in

Suzuki sigla un accordo con SkyDrive per le auto volanti

Tempo di lettura: 2 minuti

Al giorno d’oggi le case automobilistiche sono sempre più interessante al settore dell’Urban Air Mobility con l’idea di lanciare nei prossimi anni velivoli elettrici di piccole dimensioni per il trasporto delle persone. Piccoli elicotteri che vengono anche chiamati “taxi volanti” o “auto volanti”. Al riguardo, non si possono non ricordare le iniziative e gli investimenti fatti da Hyundai e Stellantis. Anche Suzuki è interessata a questo mercato ed ha deciso d’investire in SkyDrive Inc., nuova società del gruppo con sede a Toyota City, con Tomohiro Fukuzawa come Amministratore Delegato, Presidente e Direttore Rappresentante, questa è una società sviluppatrice di “auto e droni da carico”.

A partire da marzo 2022, SkyDrive e Suzuki hanno stretto una partnership al fine di collaborare nei segmenti commerciali e tecnologici delle “auto volanti” e da allora stanno valutando una futura collaborazione e sviluppo commerciale. Con questo investimento, le due società, Suzuki e SkyDrive, rafforzeranno la loro partnership, cooperando con altre aziende investitrici con l’obiettivo di puntare all’implementazione sociale di una nuova mobilità costituita dalle “auto volanti”. Suzuki collaborerà con SkyDrive allo sviluppo di tecnologie che massimizzano l’efficienza dei veicoli grazie alla politica di base dello “Sho-Sho-Kei-Tan-Bi”, ovvero l’abbreviazione di cinque termini giapponesi che possono essere tradotti con: “più compatto, di meno, più leggero, più contenuto, più ordinato”, che rappresentano le colonne portanti del Monozukuri, la cultura manifatturiera di eccellenza di Suzuki.

Più trasporto personale anche per Suzuki

Negli ultimi anni, la richiesta di trasporto personale è aumentata a causa dell’alleggerimento della congestione, dello snellimento del traffico nelle aree urbane e del cambiamento delle esigenze “secondo le necessità”. Oltre a fornire una mobilità unica che va dal mare alla montagna attraverso i settori della nautica, del motociclismo e dell’automobilismo, Suzuki intraprenderà iniziative per realizzare il business della mobilità aerea e contribuirà a formare la futura società della mobilità, in cui la mobilitazione di perosne e la mobilità eco-compatibile saranno richiesti, in questo modo Suzuki sarà in grado di arrivare ovunque nel mondo del movimento.

Diventerà interessante scoprire nel tempo che frutti darà questo investimento di Suzuki in SkyDrive. Durante il CES 2022 di Las Vegas, SkyDrive aveva fatto sapere di stare lavorando su di un nuovo modello di eVTOL a due posti che dovrebbe essere pronto per essere proposto come taxi volante al World Expo di Osaka nel 2025.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Peugeot e-208 2023 anteriore

    Peugeot e-208 si rinnova: ha 156 CV e un’autonomia da prima della classe

    BMW M2 2023: le prime foto spia la mostrano in anteprima