Fin dalla sua nascita nel 1997, la Toyota Prius è stata una delle vetture più discusse e controverse degli ultimi decenni. Prima ibrida di grande serie mai prodotta, col senno di poi Toyota Prius ha cambiato il mondo dell’auto, dimostrando come un’auto ibrida potesse essere funzionale, pratica e convincente anche nel mondo reale. Nel 2023 nuova Toyota Prius prepara però una vera e propria rivoluzione, a partire dall’estetica.

Nessuno, fino ad oggi, ha mai descritto la Prius come un’auto emozionante o particolarmente curata. Oggi, però, Toyota cambia passo, e regala alla quinta generazione della sua berlina ibrida uno stile particolarmente personale e filante. La classica carrozzeria a due volumi e mezzo è stata declinata con linee personali e riuscite. All’interno, Prius abbandona l’austerità del passato per abbracciare un’impostazione più moderna e raffinata. Nuova Toyota Prius 2023 sarà però offerta unicamente in versione Plug-in Hybrid, almeno in Europa.

Per i mercati giapponese e nordamericano (la nuova Toyota Prius 2023 è stata infatti presentata in anteprima mondiale al Salone di Los Angeles) ci sarà invece anche la versione ibrida. Per entrambe, comunque, Toyota ha preparato una meccanica più moderna, e motori decisamente più prestanti con potenze fino a 223 CV. Scopriamo allora tutto ciò che sappiamo della nuova Toyota Prius 2023, dalle dimensioni agli interni fino ai motori e ai prezzi ipotetici.

Prezzi Toyota Prius 2023

Arriviamo così al listino prezzi della nuova Toyota Prius 2023, ancora comprensibilmente non comunicati per il mercato italiano. Il debutto di nuova Toyota Prius 2023 è atteso per la primavera del prossimo anno per il mercato europeo. Il prezzo della nuova Toyota Prius 2023, invece, dovrebbe essere superiore ai 43.700 euro dell’attuale Prius Plug-in. Il prezzo di Toyota Prius 2023 dovrebbe quindi avvicinarsi maggiormente ai 50.000 euro come successo per la RAV-4. La dotazione di serie, però, dovrebbe essere decisamente interessante, con i due schermi di quadro strumenti e infotainment e gli ADAS di Livello 2 di serie.

Di serie ci saranno anche i fari full LED anteriori e posteriori, mentre non dovrebbe arrivare (almeno inizialmente) la versione a trazione integrale, offerta solo con la Hybrid con motore 2.0, inizialmente non proposta in Europa. Non mancheranno però degli optional decisamente interessanti, che aumentano l’efficienza e l’utilità della vettura. In opzione infatti sarà possibile optare per un tetto con pannelli solari capace di generare energia totalmente pulita. Un altro optional proposto nel listino prezzi di nuova Toyota Prius 2023 si propone di essere estremamente utile è una presa domestica posizionata vicino al divano posteriore.

Nuova-Toyota-Prius-2023-cavo-di-ricarica

Questa presa permette di alimentare oggetti tramite la batteria dell’auto o con l’energia solare, senza dover accendere la vettura. Per evitare poi che malintenzionati, insetti o acqua possano entrare in auto, Toyota offre una “mascherina” da montare sul finestrino posteriore, che permette di collegare un cavo senza far entrare oggetti esterni in auto. Un’idea originale e poco convenzionale, che punta a rendere Prius ancora più utile e funzionale che mai.

Motori Toyota Prius 2023

Arriviamo così ad analizzare la gamma motori della nuova Toyota Prius 2023, decisamente diversa rispetto al passato. Nonostante una guidabilità sorprendentemente buona in tutte le generazioni, con una potenza massima di soli 122 CV Prius non ha mai avuto una grande “birra”. Lo stile ben più sportivo, però, dimostra come tutto sia destinato a cambiare. Per il resto del mondo, infatti, Prius sarà offerta anche in versione full hybrid con due motori. I due motori di nuova Toyota Prius 2023 che non vedremo in Europa sono il classico 1.8 e il più potente 2.0, dotati rispettivamente di 140 e 196 CV combinati. Per entrambi, l’iniezione di potenza è generosa rispetto ai 122 del passato.

La gamma motori di nuova Toyota Prius 2023, invece, avrà una sola versione per l’Europa, che promette di andare quasi a raddoppiare la potenza del passato. Sotto il cofano della quinta serie di Prius troviamo infatti un sistema Plug-In Hybrid totalmente rinnovato, che punta sul motore 2.0 Dynamic Force di seconda generazione. Già apprezzato su Corolla, il nuovo 2.0 a Ciclo Atkinson-Miller offre una potenza di ben 151 CV. Il motore elettrico, invece, è dotato di una potenza di oltre 160 CV.

