Volkswagen Tiguan 2021

volkswagen tiguan 2021

Volkswagen Tiguan 2021: presentato il restyling della seconda generazione con grandi novità sia a livello di allestimenti sia di motori.

Il 2020 è l’anno di Golf 8 ma è anche l’anno della presentazione di una novità Volkswagen che vedremo su strada nel 2021. Si tratta di nuova Volkswagen Tiguan, profondamente aggiornata specialmente fuori, con l’arrivo di diverse novità, ma anche a livello di motori e di gamma, con il debutto della versione R già in essere sul crossover T-Roc. 

Vediamo, dunque, come cambia il SUV di Wolfsburg con il debutto, ormai la normalità, di nuovi propulsori elettrificati per rispondere alla concorrenza. Un grande passo in avanti per Tiguan che ha debuttato nel 2007 e conta più di 900.000 esemplari venduti in tutto il mondo. 

Prezzo Volkswagen Tiguan 2021

Volkswagen Tiguan di seconda generazione parte da un listino prezzi di 31.600 euro per il 1.5 TSI in allestimento Business, 3.900 euro in più per lo stesso allestimento ma con il cambio DSG. Il prezzo di Volkswagen Tiguan oggi in commercio parte invece da 37.050 euro per la versione Diesel 2.0 TDI da 150 CV, mentre la 2.0 BiTDI da 240 CV tocca quota 51.000 euro.

Il prezzo di nuova Tiguan 2021 parte da 31.150 euro per la 1.5 TSI ACT Life, un costo non troppo dissimile dal listino della generazione precedente. I benzina chiudono il listino con i 40.400 euro del 1.5 da 150 CV con cambio DSG, mentre per i Diesel di Tiguan 2021 si parte dai 33.150 euro del 2.0 TDI da 122 CV e si chiude con i 46.600 euro del 2.0 TDI R-Line DSG 4Motion da 200 CV. Escluse dal listino, per ora, le motorizzazioni ibride che seguiranno al lancio.

Motori Volkswagen Tiguan 2021

Un restyling, quello di Tiguan, che porta in dote nuovi motori figli della strada intrapresa già da Golf verso una maggiore elettrificazione. In primi il debutto assoluto su questo modello di una variante ibrida plug-in, anche se in Cina era già presente una motorizzazione elettrificata sulla versione a passo lungo. Sarà la Tiguan eHybrid, identificata dal badge sotto la luce posteriore destra, a portare sotto il cofano il 1.4 TSI da 245 CV per un’autonomia, in elettrico, fino a 50 km (grazie al pacco batterie da 13 kWh).

In attesa di scoprire tutto suoi motori disponibili per nuova Tiguan 2021, non possiamo non parlare della “R”, colei che prende in “prestito” il 2.0 TSI da 300 CV di T-Roc R (portandolo, però, a 320 CV) spingendo il SUV tedesco verso limiti mai esplorati prima. Ci sarà la trazione integrale 4Motion, il DSG a 7 rapporti e il sistema R-Performance Torque Vectoring per dare il massimo tra le curve e in accelerazione.

Anche i classici motori Diesel TDI, ancora punto forte dei SUV di categoria, verranno aggiornati per inquinare meno grazie a un’upgrade dell’additivo AdBlue con doppio filtro SCR e tecnologia Twin Dosing. 

Dimensioni Volkswagen Tiguan 2021

Le dimensioni di Volkswagen Tiguan 2021 non dovrebbero discostarsi troppo da quelle dell’attuale generazione, lunga 4,48 metri, larga 1,83 metri e alta 1,65 metri, per un passo di 2,67 metri. Potremmo aspettarci qualche centimetro in più sulla lunghezza ma attendiamo le misure ufficiali che verranno comunicate in seguito.

Dimensioni di Tiguan 2021 a parte, già guardandola da fuori, si osserva che la principale novità estetica risiede nel lato A, con un frontale che ricorda da vicino quello di Golf 8, per le luci a LED, e per il disegno dei LED Matrix disponibili, in optional, anche per la versione a ruote alte della compatta di successo. Cambia anche, di conseguenza, l’aspetto della stessa Tiguan, con paraurti dal piglio più sportivo che toccano il loro apice con la Tiguan R, quest’ultima addobbata a festa con cerchi da 21″ e pinze blu elettrico ben evidenti.

