in

Proroghe fino al 2036 per i marchi della Motor Valley

John Elkann
Tempo di lettura: 2 minuti

I piccoli produttori della Motor Valley (fino a 10.000 vetture l’anno) posso usufruire della proroga fino al 2036. L’emendamento darà più tempo per adeguarsi agli standard fissati dalla Ue con il pacchetto Fit for 55, quindi a tirare un sospiro di sollievo sono brand come Ferrari, Lamborghini, Maserati, Pagani e Dallara. Per quanto prorogata, questa scadenza imporrà ad ogni modo una sfida di portata storica, in quanto anche le supercar a benzina dovranno passare all’elettrico.

John Elkann: “La prima Ferrari elettrica nel 2025″

Alcuni brand sono riusciti a portarsi avanti con i tempi, basti pensare a Porsche che dal 2019 ha in listino la Taycan a batteria. A questi livelli si sta avvicinando la Ferrari, a detta del presidente John Elkann: “La prima Ferrari elettrica vedrà la luce nel 2025. Sarà qualcosa di mai visto prima”. Ad oggi, tra le varie Rosse c’è in listino un modello ibrido molto esclusivo, la 296 Gtb lanciata a giugno del 2021.

Lamborghini sta già realizzando la sua prima auto elettrica

Molto vicina alla realizzazione di una supercar elettrica è anche Lamborghini, il cui amministratore delegato, Stephan Winkelmann, ha dichiarato tempo addietro: “La transizione verso l’elettrico fa parte di tutti noi. I nostri clienti chiedono che il comportamento della vettura sia all’altezza e resti invariato, in quanto a prestazioni ed a capacità di emozionare”. Garantire queste prestazioni non sarà facile, ma è un obiettivo ben chiaro anche ad Horacio Pagani, fondatore dell’omonima casa automobilistica di San Cesario sul Panaro.

Dallara collabora con Bosch per la supercar elettrica, intanto Maserati è pronta

Una versione benzina ed una elettrica saranno le nuove realizzazioni di Dallara. Il marchio parmigiano ha finora ha realizzato un prototipo elettrico in collaborazione con Bosch, un esperimento varato due anni fa di cui però non si conosce un eventuale sbocco commerciale.

In fase avanzata di progettazione sono i motori 100% elettrici di Maserati che saranno prodotti nello stabilimento di Torino. GranTurismo e GranCabrio saranno i primi modelli a sposare la mobilità a zero emissioni. Anche Bentley ci sta lavorando e dovrebbe riuscirci entro il 2025,

Dopo la decisione presa ieri dall’Europarlamento, nessuno potrà sottrarsi alle nuove disposizioni, a meno che non si decida di cambiare attività.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Mimo 2022

    Ecco tutte le auto che si possono vedere al MIMO 2022: la mappa ufficiale

    Blocco motori termici: la politica è spaccata, l’industria auto in allarme