in

Occhi puntati su Gabriele Minì: è lui il vincitore dell’Italian F4 Championship powered by Abarth 2020

gabriele minì
Tempo di lettura: < 1 minuto

Lo scorso weekend si è deciso il titolo dell’Italian F4 Championship 2020 Powered by Abarth, con la manche di gare sul circuito di Imola. A vincere il giovane talento italiano Gabriele Minì, al servizio di Prema Powerteam, che si è aggiudicato il titolo a tre gare dalla fine del campionato, con il match a Vallelunga ancora da disputarsi. 

È la prima volta in 7 edizioni di questo campionato che un pilota italiano si aggiudica il titolo. Con una vittoria e due secondi posti sul circuito che ha ospitato il ritorno della F1 poche settimane fa, Minì può vantare ben 4 vittorie, più 11 podi, risultati sufficienti a garantirgli il titolo. Il giovane italiano fa parte del programma ACI Team Italia ed era un rookie, particolare che aggiunge ancora più pepe a questa importante affermazione. 

Partendo dalla pole position in Gara1, Minì ha mantenuto il comando dall’inizio alla fine, dimostrando una straordinaria maturità. Alle sue spalle il compagno di squadra, lo svedese Dino Beganovic (già inserito nella Ferrari Driver Academy) e l’americano Jak Crawford (Van Amersfoort Racing), lottavano per il secondo posto, risultato poi conseguito da Gabriele in Gara 2 e Gara 3. 

gabriele minì

Grande la gioia di Minì, proiettato già al futuro: “Sono molto contento per il titolo, avrei voluto vincere anche Gara3, ma dovevo pensare al campionato. Il prossimo anno certamente il nuovo campionato Formula Regional European Championship sembra molto interessante, ma sarà il mio manager Nicholas Todt a decidere quale sarà il mio prossimo passo e, certamente, mi saprà indicare la strada migliore”.    

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Punta tacco o doppietta: cosa sono, a cosa servono e quali sono le differenze?

    porsche taycan drift record

    Porsche Taycan entra nel Guinness dei Primati per la derapata più lunga di sempre