mercoledì, 23 agosto 2017 - 13:56
Home / Archivio / Carrera Cup Italia: Giraudi apre la stagione 2013 a Misano
Foto di Alex Galli

Carrera Cup Italia: Giraudi apre la stagione 2013 a Misano

Tempo di lettura: 3 minuti

Il pilota piemontese dell’Antonelli Motorsport centra la prima vittoria nel monomarca riservato alle Porsche 911 GT3 Cup che è giunto alla settima edizione. Gianluca ha preceduto Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport) e Alberto Cerqui (Ebimotors – Centri Porsche Milano). In Michelin Cup brillante affermazione di Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano), quarto assoluto, davanti a Alex De Giacomi (MIK Events) e Giacomo Scanzi (Krypton Motorsport). Domani diretta televisiva di Round 2 su Sportitalia 2 a partire dalle ore 11,45.

Gianluca Giraudi ha rotto il ghiaccio: il pilota piemontese dell’Antonelli Motorsport ha centrato il primo successo nella Carrera Cup Italia, aggiudicandosi a Misano Adriatico un combattuto Round 1 che ha aperto la stagione 2013 nel primo dei sette appuntamenti in calendario. Il torinese, alla sua terza stagione nel monomarca riservato alla 911 GT3 Cup, ha costruito la vittoria con una partenza perfetta, sorprendendo il poleman Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport) che è stato costretto ad accontentarsi del secondo posto. Giraudi è stato abile nel controllare l’avversario nelle prime tornate, quando l’anconetano era particolarmente aggressivo, ma poi ha gradualmente costruito un margine sempre più netto che lo ha portato nel finale a controllare un meritato successo. Lo jesino, grazie ai due punti messi nel carniere con la pole position e a quello aggiuntivo che premia il giro più veloce in gara, si trova solo a due lunghezze da Gianluca Giraudi che conduce la classifica assoluta con 20 punti.

Sul tracciato romagnolo intitolato a Marco Simoncelli sono diciassette le vetture iscritte in rappresentanza di nove squadre: la Carrera Cup Italia quest’anno sta offrendo un grande rinnovamento dei ranghi con una particolare apertura ai piloti giovani. Dietro ai primi due, Giraudi e Fulgenzi, si è messo in luce Alberto Cerqui (Ebimotors – Centri Porsche Milano): il veneto, al debutto nel Campionato monomarca Porsche, è subito salito sul podio, candidandosi per la lotta al vertice. Quest’anno tocca a lui il ruolo scomodo di erede designato del campione in carica, Vito Postiglione, che è stato promosso da Enrico Borghi al Campionato Italiano GT. Alberto è stato un autore di uno start guardingo (è scattato sulla parte della pista sporca), ma nella seconda parte della gara (disputata come sempre sulla distanza di 28 minuti + 1 giro) è riuscito a ritornare su Enrico Fulgenzi in crisi con le gomme posteriori. Il marchigiano, che è abilissimo nel difendere la posizione, è riuscito a controllare gli attacchi del veneto, anche se questi è parso decisamente più veloce.

Cerqui non ha voluto rischiare un piazzamento importante: il ventenne ha puntato sulla Carrera Cup Italia attratto dall’International Scholarship Program, la selezione che per il secondo anno viene promossa da Porsche AG fra i conduttori Under 26, e che permetterà ad una giovane promessa di partecipare con un contributo di 200 mila euro alla Mobil 1 Supercup nel 2014. Fra le sorprese di questo primo appuntamento c’è senz’altro Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano). L’ortonese nelle ultime curve è arrivato a ridosso di Fulgenzi e Cerqui, sfruttando la bella battaglia fra i due: il laziale ha centrato un ottimo quarto posto assoluto che gli vale anche l’affermazione nella Michelin Cup, la classifica riservata ai gentleman driver. Alberto ha approfittato del ritiro di Angelo Proietti (Erre Esse – Antonelli Motorsport) protagonista di un incidente al via: il romano, due volte campione nella Michelin Cup, ha cercato di infilarsi fra due vetture dove non c’era lo spazio minimo per passare ed è finito in testacoda contro le barriere.

Consistente anche la prestazione di Olksander Gaidai (Tsunami RT): l’ucraino è risalito al quinto posto dall’ottava posizione in griglia, dopo che aveva rinunciato a prendere parte alla risolutiva sessione della qualifica, la PQ2, a seguito del dechappaggio di una copertura nella fase finale della PQ1. Gaidai ha messo alle spalle Edoardo Liberati, un altro 20enne che arriva dal GT Italiano: il romano, pilota di punta della Erre Esse – Antonelli Motorpsort, non ha fatto test per cui ha scoperto la 911 GT3 Cup in questo appuntamento di apertura della stagione. Deve prendere le misure ad una categoria molto impegnativa, ma sarà certamente fra i grandi protagonisti della serie. Poca fortuna per Alessandro Cicognani (GDL Racing by Centro Porsche Padova): il ravennate è stato vittima della toccata di Proietti ed è stato bravo a completare la corsa ottavo nonostante gli effetti del contatto sull’assetto.

Davanti al romagnolo si è piazzato Alex De Giacomi (MIK Events) settimo assoluto e secondo della Michelin Cup, con terzo Giacomo Scanzi (Krypton Motorsport). Il bresciano è stato autore di una bella rimonta dall’ultima posizione, dopo la retrocessione all’ultimo posto della griglia a seguito delle verifiche tecniche che avevano evidenziato un particolare della sospensione mal montato. Peccato perché Scanzi si era arrampicato fino al quinto tempo in prova. Nella sua rincorsa in gara non ha risparmiato una dura toccata a Niccolò Benucci (Ebimotors) che è stato costretto alla resa anticipata.

Round 2 sarà in programma domenica mattina con partenza alle ore 11,55: il collegamento televisivo in diretta è previsto dalle 11,40 su Sportitalia2 (canale 61 del Digitale Terrestre e canale 226 della piattaforma di Sky) e in streaming dalle 11,50 da www.carreracupitalia.it (disponibile anche su iPhone e iPad), da www.motormedia.tv e www.panorama-auto.it con il commento di Guido Schittone e gli approfondimenti di Mauro Gentile dalla pit lane. Il sito OmniCorse.it aggiornerà in tempo reale il Pit Live con fatti, racconti e retroscena di pista e della vita nel paddock, mentre su Twitter toccherà ad Autoappassionati.it coinvolgere con l’account @auto_app sostenitori e simpatizzanti della serie monomarca con l’hashtag #CarreraCup_IT e creare una community che viva ogni evento anche sui tablet e gli smartphone.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minutiIl Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …