in

Stellantis: nuovi modelli verranno prodotti in Italia, altri le diranno addio

melfi
Tempo di lettura: 2 minuti

Il 2024 sarà l’anno in cui il gruppo Stellantis si cimenterà nel lancio delle nuove ammiraglie marchiate Opel, Lancia e DS. Queste vetture, stando a quanto si apprende da qualche ora, verranno prodotte in Italia nello stabilimento di Melfi. In quel complesso, ad oggi, vengono assemblate autovetture come Fiat 500X, Jeep Renegade e Compass.

La Lancia Ypsilon sarà prodotta in Spagna

Dal 2024, in piena riorganizzazione delle fabbriche europee, Stellantis lancerà in Spagna la produzione della nuova Lancia Ypsilon, autovettura che rappresenta la politica di centralizzazione della produzione dei modelli basati sulla stessa piattaforma. Quindi la nuova Lancia Ypsilon verrà costruita insieme alla Renegade a Saragozza, che diverrà una sorta di nuovo polo delle compatte per Stellantis.

Est Europa per la nuova Fiat Panda

Anche la Fiat Panda, dal 2026, avrà un’erede. Per quel che concerne la sostituta dell’utilitaria torinese, l’assemblaggio è previsto in paesi dell’Europa orientale, scelta che dovrebbe ricadere sulla fabbrica di Kragujevac, in Serbia, o su quella di Trnava, in Repubblica Ceca.

A Melfi sono previste quattro EV

Nello stabilimento potentino verranno allestite le linee d’assemblaggio per i veicoli basati sulla piattaforma Stla medium, pensata per ospitare vetture dai 435 ai 500 cm con batterie da 87 a 104 kWh per autonomie dichiarate fino ai 700 chilometri. Quella dovrebbe essere chiamata come “Aurelia”, sarà la Lancia 100% elettrica. I modelli a batteria che verranno assemblati in Basilicata saranno quattro, oltre alla Lancia Aurelia ci sarà spazio anche per la DS 7 Crossback, la OV85 (elettrica che verrà declinata nelle versioni Opel e Vauxhall) e per la D85 (ammiraglia francese a ruote alte che potrebbe prendere il nome di DS 9 Crossback).

Aggiunta di altri modelli a Melfi, presumibilmente

Questo lancio massiccio di ammiraglie elettriche da parte del colosso automobilistico dovrebbe portare alla produzione di circa 90 mila unità all’anno, numeri capaci di occupare solamente meno di un quarto della capacità produttiva di Melfi. A rigor di logica, sarebbe più che plausibile pensare che Stellantis abbia intenzione di produrre anche altri modelli in Basilicata, probabilmente con motori termici elettrificati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Rossi e la F1

    Valentino Rossi: “Ho sempre lavorato per diventare un pilota di auto”

    Toyota GR Corolla: in un video ufficiale Toyota la si intravede