in

Stellantis investe nell’idrogeno: joint venture con Symbio

Tempo di lettura: 2 minuti

C’è un futuro a idrogeno per Stellantis? Evidentemente sì, specie dopo la joint venture annunciata oggi con Symbio, a sua volta joint venture di Faurecia e Michelin con una forte esperienza nel settore dell’idrogeno e della progettazione di celle a combustibile per l’industria della mobilità. 

Forse non tutti sanno che già a partire da circa un anno Stellantis ha iniziato seriamente a interessarsi all’idrogeno, con i primi furgoni come l’Opel Vivaro e-Hydrogen che abbiamo conosciuto dal vivo durante un evento a Milano. L’Azienda sta procedendo con grande ambizione nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, che comprende l’ampliamento dell’offerta di veicoli a idrogeno ai furgoni di grandi dimensioni a partire dal 2024 in Europa e dal 2025 negli Stati Uniti, oltre allo studio di ulteriori opportunità nel settore dei veicoli pesanti. “Con l’intenzione di acquisire una quota di partecipazione in Symbio, Stellantis conferma la validità dell’approccio di Michelin e Faurecia per la creazione di un leader globale nella mobilità a zero emissioni. La nuova struttura porterà all’accelerazione e alla globalizzazione della crescita di Symbio a vantaggio dei clienti” ha affermato Patrick Koller, CEO di Faurecia.

Florent Menegaux, CEO di Michelin ha dichiarato: “Michelin è convinta che la tecnologia a celle a combustibile a idrogeno contribuirà in modo sostanziale alla decarbonizzazione della mobilità e anche oltre. Questo è ciò che spinge Michelin a operare in questo ambito con spirito pionieristico da oltre 20 anni. L’ingresso di Stellantis nel capitale di Symbio rafforzerebbe questa convinzione e fungerebbe da catalizzatore per l’enorme slancio del settore che abbiamo creato con Faurecia.”

Nell’ottobre 2022 Symbio ha presentato il progetto HyMotive, volto a dare slancio alla propria industrializzazione e all’innovazione in modo dirompente, consentendo di aumentare la propria capacità produttiva in Francia fino a 100.000 sistemi all’anno entro il 2028, con la conseguente creazione di 1000 i posti di lavoro in Francia. Questa transazione consentirà a Symbio di svilupparsi ulteriormente facendo leva sulla posizione di leadership detenuta da Stellantis nei mercati automotive europei e statunitensi.

symbio

Ecco la dichiarazione di Carlos Tavares sullo sviluppo dell’idrogeno in Stellantis

La tabella di marcia di Symbio per gli aspetti tecnici combacia perfettamente con i piani di Stellantis relativi alla mobilità a idrogeno in Europa e negli Stati Uniti. Questo passo consentirà di velocizzare lo sviluppo di questa tecnologia, che consentirà di offrire ai nostri clienti nuovi prodotti a basse emissioni oltre ai tradizionali veicoli elettrici. Siamo grati ai team di Faurecia, Michelin e Symbio per il loro impegno a favore dell’innovazione, dell’eccellenza e della collaborazione; tutti noi lavoriamo per raggiungere l’obiettivo di una mobilità decarbonizzata.”

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    My Parking logo auto

    My Parking: come funziona, recensioni e a cosa fare attenzione

    ds 7 e-tense 225

    DS 7 E-Tense 225: prova su strada, prezzo, dimensioni, ibrida