in

Stellantis trova in TheF Charging un alleato per aumentare le colonnine di ricarica in Europa

stellantis TheF Charging
Tempo di lettura: 2 minuti

Stellantis e TheF Charging si danno la mano stringendo un accordo che punta a diffondere la presenza di colonnine di ricarica in Europa accessibili a tutti i veicoli elettrici ma con condizioni d’utilizzo esclusive per i clienti in possesso di un’auto dei vari marchi Stellantis. 

L’autonomia e la ricarica pubblica sono fattori cruciali per favorire la transizione ad una mobilità più sostenibile attraverso l’adozione su larga scala dei veicoli BEV e PHEV, in linea con il pacchetto “Fit for 55” presentato dalla Commissione Europea lo scorso 14 luglio 2021, i cui obiettivi sono, tra gli altri, ottenere il 100% di auto a zero emissioni immatricolate a partire dal 2035 e installare punti di ricarica pubblici ad intervalli regolari.

Con l’intento di realizzare un vasto network europeo che favorisca la mobilità elettrica ed elettrificata, e con una grande attenzione all’ottimizzazione dell’esperienza utente, le due società hanno quindi identificato in tutta Europa oltre 1.000 proprietari o gestori di località in grado di soddisfare le principali necessità di ricarica dei clienti: strutture in centro città, strutture dedicate ai bisogni primari (ospedali, scuole) e ai trasporti (aeroporti, stazioni ferroviarie, porti), al tempo libero (shopping, centri sportivi, hotel, ristoranti) e alla grande distribuzione, per un totale di oltre 15.000 sedi in Europa e due milioni di posti auto. Tali località saranno parte del network di ricarica che Stellantis e TheF Charging svilupperanno e promuoveranno in collaborazione almeno fino al 2025. L’inaugurazione del network avverrà entro il 2021 con l’installazione delle prime stazioni di ricarica quick in Italia, quindi la rete si espanderà in tutta Europa.

Nel contesto dell’accordo di cooperazione, Stellantis e TheF Charging perseguono inoltre l’obiettivo di realizzare un network di ricarica che offra energia “carbon free”, con l’ambizione di estendere questo approccio all’intera catena del valore.

Questa nuova alleanza sarà complementare al progetto Atlante 

La collaborazione tra Stellantis e TheF Charging si inserisce nella strategia più ampia del 4° colosso automobilistico mondiale, annunciata durante l’EV Day lo scorso 8 luglio, volta a favorire e semplificare l’e-mobility ovunque nel mondo grazie ad una gamma completa di soluzioni di ricarica per veicoli elettrificati dedicata a clienti privati, aziende e flotte. L’accordo tra Stellantis e TheF Charging si presenta, nello specifico, come complementare al progetto Atlante. Atlante nasce grazie alla collaborazione di Stellantis con il partner NHOA, finalizzata a realizzare nel Sud Europa la più grande rete di ricarica FAST. 

A tal proposito, la partnership tra Stellantis e TheF Charging coinvolgerà anche, come potenziale fornitore di soluzioni hardware, Free2Move eSolutions, la joint venture tra Stellantis e NHOA dedicata all’offerta di prodotti e servizi per l’e-mobility.

Stellantis sta lavorando alla creazione di collaborazioni strategiche per favorire la diffusione della e-mobility, sfruttando non solo le competenze interne ma anche le specializzazioni dei partner, per accelerare l’introduzione sul mercato di nuove tecnologie al passo con i tempi” afferma Anne-Lise Richard, Responsabile della Business Unit e-Mobility Global di Stellantis.  “La partnership tra Stellantis e TheF Charging si inserisce in questo contesto con un chiaro obiettivo: garantire la presenza di colonnine in località strategiche europee ed offrire la migliore esperienza di ricarica possibile nel tempo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    BMW M2 2022

    La BMW M2 gira camuffata al Nurburgring: sarà l’ultima endotermica?

    abarth 1000 sp

    Tre auto storiche dell’Heritage di Stellantis ad Auto e Moto d’Epoca 2021