mercoledì, 5 Agosto 2020 - 6:24
Home / Prove / Primo Contatto / Mercedes GLE 350d “Terra Arsa” | Prova su strada
Foto di Gabriele Bolognesi

Mercedes GLE 350d “Terra Arsa” | Prova su strada

Tempo di lettura: 4 minuti.

Spesso sentiamo dire che “l’allievo supera il maestro”, ma in questo caso potremmo dire che “l’erede non fa rimpiangere il maestro”. E’ il caso della Mercedes-Benz GLE subentrata alla gloriosa ML e di cui incarna le capacità off-road, unite ad un comfort di livello superiore.

Esterni: sofisticata eleganza e forza bruta

Ed eccoci a parlare del design, della linea, dei fari, del lunotto posteriore. Anzi, no. Oggi vi parliamo di qualcosa di diverso, ovvero della livrea che sfoggia la nostra GLE in prova. La nota azienda Garage Italia Customs, fondata da Lapo Elkann, è l’autrice di quest’opera. L’intera gamma SUV di Mercedes è stata sottoposta a questo restyling ed è stata presentata nel deserto spagnolo di Almeria. Quale nome più azzeccato di “Terra Arsa” poteva rispecchiare la totale sintonia con i luoghi che hanno contribuito a costruire il mito dei film western di Sergio Leone? Questo è infatti il nome scelto dal direttore del Centro Stile di Garage Italia Customs per questo concept, Carlo Borromeo, il quale ha dato vita al progetto “Terra Arsa” e reinterpretato nel nuovo contesto i cinque modelli che compongono la gamma suv Mercedes, dalla Classe G alle GLA Enduro, GLC, GLE e GLE Coupé.

Mercedes GLE 19

Il team ha così creato una livrea con effetto tridimensionale, che regala forti sensazioni tattili, trasmettendo l’idea della superficie caratteristica della terra arsa del deserto semplicemente passando la mano sulla carrozzeria. Per ogni singola vettura è stata scelta una tonalità differente all’interno, passando dal gold/bronze all’antracite scuro. Gli esperti di Garage Italia Customs hanno quindi applicato una prima pellicola con effetto satinato opaco sull’intera carrozzeria, alla quale è stata in seguito sovrapposta in positivo una texture nera a rilievo per simulare le spaccature della terra bruciata dal sole. Questa serie limitata dimostra come la tecnica del wrapping, nelle mani degli specialisti di Garage Italia Customs, permetta di ottenere personalizzazioni uniche nel loro genere, che vanno ben oltre il semplice cambio colore. Infatti, grazie alle avanzate tecniche di applicazione dei designer, esiste la possibilità di accostare tipologie di pellicole differenti, con infinite combinazioni fatte su misura, per soddisfare le richieste di ogni singolo cliente e ottenere un risultato dal forte impatto estetico (costo 4.500 euro). Un’altra chicca sono le luci di cortesia poste sotto gli specchietti esterni che, all’apertura delle portiere, proiettano a terra un enorme logo Mercedes (forse un po’ troppo stile “rapper americano”, ma decisamente originale).

Interni: salotto di alto pregio

Gli interni del SUV tedesco sono un vero e proprio salotto in pelle viaggiante per quattro persone, anche se purtroppo lo schienale del quinto passeggero è rappresentato dal bracciolo e non è molto imbottito.

Mercedes GLE 14

A parte questo particolare la vettura è dotata di ogni comfort ed elencarli ci farebbe terminare i caratteri disponibili per ultimare l’articolo, ma, per citarne alcuni, possiamo ricordare il sistema di infotainment con navigatore, il pacchetto di assistenza al parcheggio con telecamere per la visione a 360° e il Dynamic Select. I sedili anteriori elettrici sono riscaldabili e completati dal pacchetto Memory, che consente di stabilire le proprie impostazioni per ritrovarle salendo a bordo premendo un solo pulsante. La qualità degli accoppiamenti è di alto livello come esige il marchio e questa cura si traduce in una percezione di alta qualità non appena si sale a bordo. Il baule è capiente e ben rifinito, forse un po’ alto nel caso si debba introdurre carichi pesanti da sollevare e, a mio parere, sarebbe utile l’apertura elettrica del portellone (optional).

