martedì, 14 Luglio 2020 - 3:13

Fiat 500X Sport | Prova su strada, esterni, interni, opinioni e prezzi

Tempo di lettura: 4 minuti.

La nostra prova su strada della Fiat 500X Sport, vi raccontiamo quello che dovete sapere sulla nuova versione del SUV compatto italiano. Ecco quindi esterni, interni, come va e prezzi della Fiat 500X Sport.

Urban, Lounge, Cross, City Cross e da pochi mesi anche Sport. Così ora si compone la gamma della Fiat 500X, che dopo lo spirito urbano, elegante e avventuroso, aggiunge anche un tocco di sportività ad una delle bestseller della Marca.

Tra le 5 vetture più vendute del 2019 in Italia e con l’arrivo di un restyling che ne ha rinnovato nel 2018 i gruppi ottici e molti altri elementi, la 500X ha saputo mantenere vivo l’interesse sul mercato, ottenendo grandi risultati. Vediamo cosa cambia con l’arrivo di questa nuova versione Sport.

Esterni e interni: sportività fa rima con qualità

Urban e Cross propongono una maggiore ispirazione all’ambiente cittadino, mentre la Fiat 500X Sport. Si differenzia nella parte bassa della carrozzeria e con altri elementi di design specifici.

Al primo sguardo si nota subito che è ben “assettata”, uno degli aspetti più evidente anche a un occhio meno esperto. L’assetto, infatti, è stato ribassato di 13 mm, con l’aggiunta di pneumatici 225/40 con cerchi da 19” dal design dedicato. Sopra il passaruota è presenta il badge “Sport”, molto vicino alle minigonne, che proseguono il design sportivo del paraurti anteriore. Completa il design anche un paraurti specifico sul lato B della Fiat 500X Sport, che abbraccia il doppio scarico. La colorazione Bianco Gelato, unita al grigio titanio delle maniglie e di altri inserti, la rende aggressiva ma non troppo, a differenza del colore di lancio, il Rosso Seduzione, che è molto più d’impatto. A livello estetico, di serie ci sono anche i fari full LED, abbinati ai fendinebbia a LED con una nuova cornice.

Lo stesso carattere si trova negli interni della Fiat 500X Sport che si pone come top di gamma. Lo dimostrano la tonalità scura per l’imperiale e i montanti anteriori, oltre alla specifica grafica TFT del quadro strumenti con elementi rossi, il pomello del cambio in alluminio, il volante sportivo in techno-pelle tagliato in basso, con inserti in Alcantara, lo stesso materiale che contorna la strumentazione. In effetti, queste due soluzioni rendono la vista della plancia particolarmente qualitativa. Gli inserti in vinile sul cruscotto e logo grigio “500” completano un abitacolo degno di nota, che stupisce ancora più degli esterni.

Confermata la spaziosità per i passeggeri posteriori e la capienza del bagagliaio, che parte da 350 litri e arriva fino a 1.000 litri con i sedili reclinati.

Alla guida della Fiat 500X Sport 1.0 da 120 CV: il motore giusto per raggiungere l’equilibrio

Normalmente, abbinata alla sigla Sport della Fiat 500X abbiamo sempre visto il 1.3 FireFly da 150 CV, la versione più potente disponibile per il SUV della Casa torinese. Noi, però, abbiamo messo alla prova la motorizzazione d’ingresso abbinata alla X Sport, il tre cilindri FireFly 1.0 da 120 CV di potenza e una coppia di 190 Nm. Questo propulsore è accompagnato da un cambio manuale a 6 rapporti. Le prestazioni rimangono brillanti per la categoria, grazie a uno 0-100 km/h che viene coperto in 10,9 secondi, mentre la velocità massima è di 188 km/h.

Il motore, infatti, è abbastanza vispo in partenza, garantisce uno spunto più che sufficiente per scattare al semaforo, ma l’allungo è l’aspetto più carente, nonostante in autostrada si viaggi a 130 km/h a bassi regimi, anche grazie alla sesta marcia. Più rumorosa, invece, quando si preme sull’acceleratore: una volta superati i 4 mila giri, il sound del tre cilindri si fa sentire molto di più.

Molto bene il cambio manuale, che si fa trovare sempre a portata di mano e propone innesti leggeri, cittadini, ma precisi e abbastanza veloci, per un utilizzo che si adatta egregiamente alle diverse situazioni di guida.

Lo sterzo, invece, è stato ritarato per restituire un feedback più preciso e reattivo. E così è. Nel complesso il volante rimane morbido, ma si nota chiaramente che è più preciso rispetto alle altre versioni. Se la 150 CV gode di alcune migliorie ulteriori sulle sospensioni con l tecnologia FSD, la 120 CV invece, gode di un assetto più rigido, per via dei cerchi da 19”, che permettono anche una migliore tenuta di strada.

A proposito di quest’ultima, questo aspetto è stato migliorato, i movimenti di cassa sono minori, il comfort non è compromesso, ma se si guida in maniera più “allegra” la vettura va più difficilmente in crisi. Tornando in ambito cittadino, l’infotainment aiuta non poco l’utilizzo della vettura, grazie alla sua reattività e alle diverse funzionalità, ma in fase di parcheggio sorge qualche problema, a causa dei sensori di parcheggio un po’ invadenti e la telecamera posteriore che non offre una risoluzione all’altezza della situazione.

Fuori dalla città, invece, ci pensano i sistemi di assistenza alla guida e la tecnologia, la Fiat 500X Sport vanta una buona dotazione che propone di serie il “Traffic sign recognition”, lo “Speed advisor” e il sistema di mantenimento automatico della corsia “Lane Assist”, mentre per rendere più confortevole qualunque viaggio c’è il Cruise Control con limitatore di velocità.

Chiudendo con i consumi, la 500X Sport con il 1.0 FireFly da 120 CV ci ha proposto una media di circa 15 km/l, un dato in linea con gli altri modelli che propongono questo propulsore, anche se c’è da segnalare che il computer di bordo non aiuta a migliorarli poiché non è abbastanza veloce nel comunicare il consumo istantaneo.

Prezzi e concorrenti della Fiat 500X Sport

La Fiat 500X Sport parte dal prezzo di listino di 24.500 euro, ma occhio alle promozioni che spesso mette in atto la Casa italiana. Il prezzo dell’esemplare da noi provato sale di poco, grazie alla dotazione di serie di buon livello.

La cifra finale, infatti, è di poco superiore ai 28.000 euro per via di alcuni optional, come la vernice Bianco Gelato (700 euro), i cerchi da 19 pollici (400 euro), i sedili in pelle (1.000 euro), i sensori e la retrocamera del Pack Magic Eye Safety Plus (1.100 euro), i diversi inserti in Alcantara (600 euro) e il Pack X-Tech Sport, con keyless e altre funzioni (400 euro).

A livello di concorrenti, la lista è veramente ampia, poiché il segmento dei crossover/SUV compatti è veramente ampio. Se consideriamo chi propone una versione più sportiva, quantomeno a livello estetico, possiamo includere Peugeot 2008 GT Line, Seat Arona FR e Ford EcoSport ST Line, giusto per citare i più famosi.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

smart elettrica eq 2020

smart elettrica (fortwo EQ 2020) | Prova su strada, interni, motore e prezzi

Mentre molte case automobilistiche guardano al futuro lavorando su auto elettrificate, smart l’elettrico lo propone …