Tra le utilitarie, la Peugeot 208 2022 è quella che ambisce di più alla fascia premium per dotazioni (potenziali), finiture e motorizzazioni. Diretta rivale della Polo (azzardando anche della Mini Cooper, che rimane superiore in molti aspetti tra cui il prezzo), è anche tra le più potenti segmento B non sportive in commercio e tra le più articolate a livello di listino, accontentando così una vasta fetta di pubblico con diverse disponibilità economiche (non a caso è tra le auto più vendute d’Italia e d’Europa).

La Peugeot 208 2022 copre, quindi, le necessità più disparate. Sicuramente compatta, versatile dal punto di vista delle motorizzazioni (elettrica, benzina e Diesel), con la nuova generazione ha fatto un evidente salto di categoria specialmente dal punto di vista della tecnologia di assistenza alla guida e presente a bordo.

Vediamo, quindi, i prezzi, le dimensioni, gli interni e i motori della Peugeot 208 2022.

Prezzi Peugeot 208 2022

Il listino prezzi della Peugeot 208 2022 si articola su cinque allestimenti molto diversi tra loro per prezzi, look e dotazioni: Active, Active Pack, Allure, Allure Pack e GT e tre motorizzazioni (una benzina, una diesel e una elettrica).

La prima (Active) parte da 19.020 euro se scelta con il 1.2 tre cilindri aspirato benzina da 75 CV (in alternativa al 1.5 l 4 cilindri gasolio BlueHDi da 100 CV) ed è decisamente scarna nella dotazione. E’ l’unica equipaggiata con i cerchi in lamiera da 15”, monta anche la “zanna” a LED nel paraurti, ma dispone di serie del Cruise Control.

Con 19.370 euro si passa alla Active Pack (sempre a parità di motorizzazione), la quale aggiunge la predisposizione per i sedili anteriori riscaldabili (200 euro), per i fari a LED (150 euro), i vetri oscurati (200 euro) e i cerchi in lega da 16”. Il 1.2 turbobenzina viene proposto anche con 100 CV (20.570 euro) e per la prima volta in abbinamento con il cambio automatico EAT8 (22.370 euro).

Con 21.670 euro si accede alla Peugeot 208 Allure, l’allestimento intermedio, disponibile solo con le motorizzazioni da 100 CV (23.370 euro per la diesel e 23.470 euro per il 1.2 con cambio automatico). Gli alzacristalli posteriori sono elettrici di serie, il climatizzatore è automatico e i cerchi in lega sono da 16”. Oltre a questo equipaggiamento di serie si può acquistare il radar per la frenata di emergenza automatica, la telecamera a 180 gradi (nello stesso pacchetto sono inclusi i sensori di posteggio posteriori), l’ingresso keyless e il navigatore con mappe 3D per il display da 7” (che è sempre di serie a partire dal primo allestimento).

I prezzi della Peugeot 208 2022 salgono a 22.470 euro per la Allure Pack: di serie la strumentazione digitale tridimensionale, il display da 10” e il bracciolo con due prese USB per la seconda fila. A litino si possono selezionare i sistemi di assistenza alla guida autonoma di secondo livello in un unico pacchetto da 600 euro.

L’ultimo allestimento GT attacca a 23.770 euro ed è il più raffinato. I sedili con finiture in pelle o alcantara sono di serie, volendo il 1.2 turbobenzina arriva a 130 CV e l’aggiunta di tetto panoramico e sensore di angolo cieco completano una ricca dotazione di serie. Quest’ultima, oltre agli equipaggiamenti menzionati, consta di selettore delle modalità di guida, illuminazione ambientale, cuciture a contrasto verdi chiaro e fari full led con abbaglianti automatici. La forma a graffio di questi rende visivamente più accattivante l’auto.

La e-208, la variante elettrica (che Peugeot considera un modello a se stante), sarà disponibile in tutti gli allestimenti e con le relative dotazioni. Al momento, però, non è stato ancora comunicato il listino prezzi della Peugeot e-208 rinnovata con 155 CV e 51 kWh. Prima delle novità tecniche, la e-208 parte da 34.450 euro per fermarsi ai 37.350 euro della GT, ma le campagne di sconto sono aggressive e proporzionate, abbassando il prezzo fino a 26.650 euro (dato del configuratore ufficiale al 22 settembre 2022).

