Range Rover Sport 2022

Nella gamma Land Rover la Range Rover, appena presentata, è l’ammiraglia più raffinata e votata al comfort. Subito sotto c’è la più aggressiva ed irriverente Range Rover Sport 2022, più bassa, più compatta (ma comunque immensa) ed oggi più nuova che mai, visto che è stata presentata la nuova generazione.

Il SUV britannico per eccellenza cambia molto, ma mantiene le sue caratteristiche di eleganza e savoir-faire tipiche del modello, anche nella sua declinazione meno istituzionale.

Scopriamo prezzo, interni, dimensioni e motori della Range Rover Sport 2022.

Prezzo Range Rover Sport 2022

Ordinabile sin dal lancio, il prezzo della Range Rover Sport 2022 attacca a 95.300 euro per l’allestimento “entry level” SE. Nell’allestimento top di gamma il listino tocca i 142.000 euro con il motore più performante, mentre per il primo anno dal lancio è disponibile un ulteriore allestimento ancora più esclusivo First Edition, disponibile con il motore a gasolio (128.900 euro), L6 benzina (145.900) e V8 benzina (146.200). I clienti possono destreggiarsi tra gli allestimenti intermedi Dynamic SE (a partire da 98.600 euro), Dynamic HSE (107.600) e Autobiography (125.200).

Al prezzo della Range Rover Sport 2022 vanno aggiunti migliaia di euro di optional che permettono di costruirsi una vettura su misura nel minimo dettaglio, come un abito da sposa o meglio una villa di lusso.

Alcuni tra i tanti sono il liquido dei tergicristalli riscaldato, i fari a matrice con proiezione luminosa, sistema ionizzatore antipatogeno, ruota di scorta da 22”, sistema di pre-climatizzazione a distanza e riduttore del cambio. Attenzione: alcuni optional quasi indispensabili da aggiungere sono i vetri oscurati, la ruota di scorta e i fendinebbia.

Motori Range Rover Sport 2022

Come si addice ad una Range Rover la trazione è sempre integrale, la coppia inviata alle ruote è gestita dal cambio automatico ZF ad 8 rapporti (con nuove tarature per renderlo più intelligente e fluido e poter collaborare con il riduttore) e dalle mappe specifiche per il fuoristrada e l’asfalto. 

La gamma motori della Range Rover Sport 2022 è ampia e per tutti i gusti (dei clienti di questo tipo di vetture) tra propulsori mild hybrid a gasolio, benzina e plug-in hybrid (come la nuova Range Rover o il Defender MY 2020). 

Per i macina km il motore della Range Rover Sport 2022 più allettante è il 3.0 L6 mild hybrid diesel disponibile con 249, 300 e 350 CV (coppia rispettivamente di 600, 650 e 700 Nm tra i 1.250 e i 2.250 rpm). Grazie alla tecnologia mild hybrid  a 48 V i consumi arrivano a 7,4 l/100 km, stando al dichiarato della casa. 

La gamma elettrificata della Range Rover Sport 2022 trova la sua massima espressione in termini di potenza e completezza con il powertrain plugin hybrid che unisce il 3.0 6L benzina Ingenium ad una batteria da 38,2 kWh che alimenta il motore elettrico. La potenza di sistema è di 440 CV (660 Nm) o 510 CV (700 Nm), 0-100 km/h in 5,4-5,8 s e velocità massima di 240 km/h. 

Con questo schema propulsivo si sfruttano anche le modalità di guida dedicate all’ibridazione “pesante”: la EV Mode (che muove il veicolo senza coinvolgere la componente termica per 113 Km, 88 reali dichiarati dal Land Rover, fino a 140 km/h), la Save Mode (che conserva il livello di carica della batteria secondo le indicazioni del conducente, delegando al sei cilindri il moto della vettura) ed infine la Hybrid Mode, con la quale l’auto si muove in elettrico alle basse velocità o in ripresa (a patto di non appesantire il piede), in percorsi pre-selezionati dal conducente, oppure ancora nelle aree urbane e\o a basse emissioni, che l’auto riconosce automaticamente grazie al navigatore sempre aggiornato. Un po’ come una full-hybrid predittiva quindi. Grazie all’utilizzo di tutte le modalità, in fase di omologazione (ciclo WLTP) i consumi dichiarati sono di 0,8 l/100 km.

La ricarica da 0 a 80% può durare meno di un’ora in modalità fast fino a 50 kW, fino a 5 ore se si collega ad una wallbox da 7,2 kW. Il tutto è anche programmabile tramite l’infotainment. In frenata e decelerazione entra in gioco anche la frenata rigenerativa.

