in

Il V8 Ferrari di F8 Tributo è premiato come Performance Engine of the Year

V8 Ferrari
Tempo di lettura: < 1 minuto

Mentre cresce l’attesa per l’unveiling ufficiale della nuova Ferrari ibrida (V6 turbo con più di un motore elettrico, 1.000 CV, questo si dice a Maranello e dintorni, mentre il muletto continua a far discutere) arriva un altro premio, l’ennesimo, al V8 Ferrari. Si tratta del quarto titolo consecutivo assegnato all’otto cilindri italiano, premiato alla 21° edizione dell’International Engine & Powertrain of the Year.

Stavolta è toccato alla F8 Tributo e al suo V8 Ferrari 3.9 da 720 CV, un’impresa mai riuscita a nessun altro motore nella storia pluridecennale del premio.

Il motore V8 Ferrari, cui abbiamo dedicato queste righe, è montato sulla 488 GTB, sulla 488 Spider, 488 Pista e 488 Pista Spider, e in tutti i casi ha unito anche il premio di “Performance Engine of the Year”.

Grazie al passaggio da categorie di capacità a categorie di potenza, applicato a partire da quest’anno per garantire un giudizio più equo sui gruppi propulsori ibridi, il V8 di Ferrari si è aggiudicato la vittoria in altre due categorie: lo stesso motore è stato votato come miglior propulsore sopra 650 CV, mentre la versione da 3855 cm³ montata sulla Portofino (con 600 CV) e sulla GTC4Lusso T (con 610 CV) ha vinto nella categoria 550-650 CV.

 Di conseguenza, con la cerimonia di quest’anno a Stoccarda, in Germania, il punteggio di “International Engine & Powertrain of the Year” ottenuto da Ferrari raggiunge l’eccezionale risultato di 31. Ora non resta che concentrarsi sul debutto ufficiale della nuova Ferrari che segnerà l’inizio di una nuova era. L’ora X è prevista per la serata del 29 maggio.

Dì la tua

cose da sapere sulla Skoda Scala

Le 5 cose da sapere sulla Skoda Scala 2019

Vehicle to Grid Nissan Leaf

Enel X, Nissan e RSE per Vehicle to Grid: come cambia il modo usare l’auto elettrica