in

James May in Italy: la nuova serie è in onda su Prime Video

Tempo di lettura: 2 minuti

Capitan Slow, in arte James May (o forse era il contrario) è da sempre innamorato dell’Italia, dei suoi paesaggi, della sua cultura e delle sue eccellenze straordinarie.

Per celebrare il nostro paese ha deciso di raccontarlo in una serie tv esclusiva su Prime Video che uscirà oggi, 15 luglio 2022 il cui nome è James May: Our Man in Italy.

Il (Gran) tour italiano di James May

Dopo Top Gear e The Grand Tour, James May scende da un’auto e si concentra sull’esplorazione del paese in cui è ospite. Il viaggio inizia in Sicilia e continua in un folcloristico percorso che lo porta dalla campagna meridionale sino alla Costiera Amalfitana, terminando l’esplorazione nell’affascinante Napoli.

In Panda, una delle auto più elogiate dal conduttore durante Top Gear, giunge a Roma, ma non per visitare le rovine, bensì per visitarla virtualmente nell’epoca della sua massima gloria, quella imperiale. Dopo l’immersione nel passato, James May parte alla volta di Firenze, la culla del rinascimento (tanto amato da Capitan Slow), che lo vede recitare in con costumi cinquecenteschi per uno spot televisivo e abbandonarsi all’arte e alla storia dell’alchimia. Poi il Pandino punta verso nord, verso la Motor Valley, dove assaggia le nostre eccellenze culinarie e motoristiche spostandosi su una Ferrari tra un caseificio e l’altro.

James May in Italy: cosa vedremo nei vari episodi

Nel penultimo episodio di James May in Italy il conduttore inglese tira fuori il suo lato più “nerd”, visitando le cave di Marmo di Carrara, habitat degli autocarri 8×8 e delle pale gommate più grandi d’Italia che caricano e trasportano marmi dal valore quasi inestimabile. La seconda tappa è Genova, una delle città più legate al mare d’Italia anche per il suo enorme porto (tra i primi d’Europa). Altre avventure in Liguria lo vedranno impegnato nella ricerca dei tartufi, nel domare i falchi e conoscere da vicino il mondo della robotica d’avanguardia. L’esplorazione del nord Italia vede James May protagonista a Milano, capitale della moda, in cui si da ad un’estenuante sessione di shopping anche di abiti da lavoro. In Lombardia il nostro uomo si immergerà in prima persona nel mondo della produzione artigiana e del calcio (incontrando Giorgio Chiellini), poi dei meravigliosi laghi, prima di ripartire per Venezia (libero da un prepotente Richard Hammond e dalle sue Dodge SRT Demon e dai fuoribordo pieni di CV).

L’ultima tappa di James May in Italy è in Trentino, in cui, nell’incantevole panorama invernale, tra la neve e le Dolomiti, James May “indaga sul lato oscuro del Natale”, come dice l’intestazione del sesto ed ultimo episodio visibile su Prime Video.

Aspirante pilota

Nicola Accatino

Venditore, autista, tester e... giornalista! Da sempre appassionato di veicoli a motore e tecnica, amo guidare tutto ciò che scarica su gomma una discreta dose di CV, dall'Ape agli Scania 10x8 passando, perchè no, per le supercar. Quando capita non mi faccio certo scappare l'occasione di fare qualche scatto bruciando gomme e rullini.
Interessi e competenze principali? Sicuramente auto e veicoli industriali!

Anni di utenzaAutore

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0

    Germania oltre i limiti di CO2, ma le Autobahn restano…senza limiti

    Hyundai N ridefinisce la sportività sostenibile con la N Vision 74 a idrogeno