in

Batterie stato solido Stellantis: Tavares anticipa il futuro [VIDEO]

Tempo di lettura: 2 minuti

Questa volta la batteria allo stato solido risulta essere sempre più vicina e concreta per Stellantis. Specifichiamo per sicurezza, parliamo di Factorial, azienda satellite, che con il Gruppo ha un legame molto stretto. Quest’ultima, durante il CES di Las Vegas, ha presentato un nuovo prototipo di batteria allo stato solido con celle da 100 ampere-ora.

Batterie FActory

La cosa decisamente interessante è che questi prototipi hanno una densità del 30% maggiore rispetto alle normali batterie agli ioni di litio. Il significato risulta essere chiaro: maggiore autonomia a parità di peso o identica autonomia con peso e ingombri ridotti.

Le batterie stato solido di Stellantis non prima del 2026

Carlos Tavares, CEO di Stellantis, durante l’evento del CES ha spiegato le nuove celle durante il suo intervento alla kermesse statunitense: “Con Factorial, stiamo sviluppando una tecnologia proprietaria che utilizza meno cobalto. – continuando – Saranno in arrivo entro il 2026, la batteria allo stato solido può fornire una densità di energia fino al 30% superiore rispetto alla tradizionale batteria agli ioni di litio, il che potrebbe consentire un’autonomia di guida ancora più lunga o un peso inferiore”.

Questo rappresenta solo l’inizio, perché gli esperti sono sicuri che questa particolare tecnologia consentirà a Factorial di formare, in poco tempo, un incremento della densità del 50%.

La tecnologia sulle batterie sta avanzando rapidamente

La nuova batteria da 100 Ah rappresenta un enorme passo avanti per l’azienda statunitense, che da tempo studia le batterie allo stato solido, parliamo di 6 anni e prima d’ora non era riuscita a realizzare celle più grandi di 40 Ah.

Batterie stellanti

“Siamo entusiasti di presentare le nostre celle allo stato solido di grande formato all’interno di una batteria per autoveicoli – ha aggiunto Siyu Huang, ceo di Factorial –. La tecnologia delle batterie a stato solido sta avanzando rapidamente e possiamo affermare di essere all’avanguardia nello sviluppo di questo tipo di celle. Siamo immensamente grati a Stellantis per la collaborazione e partnership nel portare la nostra tecnologia sul mercato”.

Factorial, risulta essere legata a Stellantis da novembre 2021, sta lavorando anche alla realizzazione di particolari linee produttive. In particolare cerca di adattare tutte le attuali batterie agli ioni di litio in modo da contenere maggiormente i costi di sviluppo.

Pilota professionista

Alessio Richiardi

Attualmente indeciso se ha preso prima in mano un volante o una penna, probabilmetne entrambe, date le due mani.
Così è nato l'amore per i motori e per la scrittura, da poco neopapà oltre che neoattento a tutto ciò che riguarda i bimbi in auto ed i seggiolini.

Anni di utenzaAutore

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Lollobrigida: “Troppo costoso tagliare le accise, lavoriamo su altro”

    2023_-_Renault_Megane_RS_Ultime_28

    Il canto del cigno della Megane R.S.: ecco la Ultime, ora spazio ad Alpine