giovedì, 9 Luglio 2020 - 7:34
Home / Notizie / Novità / BMW Mild Hybrid 48 Volt: come funziona e su quali modelli è disponibile
BMW Mild Hybrid 48 Volt

BMW Mild Hybrid 48 Volt: come funziona e su quali modelli è disponibile

Tempo di lettura: 2 minuti.

BMW Mild Hybrid: a pochi mesi dal debutto su Serie 5, già molti modelli della Casa bavarese possono contare sul supporto di questa tecnologia conosciuta anche come “ibrida leggera”.

Anche BMW ci crede. Il Mild Hybrid si sta infatti parallelamente sviluppando nella gamma del costruttore tedesco laddove i motori ibridi plug-in rappresentano già una certezza per molti modelli, non ultima la nuova Serie 3 alimentata via cavo. 

Nel caso del Mild Hybrid BMW, l’innovazione consiste nell’integrare a bordo un generatore di avviamento a 48 Volt con relativa batteria, una tecnologia che nel suo insieme aiuta a migliorare i consumi e l’efficienza stessa del veicolo. 

Introdotta per la prima volta nell’autunno 2019 sulla BMW 520d, il sistema BMW Mild Hybrid oggi è già disponibile su Serie 3, X3 ed X4, tutte equipaggiate con il quattro cilindri Diesel TwinPower Turbo da 190 CV, e sui sei cilindri a gasolio della BMW 340d, X5 ed X6 xDrive40d. La medesima tecnologia declinata su un motore a benzina equipaggerà anche la prossima BMW M440i xDrive Coupé.

Mild Hybrid BMW 48 Volt: qual è il vero vantaggio?

BMW Mild Hybrid 48 Volt

Semplicemente uno. L’energia che verrebbe sprecata, specie in frenata, viene invece recuperata e utilizzata per alimentare sia le utenze elettriche in vettura sia per dare un surplus di potenza che, nel caso di BMW, è quantificabile in circa 8 kW/11 CV. Il “boost” elettrico viene poi fornito sia in caso di forte accelerazione sia a velocità costante, dove i consumi possono calare se rapportati a un motore in cui non è presente questo sistema. 

L’energia elettrica recuperata, per non essere dispersa, viene immagazzinata in una batteria aggiuntiva da 48 V che va a recuperare anche l’energia cosiddetta in sovraccarico. Inoltre, è possibile fornire ulteriore energia alla batteria da 48 V aumentando il punto di carico del motore. Durante la guida normale, il contributo elettrico può essere utilizzato per supportare il motore termico, consentendogli di funzionare il più frequentemente possibile entro un intervallo di carico ottimizzato in termini di efficienza e di ridurre i picchi di consumo.

Il generatore da 48 V consente, inoltre, uno spegnimento del motore cui è legato con combustioni molto più ridotte, allo stesso tempo il riavvio è più rapido e quindi più confortevole quando viene utilizzata la funzione Auto Start Stop negli incroci stradali o negli ingorghi. Quando il veicolo è in fase di decelerazione, il propulsore può essere spento a una velocità inferiore a 15 km/h e la decelerazione successiva, fino all’arresto, viene utilizzata per il recupero dell’energia.

La funzione di veleggio è ora in grado di spegnere completamente il motore ed è disponibile quando l’interruttore Driving Experience Control è impostato su ECO PRO o COMFORT.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Lamborghini Sián Roadster

Lamborghini Sián Roadster: 19 esemplari per l’ibrida scoperta da 819 CV

Arriva la Lamborghini Sián Roadster, supersportiva open-top ibrida in edizione limitata di sole 19 unità, …