notizie / Tecnologia / SoundHound e PSA: nuovo assistente smart vocale a bordo
SoundHound

SoundHound e PSA: nuovo assistente smart vocale a bordo

Tempo di lettura: 2 minuti.

Gruppo PSASoundHound: per l’auto smart occorre un assistente smart. Per questo motivo nasce una collaborazione tra la start-up e il Gruppo PSA.

Scende in campo la tecnologia SoundHound

SoundHound Inc. (una start-up della Silicon Valley, leader nelle tecnologie dell’intelligenza artificiale e del riconoscimento vocale del linguaggio naturale) e il Gruppo PSA hanno firmato una nuova collaborazione strategica; l’obiettivo è quello di dotare i veicoli del Gruppo PSA di prossima generazione di un nuovo smart assistant.

L’esclusiva tecnologia ‘’Deep Meaning Understanding’’ sviluppata da SoundHound Inc. è l’unica in grado di rispondere istantaneamente a diverse domande effettuate all’interno di una stessa frase, come farebbe un essere umano. SoundHound sviluppa, per i veicoli del Gruppo PSA, alcuni algoritmi necessari all’integrazione tra voce e intelligenza artificiale, per adattare la tecnologia di riconoscimento vocale più veloce del mondo a una perfetta comprensione del linguaggio naturale.


Perché PSA ha scelto questo partner?


L’intelligenza artificiale può avvicinare e semplificare la guida tra auto e guidatore in diverse occasioni. Questo assistente vocale di nuova generazione permetterà ai clienti dei marchi Peugeot, Citroen, DS, Opel e Vauxhall di dialogare in modo naturale con il loro veicolo.

Si può definire come una sorta di assistente personale a bordo, che potrà eseguire diversi compiti, come trovare da solo un ristorante che soddisfi vari criteri (es. aperto la domenica sera), oppure attivare le funzioni della vettura o ancora lanciare i servizi connessi. Un unico comando vocale del guidatore permetterà, in altre parole, di regolare contemporaneamente la temperatura, la ventilazione e l’orientamento della climatizzazione.

Questo piano che coinvolge SoundHound permetterà entro 2 anni al Gruppo PSA di mettere a disposizione degli utilizzatori la migliore esperienza di dialogo uomo-macchina del mercato; il tutto per offrire una fluidità e una velocità di interazione sempre maggiore.

Dal Gruppo si sottolinea il fatto che grazie alla sua facilità di utilizzo questo assistente vocale faciliterà la vita degli utenti a bordo e contribuirà ad aumentare la sicurezza.

Autore: Simone Arnulfo

Potrebbe interessarti

InMotion Ventures

InMotion Ventures: 6 investimenti Jaguar per cambiare la mobilità

Si tirano i conti del 2018 e nel ramo venture capital del brand Jaguar Land …