in

Mercedes 4MATIC: la trazione prima di tutto

Autoappassionati
Tempo di lettura: 3 minuti

Mercedes annuncia la disponibilità della trazione integrale permanente 4MATIC sul segmento delle compatte del suo parco auto: Classe A, Classe B e Classe CLA. Una trazione 4X4 caratterizzata da una ripartizione della coppia completamente variabile, una capacità di trazione eccezionale ed un’elevata efficienza energetica.

Vediamo più nel dettaglio i componenti più innovativi del nuovo sistema di trazione integrale 4MATIC:

Il nuovo sistema 4MATIC viene proposto in abbinamento al cambio automatico a doppia frizione 7G-DCT. Presiede al flusso di potenza verso la catena cinematica posteriore una compatta Power Take-off Unit (PTU), completamente integrata nell’ingranaggio principale e riceve l’alimentazione di lubrificante dalla stessa riserva d’olio.

La scatola ponte posteriore con frizione a lamelle a regolazione idraulica integrata, ottimizzata per renderla più compatta e leggera, permette di ripartire le coppie motrici in modo completamente variabile tra asse anteriore ed asse posteriore in funzione delle specifiche situazioni di marcia (Torque On Demand). Se la frizione a lamelle è aperta, la vettura viaggia esclusivamente mediante la forza di trazione dell’asse anteriore. Con la frizione chiusa, interviene l’asse posteriore.

L’albero di trasmissione realizzato in due parti è disaccoppiato in modo da ridurne le vibrazioni. Un giunto cardanico anteriore con movimento assiale provvede a compensare in senso longitudinale i movimenti dell’unità motore-cambio, mentre un giunto elastico riduce il verificarsi di sollecitazioni ad alta frequenza sulla scatola ponte posteriore. Un elemento telescopico è stato aggiunto all’albero di trasmissione per ridurre al minimo i carichi in situazioni di crash.

Rispetto ai sistemi della concorrenza il nuovo sistema risulta decisamente vantaggioso in termini di peso. Rispetto alle versioni a trazione integrale dei competitor il peso di questo sistema 4MATIC risulta essere fino al 25% inferiore.

Gli ingegneri tedeschi sono riusciti a rendere l’intero sistema estremamente leggero grazie ad alcuni accorgimenti come i cuscinetti a rulli conici con caratteristiche di attrito ottimizzate, i semiassi posteriori a indurimento induttivo ed ottimizzati dal punto di vista del peso e gli alberi cardanici anch’essi ottimizzati sul fronte leggerezza.

I progettisti di Stoccarda si sono concentrati non solo sulla riduzione del peso ma anche sul piacere di guida riuscendo inoltre ad ottenere ottimi risultati in campo di efficienza energetica.

L’attivazione del sistema di trazione integrale 4MATIC avviene sempre secondo il principio “all’occorrenza sempre, ma il più raramente possibile”. Ciò significa che se le condizioni generali lo consentono, i modelli compatti sfruttano la modalità di trazione anteriore per via del contenimento dei consumi che questa garantisce. Non appena la situazione di marcia lo richiede, sull’asse posteriore viene trasferita una coppia motrice adeguata alla specifica situazione. Il contrario avviene naturalmente in modo altrettanto rapido. Naturalmente anche i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida sono stati migliorati e riprogettati per poter funzionare in sintonia con la trazione integrale.

Ulteriore chicca del nuovo sistema 4MATIC è la possibilità di programmi di marcia adatti ad ogni stile di guida.

La ripartizione della coppia dipende anche dal programma d’innesto del cambio a doppia frizione 7G-DCT che è stato attivato. In modalità ECO la ripartizione della coppia viene attivata in modo piuttosto conservativo. In modalità SPORT o MANUAL i tempi di innesto si riducono e l’asse posteriore riceve una coppia motrice, adatta per uno stile di guida dinamico-sportivo. Le GLA con 4MATIC sono dotate di programma di marcia offroad che prevede che i punti di innesto del cambio e le caratteristiche del pedale dell’acceleratore vengano adattate in modo da soddisfare pienamente i requisiti di una guida moderatamente offroad, in particolare su terreno accidentato. Sulle versioni AMG di Classe A e Classe CLA avviene l’adattamento del controllo del sistema di trazione integrale 4MATIC all’ESP a 3 stadi®.

La casa tedesca, da sempre molto attenta alla sicurezza stradale, ci tiene ad informarci che come tutti i sistemi a trazione integrale anche le diverse versioni del sistema 4MATIC sono soggette alle leggi della fisica.

Nonostante tecnologie sempre più all’avanguardia, la sicurezza su strada resta comunque determinata in ultima analisi dallo stile di guida personale. In inverno questo deve costantemente adattarsi alle condizioni della strada e la vettura essere provvista delle necessarie dotazioni. E in questo caso sono gli pneumatici invernali a fare davvero la differenza.

Dì la tua

BMW xDrive: tutte le novità

Fiat: fino a 5 mila euro di incentivi su tutta la gamma