La potenza totale del sistema arriva così a 223 CV. Si tratta di numeri davvero interessanti, che permetteranno alla nuova Prius di scattare da 0 a 100 km/h in soli 6,7 secondi. Un bel miglioramento rispetto agli 11,1 secondi con cui l’attuale Prius Plug-In copre lo 0-100 km/h. La batteria a cui è collegato il sistema è stata poi maggiorata a 13,6 kWh. Secondo Toyota, la batteria garantisce un’autonomia a zero emissioni aumentata del 50%. Questo significa che, sulla carta, dai 51 km di autonomia nel ciclo WLTP dell’attuale Prius PHEV la nuova generazione potrebbe superare i 75 km di autonomia. Il cambio rimarrà il classico E-CVT dei sistemi ibridi Toyota, l’ingranaggio epicicloidale estremamente efficiente ed affidabile.

nuova-Toyota-Prius-2023-meccanica

Rispetto ai precedenti motori, nuova Toyota Prius 2023 offre una nuova logica di funzionamento del cambio. Questa, unita alla maggior coppia del motore 2.0, dovrebbe ridurre parecchio l'”effetto scooter”, offrendo un piacere di guida decisamente migliorato. Vanno in questa direzione anche l’utilizzo dell’apprezzata piattaforma TNGA-C, che rispetto alla prima generazione della piattaforma oggi è più rigida e più leggera. Al posteriore troviamo anche delle sospensioni a doppi triangoli, molto raffinate e valide per comfort e guidabilità. Il pacco batteria, infine, ha celle a maggiore densità che permettono di contenere il peso e l’ingombro. Per questo, anche le batterie della plug-in sono state installate sotto i sedili posteriori. Questo migliora enormemente la capacità del bagagliaio, deficitario nella precedente Prius, e anche il baricentro dell’auto, ora ancora più basso.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • Plug-in Hybrid E-CVT6,2 secondin.d.n.d.

Dimensioni Toyota Prius 2023

Prima di parlare dello stile della Toyota Prius, che per la quinta generazione segna una rivoluzione totale, bisogna citare le dimensioni della nuova Toyota Prius 2023. Seguendo il trend di altre Toyota come Yaris e Corolla, rispetto alla precedente serie la Prius di quinta generazione è più corta e più bassa. Rispetto alla quarta generazione, Prius è infatti più corta di 46 mm e più bassa di 50 mm.

Queste proporzioni, unite ad un passo più lungo di 50 mm e una larghezza maggiorata di 22 mm, cambiano totalmente la presenza su strada della berlina giapponese, rendendola più filante e sportiva. Nel dettaglio, le dimensioni di Nuova Toyota Prius 2023 sono:

  • Lunghezza 4,53 metri
  • Larghezza 1,78 metri
  • Altezza 1,43 metri
  • Passo 2,75 metri

A livello estetico, il design di nuova Toyota Prius 2023 rompe con il passato controverso, e si ispira all’elettrica bZ4X. L’iconica forma a cuneo è rimasta, ma si è evoluta con linee filanti, moderne e sorprendentemente emozionanti. Il frontale sfoggia uno stile definito “hammerhead” dalla Casa giapponese, “a squalo martello”. I fari sono sottilissimi e ai lati di un frontale affilato e ridotto nella sezione frontale, con la parte centrale del cofano rialzata che nasconde il powertrain ibrido.

Lateralmente, Toyota Prius ha passaruota posteriori bombati, cerchi con diametro fino a 19 pollici e una linea dei finestrini ovale molto dinamica. A dare ulteriore dinamismo alla vista laterale ci pensa il montante posteriore piuttosto sottile e le maniglie delle portiere posteriori annegate nella linea dei finestrini, facendo assomigliare Prius più ad una coupé che ad una banale berlina ibrida con la coda tronca. Arrivando proprio al posteriore, qui la nuova Toyota Prius 2023 sfoggia un lunotto molto ampio e una coda alta e tronca, come da tradizione Prius.

Non troviamo però un lunotto spezzato in due, e la vista posteriore è dominata da una fascia nera all’interno della quale troviamo una barra luminosa a LED per i fari posteriori. Il paraurti molto avvolgente è interrotto solo dal portellone. Questo reca la scritta Prius a tutta larghezza e la targhetta che ricorda come la “nostra” Prius sarà solo plug-in. Concludendo con le dimensioni di nuova Toyota Prius 2023, il bagagliaio non ha ancora una capacità dichiarata. Siamo però sicuri che ci sarà un netto miglioramento rispetto all’attuale Plug-in, che offre solo 191 litri di capacità con i 5 posti in posizione.

