Opel Astra 2021

Opel Astra 2021

Si è svelata la nuova Opel Astra 2021, sesta generazione della segmento C che per la prima volta si presenta anche con la motorizzazione ibrida plug-in. Erede della Kadett, la sua epopea che l’ha resa un’auto così popolare è iniziata ormai 30 anni fa ma la nuova Opel Astra è davvero inedita: propone tratti stilistici che Mokka ha solo anticipato ma è nella sua natura ibrida che si nasconde il futuro della stessa Casa tedesca parte del gruppo Stellantis, l’elettrificazione sempre più totale.

Due i livelli di potenza dell’ibrido cui si affiancano anche le versioni benzina/Diesel, ancora punto forte di un modello destinato a non coprire brevi distanze. L’ultima generazione dei sistemi di assistenza alla guida la rendono inoltre la Opel Astra più sicura di sempre.

Vediamo quindi il listino prezzi, le dimensioni, gli interni e i motori della nuova Opel Astra 2021.

Listino Prezzi Opel Astra 2021

I prezzi della nuova Opel Astra 2021 non sono ancora stati svelati, probabile che verranno resi noti in prossimità dell’apertura degli ordini, che avverrà all’inizio dell’autunno, con consegne delle prime unità non prima dell’inizio 2022. Possiamo comunque ipotizzare un attacco al listino vicino ai 22.000 euro, visto che la cugina Peugeot 308 2021 parte da 23.750 euro per la prima motorizzazione benzina (1.2 PureTech 110 CV).

Il listino prezzi della Opel Astra 2021 ricalcherà invece la gamma già vista con Opel Mokka, ossia con una versione d’ingresso seguita da un allestimento più sportivo (GS Line) e da una top di gamma che potrebbe chiamarsi Ultimate, con una dotazione di serie molto completa.

Listino prezzi Opel Astra 2021 in aggiornamento

Motori Opel Astra 2021

Fin dal lancio tra le motorizzazioni di nuova Opel Astra 2021 figureranno anche le due versioni ibride plug-in: una monterà il motore PureTech da 180 CV abbinato all’elettrico (sull’asse anteriore) da 100 kW, per una potenza totale di 225 CV. La seconda abbasserà la potenza del termico a 150 CV, per un totale di 180 CV.

Tra i motori della nuova Opel Astra 2021 ci saranno anche le unità benzina (1.2 tre cilindri) e almeno un Diesel (1.5 quattro cilindri). Ricalcando quella che è la gamma della nuova Peugeot 308, i benzina turbo saranno i 1.2 da 110 e 130 CV, anche con cambio automatico a 8 rapporti, mentre il Diesel sarà il 1.5 da 130 CV. Sarà proposto il cambio manuale di serie sulle motorizzazioni termiche, l’automatico sulle ibride plug-in. 

Dimensioni Opel Astra 2021

Nuova Opel Astra ha dimensioni pari a 4,37 metri in lunghezza e 1,86 metri in larghezza (+ 5 centimetri rispetto alla 5° serie). Giocando con uno sbalzo all’anteriore mai così ridotto, la nuova Opel Astra 2021 supera di soli 4 millimetri la quinta generazione, ma a crescere (di 1,3 centimetri) è stato il passo, a tutto vantaggio della comodità e dell’abitabilità sui sedili. Un volume di 422 litri offre poi sufficiente spazio nel vano posteriore, con una capacità che si conferma vicina alla media del segmento.

La piattaforma su cui nasce la nuova Opel Astra è la EMP2, già utilizzata in passato da Groupe PSA e ora sempre più al centro dei programmi per i nuovi modelli medi del gruppo. Tra le sue peculiarità estetiche ci sono poi il nuovo Opel Vizor, dove si distingue la firma luminosa IntelliLux LED Pixel (derivata da Insignia) che, grazie ai suoi 168 elementi LED, illumina la strada più o meno parzialmente così da garantire un fascio di luce ottimale senza recare un danno visivo alle auto che marciano nel senso opposto, anche con gli abbaglianti attivi. Una tecnologia che venne portata al debutto dalla vecchia Opel Astra e che qui si evolve.

Anche in vista laterale le proporzioni della nuova Opel Astra 2021 sono dinamiche, anche grazie all’inclinazione del montante C. Il logo posizionato al centro dona importanta al volume posteriore ma si distinguono i gruppi ottici posteriori molto sottili, a tecnologia LED. Il logo funge anche da pulsante per il portellone posteriore. 

Interni Opel Astra 2021

Confrontare gli interni della nuova Opel Astra 2021 con quelli della passata generazione permette di comprendere l’evoluzione tecnologica che ha interessato l’abitacolo della sesta generazione, completamente inedito. C’è il Pure Panel, completamente digitale, che migliora l’interfaccia uomo-macchina ma quest’ultimo va a inglobare due schermi, il quadro strumenti da 10,25″ e il touchscreen centrale da 10,25″, orientati in modo da evitare pericolosi quanto fastidiosi riflessi di luce. Mai si era visto un tale livello di digitalizzazione su una Opel Astra. 

Anche i sedili della nuova Opel Astra 2021 hanno ricevuto la certificazione AGR e risultano ancor più ergonomici che in passato, oltre a essere stati ribassati di 12 millimetri per offrire una seduta più sportiva. C’è l’head up display che proietta le informazioni necessarie sul vetro di fronte agli occhi del guidatore. Sono ridotti al minimo i comandi fisici, ne troviamo infatti solo sul tunnel centrale (leva shift by wire del cambio automatico, modalità di guida, freno di stazionamento elettronico). Non c’è bisogno di usare cavetti per Apple CarPlay e Android Auto perchè entrambi sono di tipo wireless.

Interni Opel Astra 2021

Opinioni Opel Astra 2021 - Prova su strada

La nuova Opel Astra si presenta realmente come una vettura tutta nuova. Non c’è nulla che la lega alla vecchia generazione, lo si nota sia guardando gli esterni, dove domina all’anteriore il Vizor (che la accomuna a Mokka) così come dentro, dove il Pure Panel è sinonimo di digitalizzazione dell’abitacolo.

Motori ibridi plug-in per la nuova Opel Astra 2021, grazie alla versatile piattaforma EMP2, ma non si rinuncia ai motori benzina/Diesel, nonostante Opel abbia già annunciato che entro il 2028 arriverà la completa transizione all’elettrico. La sesta generazione della Opel Astra sarà però ancora saldamente legata alle motorizzazioni classiche. A livello di assetto l’Opel Astra monta una sospensione anteriore McPherson e una barra di torsione al posteriore, anche se le ibride plug-in potrebbero montare un Multi-Link. 

opel astra 2021 opinioni

Infine, la nuova Opel Astra 2021 monta i più aggiornati sistemi di assistenza alla guida. Il Vizor frontale nasconde sotto di sè una telecamera multifunzione (cui si aggiungono le due laterali e una al posteriore), cinque sensori radar e sensori ultrasuoni.

Il Cruise Control attivo rappresenta la frontiera della guida autonoma di secondo livello e, con i cambi automatici, è in grado di arrestare la vettura e farla ripartire in autonomia entro un determinato lasso di tempo. A questo si aggiunge la nuova telecamera Intelli-Vision con vista a 360° per facilitare le manovre di parcheggio, il sistema Rear Cross-Traffic Alert e il mantenimento attivo della corsia. Non ultimo, il debutto dei nuovi fari IntelliLux LED a Pixel, evoluzione sostanziosa della tecnologia che già debuttò sulla precedente Opel Astra nel 2015.