in

Suzuki CELERIO: Porte aperte il 18 giugno

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sabato 18 giugno presso le concessionarie ufficiali, Suzuki invita a conoscere CELERIO, la citycar di segmento A che definisce il nuovo modo di intendere la guida urbana. Small fuori, con dimensioni contenute che assicurano il massimo della praticità nell’impiego quotidiano, e XL dentro, perché in soli 3,6 metri di lunghezza ti offre 5 posti veri e il bagagliaio più ampio della categoria (254 litri), con soglia di carico posta a soli 692 mm da terra e un ampio portellone a garanzia della praticità.

La sua guida rialzata, assieme alla facilità di accesso assicurata dalle portiere posteriori con un angolo di apertura di 83°, offrono grande piacere di guida e il massimo del comfort. Suzuki CELERIO è XL anche nella sicurezza, grazie all’ESP e alla frenata assistita, e nella tecnologia, perché offre climatizzatore manuale e radio/CD/MP3, USB, Bluetooth.

Se l’insieme di questi elementi ti conquisterà, sappi che le sorprese non sono finite, perché CELERIO è l’auto agile e scattante dai consumi Small: proposta nelle motorizzazioni 1.0 benzina tre cilindri (K10B) e 1.0 DualJet con fasatura variabile VVT e sistema Start&Stop, la city car Suzuki si spinge fino a percorrere 100 km con soli 3,6 litri di carburante e appena 84 g/km di CO2. La sicurezza di viaggiare consumando pochissimo e nel massimo rispetto dell’ambiente.

L’evento Porte Aperte ti offrirà anche l’occasione di approfittare dell’incredibile offerta dedicata: fino al 30 giugno 2016, CELERIO in versione EASY al prezzo dell’allestimento L (8.990 €), con un risparmio di ben 1.500 € rispetto al listino ufficiale.

Suzuki CELERIO è proposta in sei differenti scelte cromatiche (5 metallizzate e una pastello), ed è disponibile negli allestimenti L, Easy, Style e Country, con cambio manuale oppure automatico robotizzato a cinque rapporti Auto Gear Shift.

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Nuova SKODA Kodiaq

Tecnica: Nissan sviluppa il primo sistema al mondo Fuel Cell alimentato da bio-etanolo