in

Tra due anni addio contrassegno dell’assicurazione dal parabrezza

Tempo di lettura: < 1 minuto

A quanti di voi non piaceva ? Quanti ritenevano che disturbasse l’stetica dell’auto ? Parliamo del contrassegno dell’assicurazione RC Auto che – con grande gioia di chi voleva farlo sparire – non dovrà più essere esposto in via obbligatoria: si passa alla smaterializzazione del contrassegno dell’assicurazione RC Auto, secondo quanto deciso già tempo fa e precisamente nel gennaio 2012 dal decreto liberalizzazioni (Dl 1/2012), ora divenuto realtà con la normativa di attuazione e la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale. Il decreto entrerà ufficialmente in vigore il 18 ottobre 2013, ma vi sarà un lungo periodo di passaggio: perché tutti (assicurazioni e motorizzazione compresi) si adeguino ci sarà tempo fino al 2015, altri due anni quindi.

 Dal prossimo 18 ottobre quindi, scatterà il conto dei due anni dopo i quali i contrassegni cartacei usciranno di scena e di alcune tappe intermedie:

• 30 giorni perché la Motorizzazione renda operativa la struttura informatica del database;

• 60 per popolare il database con le informazioni già presenti nella banca dati dell’Ania (l’associazione delle compagnie);

• Un anno per avviare le connessioni informatiche con cittadini e compagnie;

• 18 mesi per predisporre il database a collegarsi in tempo reale con le apparecchiature per i controlli automatici che dovrebbero essere utilizzate dalle forze dell’ordine. Il Dm arriva con oltre un anno di ritardo rispetto a quanto prevedeva il Dl. La causa principale è stata proprio la difficoltà di organizzare una banca dati delle polizze più affidabile di quella attuale, già attiva da anni presso l’Ania, l’associazione delle compagnie.

Dì la tua

Autoappassionati

Imola: 6° appuntamento per la Targa Tricolore Porsche 2013

Ogier e Ingrassia sono i nuovi Campioni del Mondo Rally