Gli amanti delle prestazioni e degli scarichi sonori apprezzeranno il potente motore della Range Rover Sport 2022 a benzina, un 4.4 l V8 biturbo (twinscroll) da 530 CV e 750 Nm già a 1.800 rpm, quanto basta per percorrere lo 0-100 in 4,5 s divertendosi dietro al volante e sfruttando il nuovo launch control. Oltre ad un incremento di coppia e un risparmio di carburante del 17% rispetto al V8 di precedente generazione, l’erogazione è stata resa più piena e lineare agendo sui controlli di valvole, cambio e compressori (ora in grado di eliminare quasi completamente il turbolag).

La Range Rover Sport è completamente nuova, a partire dalla piattaforma modulare MLA Flex, riadattata anche per accogliere l’elettrificazione. Grazie al nuovo pianale (la cui rigidità torsionale è aumentata del 35%) la dinamica del veicolo è stata rivista in ogni dettaglio, ma andiamo con ordine.

Per la prima volta una Range Rover è dotata di sospensioni pneumatiche adattive a volume variabile e ammortizzatori a doppia valvola, per garantire comfort e prestazioni a seconda di ciò che il conducente chiede alla vettura, coniugando sportività e raffinatezza alla Range maniera grazie al sistema Dynamic Response Pro. Le funzioni principali assolte da quest’ultimo sono la riduzione del rollio e del beccheggio a seconda dell’accelerazione sul piano laterale e trasversale (derivata dalla pressione sul gas o dalle condizioni di marcia).

Per rendere più manovrabile, agile e stabile l’immenso corpo vettura è stato implementato il sistema a quattro ruote sterzanti (in fase oltre i 50 km/h, in controfase alle velocità inferiori) con il secondo asse che gira fino a 7,3 gradi (raggio di sterzata totale di 11m) e il differenziale a controllo elettronico attivo con torque vectoring. Tutto questo rientra nell’upgrade fornito dall’Integrated Chassis Control. Le mappe per le modalità di guida, come anche il Terrain Response 2, della nuova Range Rover Sport sono tutte a parametri personalizzabili. 

Parlando di prestazioni in off-road, la Range Rover Sport può alzarsi fino a 135 mm e la capacità di guado è la stessa del Defender, 90 cm, mentre è stato implementato un controllo di trazione più intelligente che non ha solamente tutte le funzioni che troviamo (ancora una volta) su Defender 2020, ma è anche in grado di adattare la velocità e mantenerla per poter superare al meglio il terreno che si sta percorrendo, il tutto in completa autonomia.

Una volta finita l’avventura un nuovo accessorio automatico laverà i cerchi senza che il guidatore se ne accorga, perché una Range Rover Sport fa trekking con le Timberland.

Dimensioni Range Rover Sport 2022

Le dimensioni della Range Rover Sport 2022 sono:

  • 4,95 m di lunghezza (13 cm più di prima)
  • 2,20 m di larghezza specchi inclusi
  • 1,82 di altezza
  • 3,00 m di passo

Proporzionato ed elegante, la parola d’ordine per la gamma Range Rover 2022 è pulizia. Lo testimoniano le linee affusolate e letteralmente senza spigoli. Anche le maniglie sono incastonate nelle portiere (migliorando l’aerodinamica e uscendo solo all’apertura dell’auto) e i finestrini senza la guarnizione esterna a vista.

Mantiene comunque un aspetto dominante e signorile con parafanghi massicci, cerchi da 22” e un posteriore minimale, slanciato nella parte bassa e allargato virtualmente dai gruppi ottici full led posteriori. Nonostante l’altezza minima da terra di 23 cm, sembra comunque un’auto piuttosto incollata all’asfalto, soprattutto grazie agli elementi neri sotto il grande paraurti, le ruote possenti e l’aspetto slanciato verso il posteriore. 

All’anteriore i fari a matrice di LED sfruttano 1,3 milioni di microspecchi per indirizzare il fascio luminoso laddove non vi sia rischio di accecare gli altri utenti della strada o, sfruttando il navigatore, illuminando una maggior porzione di strada in corrispondenza delle curve. Chiudendo le dimensioni della Range Rover Sport 2022, il bagagliaio parte da 647 litri nella versione plug-in hybrid, in cui il doppiofondo è occupato dal pacco batterie. Con i sedili abbattuti si superano di slancio i 1.800 l.

Le scanalature sulla carrozzeria, insieme alle forme bombate ed eleganti non hanno solo una funzione estetica, dal momento in cui il coefficiente di penetrazione aerodinamica cx è di solo 0,29, perché si sa, più aerodinamica significa più prestazioni e più efficienza, fondamentali su un SUV come la Range Rover Sport.

Interni Range Rover Sport 2022

“Salendo” negli interni della Range Rover Sport 2022 si viene letteralmente avvolti e coccolati dal lusso puro e signorile tipico delle auto britanniche di fascia alta. Lo schema minimale della plancia integra un display centrale sospeso da 13,1” che segue la curva del cruscotto e la strumentazione digitale da 13,7” completamente configurabile.

