in

Stellantis compra Cazoo Italia e rilancia brumbrum

Tempo di lettura: < 1 minuto

Stellantis avrebbe acquisito il ramo d’azienda italiano di Cazoo, questo è quanto si sta apprendendo assieme al rilancio di brumbrum. A quanto pare il colosso automobilistico nato dalla fusione tra FCA e PSA avrebbe acquistato il distaccamento tricolore di Cazoo con l’annessa intenzione di ridar vita alla scaleup fondata da Francesco Banfi. È in questa maniera che Stellantis avrebbe deciso di invertire le decisioni di Cazoo, la quale lo scorso settembre ha annunciato la chiusura di tutte le attività in Europa per ritirarsi in Gran Bretagna.

Stellantis compra Cazoo Italia: la svolta

Quella che avrebbe compiuto Stellantis sarebbe una vera e propria svolta che confermerebbe l’interesse dei colossi dell’automotive verso i canali digitali di vendita, un qualcosa che darebbe nuova prospettiva di crescita alle 200 persone che da un giorno all’altro si erano trovate senza lavoro. Quindi Stellantis, in tal caso, giocherebbe un ruolo da protagonista anche nel campo dell’e-commerce di auto usate in Italia.

Stellantis pronta a rilanciare brumbrum

Se quella di Cazoo Italia sarebbe un’acquisizione diretta da parte di Stellantis, sarebbe invece indiretta quella di brumbrum, operazione che sarebbe stata condotta da Aramis, una società francese controllata al 60% da del gruppo Stellantis già operante nel settore dell’ecommerce di auto in Spagna, Austria, Belgio e Gran Bretagna.

Stando alle voci che circolano, Stellantis sarebbe intenzionata a far rinascere il marchio brumbrum facendolo guidare da Matteo Barcella, che è stato nel team del founder e CEO di brumbrum Francesco Banfi.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Alfa Romeo 8C Spider: all’asta un esemplare con 828 km percorsi

    Progetto Ponte sullo Stretto di Messina: Salvini vuole accelerare