sabato, 16 dicembre 2017 - 10:09
Home / Archivio / Carrera Cup Italia: Alberto Cerqui vince Gara 2 a Misano
Foto di Alex Galli

Carrera Cup Italia: Alberto Cerqui vince Gara 2 a Misano

Tempo di lettura: 3 minuti

Il pilota bresciano dell’Ebimotors – Centri Porsche Milano domina Gara 2 con quasi venti secondi di vantaggio su Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport) e Gianluca Giraudi (Antonelli Motorsport). Il torinese, grazie al successo di Gara 1, lascia la Romagna in testa al Campionato con 29 punti, mentre in Michelin Cup si è registrata la doppietta di Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano). Prossimo appuntamento al Red Bull Ring il 15 e 16 giugno con la prima delle due trasferte estere in calendario.

Alberto Cerqui è il nome nuovo della Carrera Cup Italia: il ventenne lombardo dell’Ebimotors – Centri Porsche Milano alla seconda gara nel monomarca riservato alla 911 GT3 Cup ha subito centrato il bersaglio grosso. Il “giaguaro”, così è stato soprannominato perché il giovane talento di Enrico Borghi quando gareggiava nel karting da piccolo usava questo pseudonimo, ha dominato Gara 2 dopo una partenza perfetta dalla quarta posizione della griglia. Cerqui non ha impiegato un giro ad aver ragione del compagno di squadra Alberto De Amicis, che era scattato al comando, e poi ha iniziato una progressione solitaria che lo ha portato a chiudere con un divario di quasi 20 secondi sugli inseguitori, il maggiore degli ultimi cinque anni.

Alberto è terzo assoluto nella classifica del Campionato con 27 punti a due lunghezze dal leader Gianluca Giraudi (Antonelli Motorsport), che oggi ha capitalizzato anche il giro più veloce, e una da Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport): in questo momento sembrano questi i piloti che hanno una marcia in più per ambire al titolo 2013. Cerqui ha potuto prendere il largo perché alle sue spalle si è scatenata una bellissima battaglia proprio fra Enrico Fulgenzi e Gianluca Giraudi. Il piemontese, vittorioso ieri in Gara 1, ci ha provato in tutti i modi a infilare il marchigiano: i due piloti hanno dato una vita a una serie di sorpassi molto duri, ma sempre al limite del regolamento, che hanno offerto un grande spettacolo, ma alla fine è stato lo jesino ad arrivare al posto d’onore alla bandiera a scacchi.

Come in Gara 1, Fulgenzi ha accusato un progressivo consumo delle gomme posteriori che ha via via ridotto la sua andatura, per cui si è formato un trenino alle sue spalle che ha portato al ricongiungimento anche di Edoardo Liberati (Erre Esse – Antonelli Motorsport), che si è infilato davanti ad Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) e Alex De Giacomi (MIK Events) a 21″778. Anche il romano è una new entry della Carrera Cup Italia: Edoardo ha pagato anche la mancanza di test per cui l’adattamento alla 911 GT3 Cup è stato prevedibilmente più difficoltoso. Non ha saputo sfruttare la partenza in pole position di Gara 2, frutto dell’inversione della griglia dei primi sei di Gara 1, perché ha avuto un avvio incerto che lo aveva fatto scivolare al sesto posto alla conclusione del primo giro. Il ragazzo laziale (anche lui ha solo 20 anni) non si è demoralizzato e in gara ha fatto una bella rimonta che lo ha portato ad un soffio dal podio. Diventerà un certo protagonista della serie, ora paga la mancanza di esperienza.

Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) porta a casa il secondo successo nella Michelin Cup, la speciale classifica riservata ai gentleman driver. L’ortonese, che si è trovato anche al comando della gara, ha ragionato in ottica di Campionato e ha evitato di mettersi in bagarre con piloti che lottano solo per l’assoluta, ma in questo modo ha permesso ad Alex De Giacomi (MIK Events) di rifarsi sotto. I due non si sono risparmiati le “cortesie” negli ultimi giri, ma De Amicis ha mantenuto saldamente il comando che lo lancia al vertice della graduatoria con 20 punti, 8 di vantaggio sul bresciano con Giacomo Scanzi (Krypton Motorsport) terzo a 12 lunghezze. Giacomo nel week end ha collezionato due podi e in Gara 2 ha sfidato un giovane promettente come Alessandro Cicognani (GDL Racing by Centro Porsche Padova) settimo assoluto, ancora all’apprendistato in Carrera Cup Italia.

Da segnalare il ritiro di Oleksandr Gaidai (Tsunami RT) dopo un contatto con Nicolò Granzotto (Antonelli Motorsport) e un testacoda causato da Fulgenzi alla seconda tornata. Bella la rimonta di Angelo Proietti (Erre Esse – Antonelli Motorsport): il romano, che è scattato ultimo dopo l’incidente di ieri, è risalito fino al nono posto.

Il prossimo appuntamento sarà in programma al Red Bull Ring il 15 e 16 giugno con la prima delle due trasferte estere. Gli appassionati che vorranno rivivere gli emozionanti Round 1 e 2 potranno vedere il video on demand sul sito www.carreracupitalia.it (disponibile anche su iPhone e iPad) e da www.motormedia.tv. Gli highlights della gara si potranno vedere con l’applicazione i-Pad di Autosprint, mentre per analisi, commenti e retroscena collegatevi al Pit Live su www.omnicorse.it. Su Twitter è Autoappassionati.it a coinvolgere con l’account @auto_app sostenitori e simpatizzanti della serie monomarca con l’hashtag #CarreraCup_IT per creare una community che commenti ogni evento anche sui tablet e gli smartphone.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minutiIl Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …