in

Spaventoso incidente Tesla Model Y in Cina: ecco il tragico video

Tempo di lettura: 3 minuti

Questa volta sarà la stessa Tesla a collaborare a stretto giro con la polizia cinese per indagare su un incidente Tesla Model Y che sta facendo molto discutere. Il fattaccio è accaduto il 5 novembre, quando la Tesla Model Y, per un guasto ai freni, ha perso il controllo travolgendo ed uccidendo due persone: una liceale e un motociclista. Il coinvolgimento di Tesla in queste tragedie non sarebbe nemmeno una prima volta. Già in passato si sono visti numerosi richiami in Cina, per segnalare i problemi tecnici e malfunzionamenti presenti sulle auto Tesla.

Dinamica incerta per l’incidente Tesla Model Y, ma la dinamica fa impressione

Il 5 novembre Jumu News, testata locale, ha pubblicato un video su Twitter nel quale si vede una Tesla Model Y fuori controllo che sfreccia lungo le strade della provincia meridionale del Guangdong. La vettura della casa americana viaggia ad altissima velocità, sbanda, investe un ciclista, travolge un camioncino e infine finisce contro un edificio lungo la strada. Le due vittime della Tesla Model Y sono un motociclista e una liceale che sono stati investiti in pieno dall’auto fuori controllo, sembra che l’incidente abbia anche ferito anche altre tre persone lungo il suo tragitto.

Se non vedi il video dell’incidente Tesla Model Y sopra clicca qui sul link diretto.

A guidare la Tesla Model Y non vi era nessun tipo di guida autonoma, ma un uomo di 55 anni. La famiglia dell’autista ha spiegato alla polizia le dinamiche dell’incidente, secondo quanto affermato, sono che il guidatore stava parcheggiando, quando ha perso il controllo a causa della rottura dei freni. Nel video è possibile notare come la Tesla Model Y rallenti e accosti a bordo strada per poi ripartire accelerando improvvisamente. Secondo il rapporto della polizia l’auto avrebbe percorso circa 2 km raggiungendo la folle velocità dei 200 km/h. La polizia ha dichiarato che il conducente non era sotto l’effetto di alcool o droghe.

Tesla ha comunicato che da quanto si vede dai video di sicurezza non vi sia nessuna luce dei freni accesa. Tesla comunica anche che i dati dell’auto mostrano l’assenza di pressione sul pedale del freno durante l’accelerazione. Le informazioni di back-end segnalano che il pedale dell’acceleratore del veicolo è stato premuto fino in fondo, e il conducente non abbia mai usato i freni.

“La polizia sta attualmente cercando un’agenzia di valutazione di terze parti per determinare la verità dietro questo incidente. Forniremo attivamente tutta l’assistenza necessaria”, ha comunicato la casa Tesla a Reuters.

Sono numerosi i reclami di Tesla in Cina

In realtà tra Cina e Tesla si tratta di guerra aperta. Il Paese è il secondo mercato del brand californiano, che ha già ritirato vetture dalla Cina per guasti ai freni. Non solo, lo scorso anno una cliente non contenta è salita sul tetto di una Tesla esposta al salone dell’auto di Shanghai per protestare a causa dei malfunzionamenti dei freni prodotti dall’azienda.

Tesla Model Y RWD lato

L’incidente del 5 novembre nella provincia meridionale del Guangdong, purtroppo, risulta essere l’ultimo di una lunga serie, tutti con una dinamica molto simile. A maggio 2021 una Tesla che viaggiava fuori controllo si è schiantata ai 160 km/h. Anche in questo caso sembra che il problema fosse dovuto al malfunzionamento dei freni. Lo stesso anno un video delle telecamere di sorveglianza mostra un’auto californiana che impatta contro il retro di un camion in movimento. Recentemente nel distretto di Qingpu vicino Shanghai, invece, una Tesla ha accelerato da sola facendo finire il veicolo dentro un fiume.

Nel 2020 in Cina si sono già registrati ben 10 incidenti con protagonista Tesla in cui i veicoli sono risultati interamente fuori controllo. In seguito alle proteste in diverse aree del Paese è stato vietato il passaggio della Tesla, inoltre molti clienti hanno deciso di installare videocamere che mostrano i pedali dell’auto per avere la prova del malfunzionamento dei freni in caso di incidente, chissà se questa Tesla Model Y li avrà.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Nuova Subaru Impreza 2023: il ritorno del mito è vicino

    smartphone alla guida

    Verifica assicurazione auto: copertura, ANIA, targa, app