in

Suzuki Baleno S | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 3 minuti

A poche settimane dal lancio della Suzuki Baleno (da noi provata a fondo), la Casa giapponese ha introdotto il 1.0 BoosterJet da 112 CV che va ad equipaggiare la Baleno S, la versione che si colloca al vertice della gamma, caratterizzata anche da alcuni dettagli estetici distintivi. Noi l’abbiamo provata in anteprima sulle strade della collina torinese.

Dettagli estetici caratterizzanti all’interno e all’esterno

Al design che abbiamo conosciuto della Baleno, sulla versione S vengono aggiunti alcuni tocchi estetici distintivi come lo spoiler anteriore inferiore, arricchito con un’accattivante modanatura rossa.

Suzuki Baleno S

La carrozzeria della Baleno S è disponibile in nove differenti scelte cromatiche ed il colore di lancio, utilizzato sulla versione della vettura oggetto del nostro test, è il “Blu HAITI metallizzato”.

Anche internamente la versione Baleno S, un’esclusiva per l’Italia, si differenzia dal resto della gamma per il pomello e la cuffia del cambio in pelle con impunture rosse, la stessa finitura che contraddistingue anche i quattro tappetini interni.

Suzuki Baleno S | Interni

Alla guida del nuovo motore Boosterjet da 112 CV

Il nuovo propulsore è un innovativo tre cilindri a iniezione diretta dotato di turbocompressore, che coniuga elevate performance a consumi e emissioni contenuti.

Queste qualità sono ottenute grazie all’impiego di una cilindrata ridotta e all’adozione della sovralimentazione, capace di fornire coppia e elasticità di marcia fin dai bassi regimi di rotazione unitamente a elevate performance. La valvola wastegate del sistema turbo, che si chiude per creare una migliore pressione di alimentazione durante le fasi di maggiore carico (accelerazione e ripresa) e che resta aperta nella guida normale, riduce le perdite di pompaggio, a vantaggio delle doti di coppia e di consumo di carburante.

1.0 Boosterjet 112 CV

Il propulsore Boosterjet 1.0 adottato da Baleno S ha una potenza massima 112 CV a 5.500 giri/min. e una coppia massima di 170 Nm a 2.000-3.500 giri/min. L’efficienza della Suzuki Baleno S si riassume in consumi omologati nel ciclo combinato di 4,4 l/100 km e emissioni di CO₂ pari a 103 g/km.

In tema di trasmissioni, l’unità può essere accoppiata a un pratico cambio manuale a cinque velocità, dotato di sistema di inserimento che agevola i cambi di marcia, oppure un cambio automatico a sei rapporti che abbina comfort e linearità di marcia alle basse velocità e un ottimale rapporto tra performance e consumo di carburante alle andature sostenute.

Suzuki Baleno S 2016

La Suzuki Baleno S aggiunge alle qualità di spazio e versatilità delle altre versioni in gamma, già apprezzate durante il nostro test, un tocco di sportività e briosità alla guida che possono soddisfare i gusti dei più dinamici. L’auto in seconda e terza marcia ha un buon allungo e, grazie alla leggerezza del peso della vettura di 980 kg, la spinta dei 112 CV si fa sentire. Il cambio manuale a cinque marce ha una corsa un po’ lunga, ma grazie all’elasticità del propulsore non è necessario ricorrere spesso ai cambi di marcia.

Allestimento esclusivo

La Suzuki Baleno S è proposta nell’ allestimento B-TOP, con cambio manuale oppure con un cambio automatico a 6 rapporti con convertitore di coppia.

Di serie i fari allo Xeno con luci diurne a LED integrate, i fari fendinebbia, i cerchi inlega da 16″ bruniti, alzacristalli elettrici, schienali sedili posteriori abbattibili 40/60. La dotazione di sicurezza prevede i sistemi ESP+TCS, 6 airbag (lato passeggero disattivabile), sistema ISO-FIX per ancoraggio seggiolino bambino (x2), Radar Brake Support, Adaptive Cruise Control e il sistema Follow me. Inoltre, climatizzatore automatico, sistema multimediale con display touch screen da 7″, navigatore, Bluetooth, funzione Mirror Link e Carplay per smartphone, USB + AUX, due prese 12V, 4 altoparlanti e 2 tweeters, quadro strumenti con nuova tecnologia MyDrive. Di serie anche il bracciolo centrale anteriore in ecopelle, keyless push start system, keyless entry, telecamera posteriore, volante in pelle a 3 razze multifunzione regolabile in altezza e profondità, maniglie interne/esterne cromate e indicatori di direzione integrati negli specchi retrovisori.

Prezzo: in offerta lancio a 14.600 euro

La Suzuki Baleno S è proposta a un prezzo di listino di 17.800 euro per la versione manuale e di 19.000 euro per la versione automatica, IPT e vernice metallizzata escluse. Fino a fine giugno Baleno S è offerta al prezzo di lancio di 14.600 euro per la versione manuale e 15.800 euro nella versione con cambio automatico. 

Per avvalorare le doti sportive di Baleno S, in omaggio, fino a fine giugno, un corso di guida sicura, organizzato presso il centro di guida sicura MotorOasi Piemonte di Susa (TO), che offre una preziosa occasione di perfezionamento delle proprie conoscenze e abilità al volante.

Guidatore della domenica

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Dì la tua

Suzuki Baleno S | Foto

European LeMans Series: a Imola Dunlop vince tutto