 

ModelloCilindrataPotenzaPrezzo
  • Peugeot 208 Active PureTech 751.2 cc75 CV19.020 euro
  • Peugeot 208 Active BlueHdi1.5 cc100 CV21.920 euro
  • Peugeot 208 Active Pack PureTech 751.2 cc75 CV19.370 euro
  • Peugeot 208 Active Pack PureTech 1001.2 cc100 CV22.270 euro
  • Peugeot 208 Active Pack PureTech 100 EAT81.2 cc100 CV22.370 euro
  • Peugeot 208 Active Pack BlueHdi 1.5 cc100 CV22.270 euro
  • Peugeot 208 Allure PureTech 1001.2 cc100 CV21.670 euro
  • Peugeot 208 Allure PureTech 100 EAT81.2 cc100 CV23.470 euro
  • Peugeot 208 Allure BlueHdi1.5 cc100 CV23.370 euro
  • Peugeot 208 allure Pack PureTech 1001.2 cc100 CV22.470 euro
  • Peugeot 208 Allure Pack PureTech 100 EAT81.2 cc100 CV24.270 euro
  • Peugeot 208 Allure Pack BlueHdi1.5 cc100 CV24.170 euro
  • Peugeot 208 GTPureTech 1001.2 cc100 CV23.770 euro
  • Peugeot 208 GT PureTech 100 EAT81.2 cc100 CV25.570 euro
  • Peugeot 208 GT PureTech 130 EAT81.2 cc130 CV27.270 euro
  • Peugeot 208 GT BlueHdi1.5 cc100 CV25.470 euro
  • Peugeot e-208 Active-100 kW (155 CV)n.d.
  • Peugeot e-208 Active Pack-100 kW (155 CV)n.d.
  • Peugeot e-208 Allure-100 kW (155 CV)n.d.
  • Peugeot e-208 Allure Pack-100 kW (155 CV)n.d.
  • Peugeot e-208 GT-100 kW (155 CV)n.d.

Motori Peugeot 208 2022

I motori della Peugeot 208 2022 sono variegati e oggettivamente brillanti, esclusa l’entry level che non può contare sull’ausilio del turbo. Partendo dalla meno potente troviamo, infatti, il 1.2 tre cilindri aspirato da 75 CV e 120 Nm, il quale si può abbinare solo al cambio manuale da cinque rapporti ed è disponibile unicamente sugli allestimenti Active e Active Pack.

Lo stesso 1.2 l benzina è disponibile, ora sì con la sovralimentazione, anche con 100 e 130 CV (205 e 230 Nm), abbinabile anche al cambio manuale a 8 rapporti. Il motore Diesel da 1,5 litri è disponibile solamente con 100 CV e 250 Nm (più che sufficienti per i 1.090 kg in ordine di marcia della 208) in abbinamento al manuale da 6 rapporti.

La e-208 è stata recentemente aggiornata, con un nuovo motore e una batteria più efficiente. Il motore elettrico anteriore è stato portato da 100 kW (136 CV) a 115 kW (155 CV), mentre la batteria passa da 50 a 51 kWh. La capacità lorda è ora di 48,1 kWh, mentre ci sono un nuovo riduttore, una pompa di calore più efficiente e pneumatici di classe A+. Il risultato è un’autonomia che cresce fino ad un valore omologato nel ciclo misto WLTP di 400 km, 38 km in più di prima.

Tutte i motori della Peugeot 208 2022 sono briosi e brillanti (salvo quella da 75 CV), la loro spinta è poderosa soprattutto dopo i 1.600 rpm e la schiena non manca, ciò nonostante i consumi sono decisamente buoni, nonostante le potenze in gioco (tra le più alte per le segmento B). Il benzina da 100 CV difficilmente scende sotto i 18 km/l in un percorso misto, mentre il 1.5 l diesel viaggia oltre i 20 km/l. Il merito è da attribuirsi prevalentemente alla leggerezza della Peugeot 208.

 

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • 1.2 l PureTech 75 CV13,2 secondi170 km/h118 Nm @2.750 giri/min
  • 1.2 PureTech 100 CV9,9 secondi188 km/h205 Nm @1.750 giri/min
  • 1.2 PureTech 100 CV EAT810,8 secondi188 km/h205 Nm @1.750 giri/min
  • 1.2 PureTech 130 CV EAT88,7 secondi208 km/h230 Nm @1.750 giri/min
  • 1.5 BlueHdi 100 CV10,2 secondi188 km/h250 Nm @1.750 giri/min
  • e-208 155 CVn.d. secondi150 km/h270 Nm

Dimensioni Peugeot 208 2022

Le dimensioni della Peugeot 208 sposano la città e lo spazio interno:

  • Lunghezza: 4.06 m
  • Larghezza: 1.75 m
  • Altezza: 1.45 m
  • Passo: 2.54 m
  • Bagagliaio: 309 l

Seppur con qualche cm di lunghezza sopra la media del segmento, le forme raccolte e il cofano bombato sembrano voler rimpicciolire l’utilitaria francese, la quale però dispone di un passo abbondante e sbalzi ridotti, il che agevola le manovre.

