domenica, 24 giugno 2018 - 10:36
Home / Notizie / Novità / Volkswagen Passat Alltrack | Salone di Ginevra 2015
Autoappassionati

Volkswagen Passat Alltrack | Salone di Ginevra 2015

Tempo di lettura: 3 minuti.

La Casa di Wolfsburg è pronta a svelare in anteprima mondiale la nuova Passat Alltrack. Quale migliore occasione se non il Salone di Ginevra (3-15 marzo 2015) per mostrare al proprio pubblico la seconda generazione della famigliare off-road a trazione integrale.

Basata sull’ottava generazione della nuova Passat, e quindi, sul pianale modulare trasversale MQB, la nuova Alltrack è una vettura da viaggio, ma anche un’auto di rappresentanza con la versatilità di una familiare e la spaziosità di un SUV. Il lancio sul mercato europeo è previsto per fine settembre.

L’estetica è da fuoristrada puro. Paraurti con protezioni sottoscocca in look acciaio, robuste coperture passaruota e listelli sottoporta in color antracite, sottoporta maggiorati con protezioni sottoscocca il look alluminio spazzolato, incredibili angoli di attacco e di rampa, gusci degli specchietti retrovisori cromati opachi, mancorrenti in argento anodizzato, cerchi in lega leggera da 17 pollici specifici e loghi Alltrack su calandra, portellone e su una targhetta in corrispondenza del parafango anteriore. Dettagli che se da un lato rendono la linea della nuova Passat elegante ed unica, dall’altro regalano quella immagina dura e quella sensazione di solidità e protezione degna di un fuoristrada più blasonato.

VW 0002

Al pari degli esterni, anche gli interni della Passat Alltrack sono stati studiati per adattarsi specificatamente alle caratteristiche peculiari di questo modello. La personalizzazione parte dai listelli battitacco in acciaio inox particolarmente robusti con logo Alltrack e dai tappetini con doppia cucitura ribattuta per proseguire poi sui sedili comfort Alltrack. Questi ultimi si distinguono per i rivestimenti in Alcantara delle superfici esterne e il nuovo tessuto “7 Summits” in corrispondenza delle fasce centrali ma posso essere ordinati anche con il rivestimento in pelle e con gli optional di riscaldamento e climatizzazione. Nuovi anche i sistemi di infotainment a bordo. Tra le diverse interfacce, da notare quelle con gli smartphone tramite App Connect che fa ricorso alla tecnologia MirrorLink™, oltre che ad applicazioni quali CarPlay (Apple) e Android Auto (Google).

VW 0004

Sotto il cofano troveremo cinque nuovi propulsori ad iniezione diretta: due motori turbo benzina TSI e tre Turbodiesel TDI tutti conformi alla norma sui gas di scarico Euro 6. I potenti benzina TSI erogano rispettivamente 150 e 220 CV. Mentre la gamma dei TDI parte da un già brillante motore 150 CV per arrivare alle versioni da 190 e 240 CV. Due i cambi a disposizione: un manuale a 6 rapporti disponibile per il TSI e il TDI 150 CV ed un cambio automatico a doppia frizione e 6 rapporti di serie per tutte le altre versioni. Tutti i modelli sono inoltre equipaggiati con sistema start/stop e recupero dell’energia in frenata.

In quanto vera off-road la nuova famigliare tedesca è dotata di serie di trazione integrale 4Motion. Il sistema si basa su una frizione Haldex di quinta generazione e si attiva già prima che si verifichi uno slittamento. In questo modo è possibile escludere in modo pressoché totale eventuali perdite di trazione. In condizioni normali, la trasmissione avviene sul solo asse anteriore, favorendo consumi più contenuti. Tuttavia, non appena sussiste il rischio di una perdita di trazione, l’asse posteriore interviene in modo continuo nell’arco di poche frazioni di secondo.

VW 0005

Parallelamente al bloccaggio longitudinale cui provvede la frizione Haldex, i bloccaggi elettronici dei differenziali (EDS), integrati nel programma di controllo elettronico della stabilizzazione (ESC), assolvono la funzione di bloccaggio trasversale su tutte e quattro le ruote. In questo modo, in caso di slittamento di una ruota, la forza motrice viene trasmessa nel giro di qualche frazione di secondo alla ruota sul lato opposto. Le versioni 2.0 TSI 220 CV e 2.0 TDI 240 CV della Passat Alltrack vantano inoltre differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS+ su entrambi gli assi. In caso di marcia in curva a velocità elevata, il sistema frena le ruote interne alla curva, ottimizzando così il comportamento di guida. Tecnicamente l’XDS+ rappresenta un’estensione funzionale del differenziale a bloccaggio elettronico.

VW 0003

A completare le dotazioni da fuoristrada ci pensa un’altezza dal suolo aumentata di 27,5 mm, uno speciale profilo di guida Offroad con sistemi di assistenza appositamente progettati, un assetto completamente riadattato ed una capacità di traino eccezionale (salita del 12% e rimorchio con freni da 2.200 Kg), che permettono alla Passat Alltrack di affrontare al meglio anche i percorsi più impervi.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Prezzi di Peugeot Rifter: si parte da 21.550 euro

Tempo di lettura: 1 minuto. Visto e toccato con mano al Salone di Ginevra 2018, dove è stato presentato in anteprima …

something