in

Top Employer Italia 2019 : Lamborghini si conferma in vetta

Top Employer Italia
Tempo di lettura: 2 minuti

Automobili Lamborghini si conferma come la miglior azienda dove lavorare in Italia. Il titolo di Top Employer Italia 2019 è il sesto consecutivo per l’azienda di Sant’Agata Bolognese e, anche quest’anno, il Top Employers Institute non ha avuto dubbi nel premiare la migliore tra le imprese con eccellenti ambienti di lavoro e avanzate politiche di gestione delle Risorse Umane.

Il Top Employer Italia 2019 va a inserirsi in un quadro particolarmente felice per la Casa italiana. Oltre alla qualità lavorativa, sono state premiate le campagne di assunzione (si è arrivati a 1.750 a fine 2018), con una crescita del 10% rispetto all’anno precedente e del 70% negli ultimi 5 anni. Le oltre 200 assunzioni avvenute lo scorso anno sono state ben bilanciate tra personale impiegatizio e addetti alle linee produttive e hanno ulteriormente abbassato l’età media aziendale, oggi inferiore ai 40 anni.

Il premio Top Employer Italia va poi ad aggiungersi ai positivi risultati finanziari. Nel 2018 Lamborghini ha consegnato 5.750 vetture a livello globale, più del doppio rispetto all’esercizio precedente, complice l’arrivo di Urus.

Umberto Tossini, Chief Human Capital Officer di Automobili Lamborghini, commenta: “La nostra cultura aziendale accompagna la trasformazione del business e si radica sul valore delle persone come motore del cambiamento. Per questo il nostro team lavora in un ambiente energico e stimolante, che abilita ogni giorno la passione per l’innovazione e privilegia il senso autentico delle cose.

top employer italia

Ad essere premianti per il Top Employers Institute anche il programma di People Care interno all’azienda, dove si annoverano, tra le altre, campagne di promozione della salute e di prevenzione, servizi per le neo mamme e neo papà, tra cui parcheggi rosa, il coaching al rientro al lavoro e l’integrazione della retribuzione fino al 60% dello stipendio nel periodo di maternità e paternità facoltativa e ulteriori permessi per la malattia dei figli.

A queste iniziative si aggiunge la possibilità di usufruire di un sistema di flexible benefits, di un programma di car pooling, di convenzioni con asili, centri fitness, attività commerciali e culturali del territorio, dell’utilizzo gratuito di strutture sportive e di eventi dedicati ai dipendenti e alle loro famiglie.

A tutto questo vanno infine aggiunte le importanti partnership con scuole e realtà accademiche, tra cui il MIT (Massachussets Institute of Technology) di Boston e la Fondazione Bologna Business School. Di altrettanta rilevanza il progetto DESI (Dual Education System Italy), un percorso formativo che, ispirato al modello duale tedesco, combina la teoria scolastica con la formazione pratica in azienda. Lamborghini aderisce al MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna), un hub per la formazione d’eccellenza in collaborazione con le principali aziende automotive del territorio ed importanti Università della Regione, ed è socio fondatore dell’ ITS Maker, l’Istituto Superiore Meccanica, Meccatronica, Motoristica e Packaging dell’Emilia Romagna, che realizza percorsi biennali post diploma.

Dì la tua

Skoda Kamiq

Skoda Kamiq: prime bozze del City SUV boemo. A Ginevra l’unveiling ufficiale

targa estera multa imola

Circola con targa estera per 5 anni e prende 432 multe