in

Volkswagen in F1, pronta ad entrare. Ferrari alleata?

Volkswagen Formula1
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Gruppo Volkswagen sempre più vicino all’ingresso in Formula 1 con Porsche e Audi a partire dal 2026. Ad avvicinare il motorista tedesco al Circus le due rivali Ferrari e Mercedes favorevoli all’abolizione della MGU-H dalle nuove monoposto: la componente che finora ha bloccato le trattative tra il costruttore di Wolfsburg e la F1.

Ferrari insolita alleata allo sbarco di Volkswagen in F1

A favorire lo sblocco delle trattative tra il gruppo Volkswagen e la F1 sono state Ferrari e Mercedes, la cui “strana” mediazione sembra essere stata determinante. Fino ad ora l’accordo non era stato trovato a causa della MGU-H delle monoposto (l’unità utilizzata per generare elettricità che funge anche da motore nelle vetture ibride-elettriche).

La Volkswagen ha trovato già un alleato nella Ferrari. La proposta infatti di abolire l’MGU-H trova l’assenso di Maranello per diversi motivi:

  • Non si è diffusa nell’industria automobilistica con le tempestiche preventivate
  • Ha costi di implementazioni elevati
  • Ha complicazioni dovute all’innalzamento delle temperature di componenti attigue
  • Genera problemi alla turbina

Ad oggi il gruppo tedesco estende le sue partecipazioni sportive con programmi LMP1 con la doppia partecipazione, vincente, di Porsche e Audi nel WEC (con il programma lmdh e Hypercar), e le esperienze nei vari campionati mondiali, tra cui il WRC, dove la Polo vinse mondiali a ripetizione con Ogier, e nel DTM, dove Audi ha giocato da protagonista per anni, prima che il campionato tramontasse verso un triste epilogo.

Se l’MGU-H verrà abolità, secondo Auto Motor Und Sport, le probabilità di un ingresso di Volkswagen in Formula 1 sfiorerebbero il 90% e l’ingresso dovrebbe avvenire nel 2026 come riportato dalla testata TheRace.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    salone di ginevra 2022

    Salone di Ginevra 2022: tutto confermato, ma Stellantis potrebbe non esserci

    alfa romeo 75 turbo competizione

    Alfa Romeo 75 Turbo Evoluzione IMSA: tra pochi giorni all’asta