mercoledì, 21 novembre 2018 - 0:33
Home / Notizie / Tecnologia / FCA in prima linea per valorizzare il Made in Italy

FCA in prima linea per valorizzare il Made in Italy

Tempo di lettura: 2 minuti.

Si è svolto pochi giorni fa nella sede del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale alla Farnesina di Roma l’incontro tra il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer di FCA Region EMEA) e Andrea Illy (Presidente di Fondazione Altagamma) per porre la firma su due due protocolli d’intesa per la valorizzazione all’estero dei migliori prodotti italiani.

Il Ministero ha elaborato un piano di promozione integrata che valorizza le componenti economiche, culturali e scientifiche del “Sistema Italia”, promuovendo il Made in Italy sia a livello delle istituzioni sia a livello delle aziende private, nella prospettiva di un’ampia diffusione internazionale. La Fondazione Altagamma, con 6.000 punti vendita monomarca nel mondo e le sue 115 aziende socie rappresentano già ad oggi la rete più capillare di diffusione del Made in Italy nel mondo, con ad esempio il lancio della mostra fotografica Altagamma Italian Contemporary Excellence (www.altagammaexcellence.com) e la video-installazione Panorama sulle bellezze naturali, artistiche, manifatturiere ed imprenditoriali (www.panoramaitaly.org), che hanno fatto tappa a Milano, Shanghai e New York.

Fiat Chrysler Automobiles con i suoi marchi con maggiore appeal a livello globale (Alfa Romeo, Maserati e Fiat) con la firma del protocollo d’intesa ha avviato alcune campagne di comunicazione relative ai propri prodotti per valorizzare lo stile di vita e la cultura italiana, promuovendone la diffusione. Una di queste è rappresentata da una rosa di offerte commerciali vantaggiose sulle auto destinate alle rappresentanze diplomatiche all’estero – al fine di valorizzare il Made in Italy nel mondo. La Fiat 500 Riva, le Maserati con allestimento interno Ermenegildo Zegna e l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio con motori di derivazione Ferrari, rappresentano già un esempio concreto di cooperazione e a livello di “Sistema Italia”.

La rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di cultura si potrà avvalere della collaborazione di Altagamma con le sue imprese associate e di FCA per realizzare iniziative di valorizzazione dello stile italiano in linea con il piano straordinario per la cultura italiana all’estero e con il piano straordinario per la promozione del Made in Italy, promossi dal Governo Italiano.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Land Rover

Jaguar Land Rover: con V2X basta soste inutili ai semafori

Jaguar Land Rover decide di utilizzare il Vehicle-to-Infrastructure, indicata con la sigla V2X; una tecnologia …