in

Come si testa un’hypercar? Sono immagini che fanno male al cuore [VIDEO]

Tempo di lettura: < 1 minuto

Proprio come tutte le automobili, anche le hypercar devono superare rigorosi test, soprattutto inerenti la sicurezza, prima di poter essere commercializzate. Spesso durante questi test necessari per l’omologazione dei veicoli ci si confronta con degli incidenti, degli imprevisti, ma anche una sorta di “maltrattamenti”, come quanto accaduto a questa Gordon Murray T.50.

La Gordon Murray T.50 “maltrattata” tra ghiaia, ciottoli e salti dalle rampe

In un video, la Gordon Murray T.50 XP1, corre sul ciottolato e sulle buche, si schianta contro una collinetta di ghiaia, si lancia da una rampa, si scontra su un cordolo d’acciaio ed investe anche un cinghiale artificiale. Queste sono tutte le manovre per testare la sicurezza della vettura, particolarmente gli airbag, i quali non devono attivarsi in modo improprio a causa di scosse inaspettate, come buche e dossi. Questo è solo uno dei filmati che la Casa di Murray sta girando nel corso dello sviluppo della T.50.

Gordon Murray T.50, più di un’hypercar

Quest’auto ha qualcosa di diverso rispetto alle altre hypercar, in quanto è dotata di un motore 4.0L V12 N/A, ad aspirazione naturale, progettato da Cosworth e capace di erogare 663 CV e 467 Nm di coppia. L’unicità risiede quindi nella potenza sprigionata da una cilindrata relativamente ridotta e senza alcun tipo di sovralimentazione. Singolare anche la ventola aerodinamica, che dona maggiore stabilità ed aderenza al veicolo con l’ausilio degli spoiler e dei diffusori attivi, è questo connubio a generare una deportanza aumentata del 50% rispetto alla guida normale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    50 anni BMW M: al Museo di Monaco le BMW M più belle di sempre

    Nuova Alfa Romeo Giulia: il designer Mesonero è già al lavoro