Alla guida: i feel good

Le sensazioni di guida sono ottime, il sound proveniente dal V6 ad iniezione diretta è una musica che filtra in maniera piacevole all’interno di un abitacolo insonorizzato in maniera impeccabile.

L’erogazione dei 258 CV è immediata già a 1600 giri il 3.0 diesel sviluppa 620 Nm di coppia regalando una spinta vigorosa ma non violenta che comincia a calare intorno ai 3.400 giri. La gestione dei rapporti è demandata al cambio 9G-Tronic che bisogna ricordare essere uno dei pochi in grado di “saltare” le marce in scalata regalando alla vettura grinta e sportività. Per il resto è un cambio estremamente confortevole negli innesti, quasi impercettibili, che ragalano per chi è alla guida e per i passeggeri un’idea di relax.

Mercedes GLE 02

Ad accentuare le sensazioni di benessere interne contribuiscono le sofisticate sospensioni di cui il nostro GLE è dotato, ossia il sistema AIRMATIC. Si tratta di sospensioni pneumatiche che assicurano maggior comfort che unito al sistema ADS PLUS rendono ottima la dinamica di marcia in strada e fuoristrada. Lo smorzamento su ogni ruota si adegua alla situazione di guida presente e alle condizioni del manto stradale, mentre gli ammortizzatori a regolazione interamente variabile riducono in modo efficace la tendenza al rollio e al beccheggio in curva o in frenata. Per agire sulle regolazioni delle sospensioni, e non solo, è presente sulla consolle centrale il DYNAMIC SELECT il quale permette di scegliere diverse modalità di impostazione della vettura: Comfort, Sport, Snow, oppure Individual. Scegliendo uno dei programmi di marcia varieranno alcuni parametri, quali l’erogazione del motore, la velocità degli innesti del cambio e la risposta dello sterzo. Da ricordare che ad ogni nuovo avviamento del motore si attiva di default il programma “Comfort”, che ottimizza e riduce i consumi.

Guidando la GLE su strade ricche di curve, dove la coppia del V6 induce qualunque appassionato a dare gas, la modalità di guida “Sport” è d’obbligo. Essa offre infatti maggiore agilità e dinamismo, rendendo lo sterzo più diretto, irrigidendo l’assetto e modificando i punti di innesto delle marce.

Se, invece, vi piace (come a noi) avventurarvi su terreni ricoperti di neve e ghiaccio, la scelta ricade ovviamente sulla modalità di guida “Snow”, la quale, modificando la mappatura del motore e del cambio, assicura la migliore spinta propulsiva possibile. Infine, nel programma di guida personalizzato si possono variare i parametri della vettura a proprio piacimento.

Mercedes GLE 06

Le performance in off-road del nostro GLE sono state strepitose, sulla neve grazie anche alle gomme Pirelli Scorpion 255/55 R18 la guida è risultata sicura e il sistema di trazione integrale permanente 4MATIC ci ha permesso di avventurarci un po’oltre la solita strada innevata riuscendo a superare difficoltà che non ci saremmo aspettati. Nel suo complesso il ripartitore di coppia con differenziale centrale svolge egregiamente il suo lavoro e la distribuzione della coppia fissata al 50:50 tra asse anteriore e asse posteriore assicura un comportamento di marcia eccezionalmente sicuro.

Prezzo e concorrenti

La Mercedes GLE 350d parte dal prezzo di 67.290 euro per la versione Executive, fino alla Premium Plus che ha un costo di 80.924 euro. Per quanto riguarda la personalizzazione, il wrapping Terra Arsa è replicabile rivolgendosi direttamente all’azienda Garage Italia Customs. Audi Q7, BMW X5 e Range Rover Sport, rappresentano la concorrenza blasonata, ma bisogna ricordare che chi ha fondato questo segmento può vantare sempre una marcia in più.

Autore: Diego Maffè

Potrebbe interessarti

ferrari roma

Ferrari Roma | Prova su strada, Listino Prezzi, Dimensioni, Interni, Motore

Quando venne presentata, lo scorso mese di novembre, in molti tra gli addetti ai lavori, …