in

Volvo Studio Talks: al Volvo Studio di Milano la sicurezza a 360°

volvo studio talks
Project E.V.A. - Volvo Cars is sharing its own research data on safety with the world
Tempo di lettura: 2 minuti

Si è parlato di sicurezza giovedì 15 ottobre presso il Volvo Studio di Milano, dove hanno avuto inizio i nuovi Volvo Studio Talks, un inedito formato promosso da Volvo Cars  che vede coinvolti, contemporaneamente, i cinque Volvo Studio esistenti: Milano – il primo realizzato – , Stoccolma, New York, Tokyo e Varsavia. 

Sicurezza, un tema molto caro a Volvo, il suo valore cardine. In tale ottica, dopo che nel 2019, con il progetto E.V.A. (Equal Vehicles for All), Volvo si era concentrata sulla sicurezza delle donne in auto (mettendo in evidenza la pericolosa disparità di cui erano vittime), con il primo Volvo Studio Talk, in un anno tanto critico per la salute di tutti segnato dalla pandemia, Volvo ha voluto allargare la visuale parlando di sicurezza di tutta la famiglia in auto, guardando in modo particolare ai più piccolo, partendo da una regola che i genitori conoscono bene: il seggiolino va disposto in ordine contrario a quello di marcia, e le cinture ben strette. 

Dal Volvo Studio di Milano è intervenuta la Dott.ssa Federica Deledda, Vice Questore della Polizia di Stato e Dirigente Polizia Stradale di Cremona, che ha parlato del Progetto Icaro con il quale la Polizia stessa ha portato la sicurezza stradale nelle scuole, un’iniziativa che per l’efficacia dimostrata nel tempo è stata adottata da diversi altri Paesi nell’ambito della Comunità Europea, diventando così esempio di eccellenza italiana. Sono intervenute anche altre figure esperte del settore, come il Dott. Federico Semeraro, Anestesista Rianimatore Comitato Scientifico Italian Resuscitation Council Bologna, che ha sottolineato la relazione fra Salute e Sicurezza, così come la Prof.ssa Federica Foiadelli, docente del Politecnico di Milano-Dipartimento di Energia, che ha proiettato uno sguardo sul futuro parlando della sicurezza nello scenario della mobilità elettrica del futuro, sia per quanto riguarda i veicoli sia per le infrastrutture di ricarica.

Nell’ambito del panel, Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia, si è così espresso: “La Sicurezza è da sempre il principio che guida le azioni di Volvo. Riteniamo che un costruttore automobilistico abbia il dovere di occuparsi di tutti i fattori che influiscono sulla sicurezza del traffico. In passato così come oggi, le nostre proposte hanno fatto e fanno discutere; noi siamo convinti che l’importante sia mantenere viva l’attenzione di tutti sul tema della Sicurezza, anche provocando reazioni. Il nostro solo e unico obiettivo è lo stesso, da sempre: far sì che tutti coloro che utilizzano la strada siano al sicuro, dentro e fuori l’auto.

volvo studio talks
Dott.ssa Federica Deledda, Vice Questore della Polizia di Stato e Dirigente Polizia Stradale di Cremona

I due dibattiti (internazionale e italiano), sono stati trasmessi in diretta streaming sui canali social di Volvo Cars e Volvo Car Italia (facebook e VolvoTV-YouTube). A tal proposito, è importante rilevare che alla diretta streaming del Volvo Studio Talk internazionale si è collegato anche Roadopol, il network delle polizie stradali europee di cui fa parte la polizia Stradale italiana. Roadopol è una rete di cooperazione internazionale finalizzata allo scambio e alla cooperazione che opera sotto l’egida della Commissione Europea e in stretta collaborazione col lo European Transport Safety Council.

volvo studio talks
Children and Volvo Cars 25

Infine, Volvo ha già implementato diverse novità; dal 2020 tutte le nuove Volvo prodotte hanno una velocità massima auto-limitata a 180 km/h, mentre sulle Volvo di prossima generazione verranno installati sistemi di monitoraggio della guida attraverso telecamere per contrastare gli effetti della distrazione o della guida in stato di alterazione psicofisica. Il sistema prevede la possibilità di un intervento in automatico del veicolo in caso di pericolo.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    dacia spring electric

    Dacia Spring Electric: la rivoluzione elettrica di Dacia

    Citroen C5 Aircross “C-Series”: la serie speciale ora ordinabile in Italia