Interni Toyota Prius 2023

Gli interni della nuova Toyota Prius 2023 sono ispirati all’elettrica bZ4X, soprattutto nella conformazione della posizione di guida. Troviamo infatti il cruscotto posizionato molto in alto, da guardare sopra la corona del volante e non tra le razze come sulle automobili tradizionali. Qui troviamo un quadro strumenti digitale da 7 pollici con schermo TFT, che però fa il paio con uno schermo dell’infotainment da ben 12,3 pollici, che integra il nuovo sistema operativo di Toyota visto sulla bZ4X.

Gli interni della nuova Toyota Prius 2023, per il resto, hanno uno stile molto interessante. Grazie ad una feritoia che parte dal pannello porta e corre lungo tutto il profilo del parabrezza, la plancia appare quasi sospesa, seguendo il nuovo concept “Island Architecture” che debutta qui su Prius. Non mancano poi i comandi del climatizzatore automatico fisici, coadiuvati dai comandi per i sedili riscaldati e raffrescati. Dopo anni di selettori originali, la quinta Prius sceglie una leva del cambio convenzionale, al centro del tunnel.

Concludendo con gli interni di nuova Toyota Prius 2023, la berlina giapponese ora ha una posizione di guida molto più bassa e sportiva. Questa soluzione permette di avere un’ottima dotazione di spazio nonostante il tetto più basso di ben 5 cm, così anche dietro, secondo Toyota, lo spazio è piuttosto generoso. Non mancheranno poi tutti i sistemi di assistenza alla guida del Toyota Safety Sense, dal Cruise Control Adattivo al mantenitore attivo di corsia. L’infotainment, infine, offrirà di serie la connettività con Apple CarPlay e Android Auto.

Opinioni Toyota Prius 2023 - Prova su strada

La nuova Toyota Prius 2023 vuole anche essere la più bella, comoda, piacevole da guidare ed efficiente Prius di sempre, per risollevare le sorti di un modello sempre più snobbato a favore delle ibride “tradizionali”. Le tradizionali concorrenti di Toyota Prius 2023, infatti, sono ormai quasi tutte sparite. Con la progressiva elettrificazione delle intere gamme delle Case, Toyota compresa, un’auto come la Prius non ha più nel suo essere ibrida un’unicità. Le sue rivali principali come la Honda Insight e la Hyundai Ioniq non hanno più convinto il mercato, e con l’ascesa dei SUV le berline “tradizionali” hanno sempre meno appeal.

Nonostante ciò, però, Toyota Prius 2023 vuole cambiare questo trend, e tornare a conquistare il pubblico con una guidabilità più gustosa e affilata, prestazioni decisamente più vivaci grazie al motore da 223 CV e ad un’efficienza da record. Da sempre, infatti, Toyota Prius è una delle automobili più efficienti sul pianeta, e con questa iniezione di potenza il sistema ibrido Dynamic Force ha dimostrato di cosa è capace. Lo stile molto personale, gli interni curati e tecnologici e un telaio agile, rigido e raffinato vogliono rendere Prius di nuovo rilevante, puntando su dinamismo, velocità e qualità senza dimenticare l’efficienza e i consumi ridotti per cui è celeberrima l’ibrida giapponese.

Oggi, però, le concorrenti di nuova Toyota Prius 2023 sono davvero temibili, in quanto si tratta di vetture “tradizionali”. Tra le (poche) berline rimaste troviamo la Honda Civic e:HEV full Hybrid, la BMW 320e e la Mercedes-Benz CLA e Classe A Sedan 250 e. Non mancano poi delle compatte ibride plug-in come Peugeot 308 Hybrid, Opel Astra GSe, Mercedes Classe A 250 e, Volkswagen Golf GTE, Audi A3 40 TFSIe e tutte le altre compatte medie plug-in. Attenzione, infine, alle concorrenti di nuova Toyota Prius 2023 di quinta generazione a ruote alte tra i SUV, come KIA Niro e Sportage PHEV, Volkswagen Tiguan eHybrid, Peugeot 3008 Hybrid, Opel Grandland Hybrid e la cugina Toyota RAV-4 PHEV.

Nonostante ci siano tantissime rivali, comunque, Toyota Prius punta a tornare in auge grazie al suo nome e alla sua storia.Potrà la prima ibrida della storia tornare sulla cresta dell’onda? Per scoprirlo, dobbiamo aspettare di provare la nuova quinta serie di Toyota Prius.