mercoledì, 17 Luglio 2019 - 15:17
Home / Notizie / Pneumatici / Vacanze Sicure 2019: attenti ai controlli sui vostri pneumatici a maggio e giugno
vacanze sicure

Vacanze Sicure 2019: attenti ai controlli sui vostri pneumatici a maggio e giugno

Tempo di lettura: 2 minuti.

Da sedici anni la campagna Vacanze Sicure (sito ufficiale) cerca di sensibilizzare gli automobilisti riguardo alla sicurezza stradale e lo fa attraverso il controllo dei pneumatici. Chi è appassionato come noi sa benissimo che le gomme sono fondamentali, in quanto unico  punto di contatto tra il veicolo e la strada, ma purtroppo questa non è una nozione così universalmente conosciuta.

Così la Polizia Stradale, nell’ambito della campagna Vacanze Sicure 2019, opererà in sei regioni – Piemonte, Marche, Toscana, Lazio, Umbria e Puglia – effettuando circa 11.000 controlli durante tutto il mese di maggio e in parte giugno. Verranno verificati l’usura del battistrada, l’omologazione, la corrispondenza delle misure montate rispetto a quanto riportato in carta di circolazione, l’eventuale presenza di danneggiamenti visibili ad occhio nudo e il sotto gonfiaggio – oltre un’automobilista su due viaggia con pneumatici sgonfi – che molto spesso è la premessa di un cedimento strutturale improvviso del pneumatico.

I dati raccolti da Vacanze Sicure 2019, saranno successivamente analizzati sul modello messo a punto dal Politecnico di Torino e i risultati saranno pubblicati a metà luglio.

Nel corso degli anni la Polizia Stradale ha controllato lo stato delle gomme di oltre 100.000 veicoli, trovando sempre elevate percentuali di veicoli non in regola. L’attività di prevenzione, dunque, serve soprattutto a responsabilizzare gli automobilisti sul tema secondo una prospettiva costruttiva che possa aumentare la sicurezza sulle strade. Considerando che un veicolo italiano su due ha oltre undici anni, è evidente come la costante manutenzione dell’auto, che comprende la cura dei pneumatici, diventi fondamentale per evitare ogni tipo di rischio.

Le gomme, infatti, escludendo casi del tutto occasionali che di solito si manifestano nei primi tempi di utilizzo, scoppiano solo se si combinano fattori come la scarsa manutenzione, battistrada con profondità inferiore ai limiti di legge, sottogonfiaggio, a fattori ambientali come il clima tipici del periodo estivo, caratterizzato da temperature dell’asfalto che raggiungono i 70/80° ed oltre.

Mettersi alla guida con pneumatici inadeguati è un gesto di irresponsabilità che si ripercuote negativamente su tutto il sistema della circolazione – consiglia Giovanni Busacca, Direttore del Servizio Polizia Stradale durante la presentazione di Vacanze Sicure a Roma – Come Polizia Stradale contrastiamo quotidianamente questa tendenza; nei mesi scorsi abbiamo effettuato 749 controlli nei gommisti di tutta Italia e il 22% degli esercizi sono risultati fuori norma. E anche questi controlli hanno fatto emergere ancora una volta in quale misura il problema della sicurezza stradale sia strettamente legata agli pneumatici. Infatti, un gommista che opera nella legalità offre all’automobilista sicurezza, rispetto ambientale e lavoro qualificato”.

Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma, che attraverso Pneumatici sotto controllo promuove Vacanze Sicure, ha aggiunto “E’ sempre meglio rivolgersi a gommisti professionisti che svolgono la loro attività nel rispetto pieno di tutte le norme di legge, comprese quelle fiscali ed ambientali”.

Autore: Alessandro Vai

Le auto e i motori, una passione diventata una ragione di vita. Volevo fare il pilota ma poi ho studiato marketing e ora il mio mestiere è scrivere

Potrebbe interessarti

Si chiama volante aptico e potrebbe salvare molte vite: lo presenta Jaguar Land Rover

Molte volte, specie durante i viaggi in autostrada, vi sarà capitato di allentare la presa …