in

Stellantis e TheF Charging collaborano con Trenitalia per la mobilità elettrica

Tempo di lettura: 2 minuti

Stellantis e TheF Charging estendono il loro network di ricarica pubblica per veicoli elettrici grazie all’accordo con il Gruppo FS Italiane tramite Metropark, la società controllata che gestisce i parcheggi nelle principali stazioni ferroviarie italiane. In sostanza, il programma è quello di installare almeno 600 nuovi punti di ricarica in 50 parcheggi presso le stazioni diffuse sul territorio.

Il network di ricarica sarà disponibile per tutti i veicoli elettrici con vantaggi esclusivi per i possessori di veicoli Stellantis e sarà alimentato da energia 100% rinnovabile.

Questo accordo aggiunge un nuovo tassello strategico alla partnership siglata tra Stellantis e TheF Charging per la realizzazione in Europa di un network di ricarica pubblico, come annunciato a ottobre 2021. Le due società hanno identificato oltre 1.000 proprietari o gestori di località in grado di offrire soluzioni di ricarica pubblica ai possessori di veicoli elettrici. Le stazioni di ricarica vengono localizzate dando priorità ai centri città, alle strutture dedicate ai bisogni primari (ospedali, scuole), ai trasporti (aeroporti, stazioni ferroviarie, porti), al tempo libero (shopping center, centri sportivi, hotel, ristoranti) e alla grande distribuzione, per un totale potenziale di oltre 15.000 sedi in Europa e due milioni di posti auto. 

Il nuovo accordo, che include anche Metropark, nasce con l’obiettivo di facilitare e migliorare l’esperienza di ricarica dei possessori di veicoli elettrici, grazie alla capillarità del network garantita dalla distribuzione delle stazioni ferroviarie sul territorio italiano. Il valore aggiunto per i clienti risiede nella certezza di trovare un punto di ricarica presso la stazione ferroviaria del centro cittadino in cui si trova.

In questo contesto, il cliente riconoscerà le stazioni ferroviarie come punto nevralgico delle future smart city nelle quali rivestiranno sempre di più il ruolo di hub intermodali e poli di integrazione tra persone, mezzi di trasporto e servizi. La condivisione e analisi dei dati relativi alle abitudini di ricarica e spostamento dei clienti renderanno inoltre possibile la creazione di un ecosistema di servizi innovativi e personalizzati sulla base delle esigenze degli stessi.

Per Anne-Lise Richard, responsabile Global dell’e-Mobility Business Unit di Stellantis, “Questo accordo si colloca a supporto della nostra strategia di decarbonizzazione annunciata con il piano strategico di lungo periodo Dare Forward 2030. In tale contesto, la possibilità di offrire ai nostri clienti soluzioni di ricarica pubblica e di trasporto intermodale gomma/rotaia, faciliterà la diffusione della gamma di veicoli elettrici di Stellantis con un impatto positivo sulla riduzione delle emissioni inquinanti a tutela dell’ambiente”.

È per noi motivo di grande orgoglio accogliere Metropark e il Gruppo FS all’interno del network di ricarica e dell’ecosistema che stiamo sviluppando. Siamo certi che le stazioni ferroviarie giocheranno un ruolo chiave nel favorire la transizione verso una mobilità sempre più sostenibile nel nostro Paese. Per questo abbiamo deciso, insieme a Stellantis e Gruppo FS, di avviare la collaborazione partendo dall’elettrificazione dei parcheggi Metropark situati presso le stazioni ferroviarie in tutta Italia. In parallelo esploreremo ulteriori ambiti di collaborazione, sia geografici che di servizi, finalizzati ad accelerare ulteriormente la transizione energetica nel Paese, focalizzandoci sull’esperienza del cliente” – conclude Federico Fea, Amministratore Delegato di TheF Charging.

L’iniziativa rafforza l’impegno di Metropark nell’ambito della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente – afferma Filippo Nogarin, Amministratore Delegato di MetroparkIl contributo della società e di tutto il Gruppo FS tende al raggiungimento di un nuovo paradigma sostenibile della mobilità urbana, nel quale le stazioni ferroviarie ricoprono una funzione chiave, a servizio di cittadini, pendolari e turisti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Guida autonoma livello 3: la Mercedes Classe S, ed EQS, fanno un passo avanti

    Hyundai Driving Experience: alla guida delle “N”. Modelli, corso, prezzi