I colori e le superfici regolari si ispirano all’interior design dei salotti di prima classe, impreziositi da configurazioni personalizzabili a piacere e materiali ecologici pensati per offrire il miglior feedback tattile. I colori disponibili per i rivestimenti in pelle sono nero, rosso con impunture nere, bianco con impunture nere e beige. Optando per i sedili in tessuto, rivestimenti in ecopelle e materiali ultraleggeri di Ultrafabrics si può ottenere un interno bianco-nero o blu mezzanotte-nero. In ogni caso contornati da finiture in carbonio Bespoke o legno nero. Si possono aggiungere, con il pacchetto dedicato, sedili elettrici con memorie ventilati, riscaldati e massaggianti. Ca va sans dire, il volante è riscaldato.

L’atmosfera ovattata e delicata è ottenuta anche da un sistema di insonorizzazione attivo che azzera le onde sonore provenienti dal rumore esterno registrate da alcuni microfoni, mentre il sistema Meridian Signature 3D da 29 altoparlanti (per oltre 1.400 W) è invisibile, essendo ricoperto da materiale tecnico, sempre con l’obbiettivo di impreziosire la linea pulita delle superfici. Due speakers sono anche posti sui poggiatesta per amplificare, a richiesta, il sound del motore.

Il tunnel centrale è sospeso su una mensola portaoggetti e realizzato in piano black. I pochi comandi che ospita (sempre nell’ottica di tenere la linea più pulita e preziosa possibile) sono quelli del climatizzatore, delle modalità di guida, del volume e la leva del cambio. Il grande vano centrale retrostante (rivestito in pelle) può essere refrigerato ed è affiancato da due braccioli regolabili più vicini ai grandi sedili.

Il sistema infotelematico Pivi Pro di nuova generazione ha un’interfaccia HD che permette di regolare i parametri della vettura e delle mappe in ogni dettaglio e con più memorie, le funzioni lounge e sfruttare Apple Carplay, Android Auto e Amazon Alexa, oltre, ovviamente, al navigatore. Non mancano le schermate dedicate alle telecamere a 360 gradi (capaci di vedere anche sotto la scocca autoportante) e al sistema Terrain Response 2 recentemente aggiornato.

Infine, gli aggiornamenti over the air permetteranno di implementare o migliorare le funzioni del software, ma anche dell’hardware, intervenendo sull’infotelematica, tutti gli adas di secondo livello evoluti (come il cruise adattivo collegato al navigatore, capace quindi di regolare la velocità in base al percorso) e i controlli elettronici della dinamica.

Insomma, tutto ciò che si può trovare sull’ammiraglia Range Rover è disponibile anche negli interni della Range Rover Sport 2022. Anche i passeggeri posteriori possono accomodarsi su un’ampia poltrona, davanti al climatizzatore dedicato e, volendo, a due display da 11,4” per l’intrattenimento.

Opinioni Range Rover Sport 2022 - Prova su strada

Tirando le somme la Range Rover Sport è quel prodotto che vuole accontentare un gentleman driver dallo stile più sportivo, ma pur sempre coccolandolo nel lusso tipico di una british. Peraltro è bello trovare la conferma di come gli studi e le prove effettuate sulla Defender 2020 siano servite a creare una gamma di SUV molto prestazionali in offroad, pur togliendo i longheroni all’ex trattore, incontrando un nuovo paradigma di fuoristrada, sempre in ottica lusso e comfort. Forse è proprio il Defender il papà di questa nuova Sport, che eredita da “mamma” Range Rover 2022 la cura e del dettaglio e la più maniacale e pulizia delle linee, creando un prodotto sempre familiare ma mai visto prima.

Range Rover, forte anche della sua fama e della clientela molto affezionata al marchio, ha giocato una partita di Poker piena di assi contro le sue concorrenti principali (escludendo i SUV coupé e le elettriche), Bmw X5 (e X5 M), Bmw X7, Mercedes Gle e Gls, Audi Q7, Porsche Cayenne, Volvo XC 90 e l’italiana Maserati Levante. Una partita in cui la Range Rover Sport 2022 punta ad uscire dal coro come SUV dal disegno sportivo senza tagliare la coda e offrendo prestazioni fuoristradistiche sulla carta superiori rispetto alle altre, anche solo per la vastità di funzionalità del Terrain Response, un look più pulito ed elegante di tutte le altre, ma anche (e non è da sottovalutare quando si parla di auto status symbol) e soprattutto essendo una Range, una britannica extra-lusso.

Una scelta furba è stata anche collocare la Range Rover Sport a un prezzo al di sotto della Range Rover, che rimane così l’ammiraglia, ma mantenendo le stesse dotazioni. Le differenze in look e dimensioni permettono alla gamma Range di offre un prodotto alternativo, se si vuole più giovanile, ma parimenti lussuoso, con il risultato di non creare concorrenza interna, ma dare al cliente target un’alternativa, nel caso della Sport 2022, più driver-centrica che passenger-centrica, visto che il centro della seconda fila di sedili non è accessoriabile come la Range Rover.