in

Haval H2: dalla Cina arriva un nuovo SUV. Design, motori e tanto altro

Haval H2
Tempo di lettura: 2 minuti

Haval, Marchio di Casa Great Wall, sbarca in Italia e lancia sul mercato nostrano un nuovo SUV di dimensioni compatte. Vediamo com’è fatto il nuovo Haval H2.

Le linee del modello H2, definite direttamente dal centro stile della Casa madre, riprendono uno schema classico nel segmento C (Haval H2 è lungo 4,33 metri), ponendo una buona attenzione allo stile complessivo e facendo in modo che il design favorisca la giusta abitabilità per 5 persone.

Un’ampia gamma di colori, con la possibilità del bicolore, propone una buona dose di personalizzazione, anche se la ridondanza delle scritte “Haval” rompe un po’ l’armonia delle linee. I fari con LED diurni hanno una forma filante e anche l’ampia griglia si integra bene con il frontale. La sensazione è, però, che nel complesso l’auto sia ferma a concezioni di qualche anno fa, con una sobrietà forse eccessiva. Dove Haval H2 conquista di più è nella vista laterale, dove i canoni del C-SUV sono perfettamente rispettati. Anche il posteriore si fa ammirare, nonostante l’ampio lettering sul posteriore non convinca appieno. Piacevole il disegno dei fari posteriori, soprattutto quando vengono accesi.

Gli interni presentano un layout accogliente e molto “giapponese”, dove la concretezza e una buona dotazione di serie non creano mal di testa al momento dell’acquisto. Sono, infatti, solamente due le versioni: la Easy, con un’ottima dotazione base, e la Premium full optional con interni in pelle.

Haval H2 interni

La forma del volante con comandi integrati non è molto moderna, ma la plancia è pratica e razionale, così come i portaoggetti classici sul tunnel centrale. Il cruscotto propone un design 3D, abbastanza tecnologico, con un computer di bordo esaustivo. Sulla top di gamma si apprezzano anche i sedili in pelle a regolazione elettrica.

Accesso Keyless con Smartkey, climatizzatore automatico bizona (opzionale) e tettuccio apribile, completano un’offerta praticamente completa, alla quale si aggiungono i sensori di parcheggio di serie con retrocamera in opzione, 6 airbag, il cruise control e l’ESP.

Una nota specifica è data al sistema di infotainment, presente di serie da 8 pollici sulla Premium, con la possibilità di fare l’upgrade al 9 pollici con navigatore Android e GPS.

A livello meccanico la Haval H2 è disponibile con una sola motorizzazione importata in Italia, il 1.5 cc turbo a benzina, a 16 valvole, da 140 CV a 5.600 giri/minuto, con coppia di 196 Nm a 4.500 g/m. Omologato con la più recente normativa Euro 6D-Temp anche con l’alimentazione a GPL (montato da BRC in Italia), è abbinato al cambio manuale a sei marce e alla sola trazione anteriore.

Infine, Haval H2 adotta all’anteriore il sistema a ruote indipendenti tipo McPherson e al posteriore la soluzione tipo Multilink.

Prezzi e allestimenti nella sezione dedicata.

Haval H2 dimensioni

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Haval H2 frontale

Prezzo Haval H2: listino e allestimenti

Alleanza FCA Renault Fiat Chrysler Automobiles

FCA Renault: salta la fusione. Ora che succede?