in

Test F1, day 1: sorpresa McLaren, problemi per Mercedes e Ferrari

test f1 bahrain day 1
Tempo di lettura: 2 minuti

Primo scorcio di questa tre giorni di test invernali nella mattinata italiana, pomeriggio in Bahrain. Sono scese in pista tutte le nuove protagoniste del mondiale 2021 ma gli occhi erano puntati, come doveroso, sulla nuova SF21 tenuta a battesimo solo due giorni fa e fresca dei suoi primi chilometri in pista.

Proprio la SF21 si è resa protagonista di una bandiera rossa sul finire delle prime 4 ore di prova (ne seguiranno altre 4 quando a Sakhir scenderà il tramonto, seguirà sintesi in serata) con Leclerc che ha parcheggiato la sua nuova SF21 su, così sembrerebbe, consiglio del box rosso.

Problemi di pescaggio, verifiche che normalmente si fanno nelle prime uscite, o qualcosa di più grave? Ci sarà tempo per indagare. Intanto in vetta a questa assolutamente provvisoria classifica parziale si è issato Daniel Ricciardo in veste di nuovo pilota McLaren; l’australiano ha girato in 1:32.203 con gomma Pirelli C3 (mescola media).

Siamo piuttosto lontani dalla pole di Hamilton della gara, sulla stessa pista: l’inglese già sette volte campione del mondo girò in 1:27.264. Tempi quindi poco indicativi e pista parecchio sporca con la sabbia appena fuori dalla traiettoria ideale. Tutte, o quasi, le monoposto sono scese in pista ricche di sensori a rastrello per verificare la correlazione tra i dati della galleria del vento a quelli del simulatore, senza dimenticare il responso finale che è sempre quello che conta.

Buona la prestazione di Pierre Gasly, secondo su Alpha Tauri AT02: il vincitore del Gran Premio di Monza 2020 ha affrontato 70 giri in questa prima uscita con il team faentino (che ha appena pubblicato un interessante onboard della vettura durante lo shakedown a Imola di qualche settimana fa).

Verstappen sigla il terzo tempo mentre Ocon, con la nuova affascinante Alpine nella sua livrea azzurra opaca, è quarta. Quinto Leclerc, che si è concentrato sui long run prima di provocare l’unica bandiera rossa della mattinata. Dietro ai primi cinque, nell’ordine, Raikkonen, Vettel (prima uscita con Aston Martin e presentazione del suo nuovo casco su toni del rosa), Roy Nissany (tester Williams), Mick Schumacher e Valtteri Bottas.

Proprio il finlandese e la sua Mercedes W12 hanno creato qualche grattacapo a Toto Wolff, volato in Bahrain per seguire la prima uscita del team 2021. Guasto al cambio che ha costretto il team campione del mondo a una lunga sosta: sostituzione e appena 6 giri per il nordico che tornerà in macchina domani pomeriggio alternandosi con Hamilton.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Imola a bordo di una F1 moderna? Ecco l’onboard [VIDEO]

    Kia Sorento plug-in Hybrid

    Kia Sorento Plug-in Hybrid | Primo contatto, interni, motori e prezzi