in

Trident 660: ed è subito Triumph

Tempo di lettura: 2 minuti

Triumph innova il segmento roadster con la nuova Trident 660, entry level naturalmente a 3 cilindri.

Erogazione entusiasmante, design elegante ma sportivo, equipaggiamento più completo nel segmento, e un prezzo competitivo.

La Trident 660 è pensata per una nuova generazione di motociclisti e motocicliste Triumph.

Il motore di nuova concezione con una potenza di 81 CV a 10.250 giri/min, con oltre il 90% della coppia disponibile lungo la maggior parte dell’arco di erogazione, in continuità con quella che è la tradizione del tricilindrico inglese.

I Riding Mode

Pur trattandosi di una entry level, la roadster è dotata di due modalità di guida (Road e Rain), controllo di trazione escludibile, acceleratore ride-by-wire e un display TFT a colori di chiara e facile lettura.

Sospensioni Showa

Le sospensioni sono fornite da Showa sia all’anteriore (forcella upside-down) sia al posteriore, con un ammortizzatore monoshock regolabile nel precarico.

La ciclistica è figlia dell’ottimo lavoro svolto negli anni con le sorelle maggiori Speed e Street Triple, e rende questa Trident agile, divertente e compatta, adatta tanto a sfilare nel traffico cittadino quanto a fornire il giusto godimento tra le curve di montagna.

Adatta anche a fisici minuti, con gli 805 mm di altezza della sella e i 189 kg in ordine di marcia, si presenta docile e amica anche ai motociclisti meno esperti.

Anche per i neopatentati

Trident 660 stringe l’occhio anche ai più giovani risultando compatibile con gli estremi della patente A2 attraverso un kit reversibile di depotenziamento a 48 CV.

Quattro le diverse colorazioni studiate per una moto che riesce nel tentativo di rievocare in chiave moderna le intriganti silhouette delle moto del passato.

Con quel “British Touch” che da sempre rappresenta una sicurezza nell’ambito motorsport.

Triumph Trident 660 sarà disponibile da fine gennaio 2021 in tutte le Concessionarie Triumph Motorcycles a partire da 7.995,00 € (franco concessionario).

Testo: Mario Daudo – Foto: Triumph Motorcycle

hyundai ev prophecy

Hyundai EV Prophecy si aggiudica il titolo di Car Design Award 2020

Bimota Classic Parts vince con Stefano Bonetti