Grinta e personalità non le mancano: il frontale con la calandra a listelli geometrici e le zanne a led la accomunano al resto della famiglia Peugeot, come del resto anche i fari a graffio sul posteriore. Sulla 208 questi sono uniti da una fascia in nero lucido che attraversa un portellone abbastanza raccolto e ben protetto dal paraurti pronunciato. La vetratura posta sopra ad una spalla muscolosa e i cerchi relativamente grandi (degli allestimenti più belli) acquattano parecchio la vettura che, nell’allestimento GT (con il 1.2 da 130 CV) diventa diretta competitor di Suzuki Swift Sport (anch’essa caratterizzata da forme più slanciate verso l’alto).

Concludendo con le dimensioni della Peugeot 208, il bagagliaio è tra i più grandi della sua categoria ed è ben organizzato con ganci e fasce fermaoggetti, solo la soglia di carico è un po’ elevata, formando uno scalino alto tra questa e l’effettivo pavimento (sotto al quale può essere posizionato il ruotino). La capacità si attesta a 265 litri sia per le termiche sia per le elettriche.

Peugeot 208 - Interni

Gli interni della Peugeot 208 2022 sono ben fatti, diverse sono le peculiarità, ma una su tutte non è stata replicata da altri costruttori ad oggi, e va ammesso che non tutti la apprezzano. Questa è l’iCockpit, ossia lo schema che pone la strumentazione in alto sulla plancia al di sopra del mini-volante esagonale. Il problema che crea è legato alla triangolazione sedile-volante-strumentazione: a seconda di come ci si sistema l’ultima viene coperta in parte o totalmente.

Sistemata la posizione di guida, ci si trova come immersi in una navicella: le pareti avvolgenti della plancia proseguono sui pannelli porta e abbracciano gli occupanti, seduti su poltrone posizionate comunque in basso. Anche il display da 7 o 10” dell’infotelematica è rivolto verso il guidatore ed è sistemato in una consolle che presenta un piccolo piano di appoggio per le dita. La schermata del software è intuitiva e semplice, l’aggiornamento è veloce. Sono indispensabili le scorciatoie dei menù disposte ai lati del display e sulla tastierina sopra al cassetto portaoggetti. Questa è dedicata soprattutto alle funzioni Max A/C, A/C off e ricircolo dell’aria, i comandi fondamentali del climatizzatore, mentre tutti gli altri passano per l’infotelematica (che è anche compatibile con Apple Carplay e Android Auto).

Sulla parte superiore della plancia e sui braccioli i rivestimenti sono soffici, mentre al di sotto è il regno della plastica rigida, che è ben assemblata e comunque di buona fattura.

Lo spazio per svuotare le tasche è tanto tra due mensole (una occupata dalla piastra per la ricarica ad induzione), due portabicchieri, le vasche delle portiere e, quando presente, il profondo pozzetto del bracciolo. La leva squadrata del cambio manuale si impugna bene ed è comoda da utilizzare, seppur sia ingombrante, mentre quella del cambio automatico è sottile e occupa poco spazio. Al fianco di una o dell’altra c’è la leva del freno di stazionamento.

I sedili anteriori sono comodi e contenitivi il giusto, mentre non abbonda lo spazio per chi si siede dietro, in particolar modo al centro. Ultima novità introdotta nel corso del 2022 è il nuovo tunnel centrale per le versioni con cambio automatico EAT8: al pari di altri modelli dell’ex Groupe PSA, ora Stellantis, la levetta permette di ottenere un look degli interni della Peugeot 208 2022 più ordinato.

 

Peugeot 208 - Prova su Strada

La prova su strada della Peugeot 208 2022 ha tirato fuori le sue grandi doti dinamiche che brillano abbinate alle motorizzazioni di 100 CV.

Al di là delle prestazioni scattanti, appena si entra in curva si nota la progressività dello sterzo (più suggestivo che preciso) e la rigidità dell’assetto. Si soffre un po’ sulle buche, ma ci si diverte di più nel misto stretto e il comportamento è paragonabile a quello di una piccola hot hatch, solo più parsimoniosa e silenziosa. L’impianto frenante è proporzionato a ciò che offre la Peugeot 208 e resiste anche molto bene alla fatica.

Questa sfiziosa dose di sportività incontra però qualche compromesso lato comfort: il motore si fa sentire e le vibrazioni sono piuttosto presenti, al contempo, quando si va forte, i fruscii aerodinamici non mancano.

La visibilità è buona in ogni direzione nonostante la seduta bassa, ma non si disprezzano certamente gli aiuti in manovra, o meglio, si apprezzerebbero di più se la retrocamera avesse una definizione migliore (dal momento in cui è abbastanza sgranata).

Nel complesso le sensazioni sono quelle di una piccola hot-hatch in incognito, più morbida di assetto e meno assetata alla pompa, permettendo di gustarsi i percorsi tortuosi con un contenuto sorriso tra le labbra.

Peugeot 208 Diesel BlueHDi 100 CV -> Prova su strada

Peugeot 208 benzina PureTech 130 CV -> Prova su strada

Peugeot e-208 elettrica 136 CV -> Prova su strada