martedì, 18 dicembre 2018 - 15:45
Home / Notizie / Novità / Volvo V70 MY 2013: Polar e Super Polar

Volvo V70 MY 2013: Polar e Super Polar

Tempo di lettura: 2 minuti.

Torna Volvo Polar, la grande Station Wagon svedese che più di ogni altro modello ha costruito la fama di Volvo in Italia.


Con l’arrivo del nuovo MY, Volvo V70 viene quindi proposta anche in una doppia variante Polar e Super Polar. Volvo Auto Italia ripropone così in chiave moderna l’incarnazione più celebre e “classica” della grande Station Wagon svedese.

Un po’ di storia..

Volvo Polar e Super Polar nacquero rispettivamente nel 1989 e 1990 da un’iniziativa della filiale italiana al fine di stimolare le vendite delle SW e attrarre un pubblico più giovane proponendo una vettura nuova
allo stesso prezzo di una vettura d’occasione. Nella proposta Polar la leva più importante fu certamente quella del prezzo. Il target era un pubblico più giovane rispetto ai normali gli acquirenti Volvo, e quindi più “sensibili” al fattore economico. La Volvo 240 SW Polar venne dunque proposta a 24 milioni di lire con un equipaggiamento che comprendeva chiusura centralizzata, poggiatesta anche posteriori, rails per il tetto, interni neri e una scelta fra 4 colori di carrozzeria (Bianco, Argento, Grigio Scuro e Rosso). A rafforzare l’offerta Polar, nel 1990 arrivò la Super Polar, pensata per una fascia di utenti in espansione che avrebbe volentieri acquistato una Polar se fosse stata più ricca ed equipaggiata in modo da renderla esclusiva. Super Polar era dunque il massimo in termini di value for money. All’equipaggiamento di serie si aggiunsero così ABS, interni in pelle, specchietti regolabili elettricamente dall’interno e riscaldabili, aria condizionata e alzacristalli elettrici anteriori e posteriori. La Super Polar venne proposta ad un prezzo di 29.900.000 lire, 5 milioni di lire in più della Polar. La prima Polar, realizzata su base 240 SW, vendette in cinque anni quasi 15.000 unità, quasi tutte catalizzate. Il successo ottenuto spinse Volvo Italia a proporre una seconda generazione di Polar, sulla base del modello 940 SW. Era il 1995 e la Polar seconda generazione uscì di scena nel 1997. Polar costituisce dunque un vero e proprio patrimonio del passato e del presente di Volvo in termini di caratteristiche di prodotto e di marchio. Un successo che si deve all’iniziativa di Volvo Italia ma che ha contribuito a scrivere la storia di Volvo al punto da meritare un posto nel Museo Volvo di Goteborg, presso la Casa madre.

Dopo le Polar originali e il grande successo di V50 Polar lanciata nel 2009, la famosa variante arriva sulla V70 con allestimenti capaci di sottolineare le principali caratteristiche del marchio e del prodotto Volvo, vale a dire Sicurezza, Qualità e Funzionalità. Il tutto a prezzi assolutamente irripetibili di cui potrà godere il pubblico al momento dell’acquisto dell’auto e che verranno comunicati a breve. Nella dotazione di serie di Volvo V70 Polar e Super Polar, dunque, elementi importanti come il dispositivo City Safety o il sistema di interfaccia e connettività Sensus Connected Touch. L’offerta Polar su V70 riguarda tutte le motorizzazioni turbodiesel, dal piccolo D2 1.6 ai cinque cilindri D3, D4 e D5. Le nuove Volvo V70 Polar saranno contraddistinte dal badge Polar sulla carrozzeria.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

prezzo audi tt 2019

Motori, allestimenti e prezzo Audi TT 2019: aperti gli ordini per il nuovo modello

Parte ufficialmente la prevendita, sul mercato italiano, per la terza generazione della sportiva dei quattro …