Al posteriore, invece, si osservano modifiche meno nette ma comunque significative. Anche in questo caso la Tiguan R è quella che mostra i muscoli con il suo impianto di scarico Akrapovic mentre le novità maggiori, anche sulla versione ibrida, si osserva a livello della fanaleria, ora dal disegno diverso nei singoli elementi, anche con indicatori di direzione dinamici. Possono non piacere, invece, i terminali di scarico simulati, ma anche qui non dobbiamo più stupirci. Solo con la R-Line Volkswagen dovrebbe ovviare a questo “problema”.

Al pari di altri modelli del gruppo, invece, il debutto del nome del modello con il lettering cromato al di sotto del nuovo logo Volkswagen, al centro del portellone.

Interni Volkswagen Tiguan 2021

Dentro, invece, si notano novità sulla plancia che non cambia completamente volto ma si aggiorna con nuovi inserti, con lo spostamento dei comandi del climatizzatore più in alto per favorire l’ergonomia di guidatore e passeggero. Debuttano, inoltre, il nuovo infotainment MIB 3 (con nuovo schermo touchscreen in optional) e l’impianto Hi-Fi Harman Kardon da 480 W.

Grazie alla eSim integrata, il MIB 3 predispone vari servizi tra cui quelli di We Connect (con predisposizione per uso illimitato nel tempo) e di We Connect Plus (con predisposizione per l’uso gratuito per un anno). A seconda dell’allestimento, i sistemi MIB3 offrono poi alcune funzionalità prima assenti, quali ad esempio un evoluto comando vocale, l’accesso ai servizi di streaming e del Cloud, tramite ID Volkswagen, così da essere accessibili da altre auto della Casa tedesca tramite un semplice log-in sullo stesso tipo di sistema. Debuttano infine Apple CarPlay e Android Auto di tipo wireless: addio fili sparsi per l’auto che danno solo fastidio. Novità anche per il volante che è stato aggiornato con l’inserimento di isole e cursori touch (di serie sull’allestimento top di gamma R-Line).

Già sull’allestimento base troviamo inoltre climatizzatore automatico a tre zone, Radio Composition con schermo touch da 6,5 pollici, servizi We Connect Plus per 1 anno. L’allestimento Elegance aggiunge Navigatore Discover Media con schermo touch da 8 pollici, strumentazione digitale Digital Cockpit da 10,25 pollici e App-Connect Wireless di cui sopra.  

Opinioni Volkswagen Tiguan 2021 - Prova su strada

Con una rinfrescata al design che non lascia indifferenti il pubblico che l’ha eletta come una delle best seller del gruppo Volkswagen, Tiguan 2021 cattura gli sguardi puntando su un frontale completamente rivisto che si ispira chiaramente all’ottava generazione di Golf. Debuttano i fari LED Matrix e, nella versione R, anche un look molto più sportivo che mai si era visto prima su una Tiguan. Con 320 CV assicurati dal 2.0 TSI ci sarà da divertirsi, mentre non mancherà il motore ibrido plug-in (Tiguan eHybrid) con 245 CV e fino a 50 km da percorrere in modalità solo elettrica. 

Gli interni parlano invece di un’evoluzione più che di una rivoluzione con il debutto di un nuovo sistema di infotainment che raggiunge il suo apice con lo schermo touch screen da 8″ cui si affianca il nuovo quadro strumenti completamente digitale da 10,25″. Con l’aggiornamento tecnologico e l’arrivo del MIB3, cresce la quantità di servizi disponibili e debuttano nuovi comandi vocali più evoluti. 

Si tratta quindi di un SUV che evolve le sue capacità puntando da una parte sull’elettrificazione, seguendo la strada tracciata in primis da Golf 8, dall’altra sulla potenza e le prestazioni, come d’altronde già fatto e visto su colei che la precede nellla gamma, la T-Roc, anche in versione R da 300 CV. I prezzi di Tiguan 2021 non si discostano troppo dal vecchio listino, con un attacco a 31.150 euro.