Maserati Grecale

maserati grecale trofeo

Maserati Grecale, il secondo nonché nuovo SUV della Casa di Modena, incarna una nuova concezione delle vetture a ruote alte ad alte prestazioni. Per Maserati Grecale significa guardare prima di tutto al futuro e per farlo è stato scelto un motore ibrido mild hybrid che accoppia un modulo a 48V al motore 4 cilindri, potendo così garantire prestazioni ma diminuendo al tempo stesso i consumi. Un’anima green, sicuramente, in attesa di vedere due versioni agli antipodi e molto potenti: la Grecale Folgore, primo SUV 100% elettrico nella secolare storia del brand, e Grecale Trofeo, mosso dal V6 Nettuno da 530 CV.

Dimensioni, per Maserati Grecale, al confine tra il D e il segmento E per Maserati Grecale, con 4,84 metri di lunghezza, 16 centimetri in meno di Levante, il modello che ha segnato l’arrivo tra i SUV del Marchio nato a Modena nel 1914.

Grazie alla piattaforma ex Giorgio, Maserati Grecale vanta prestazioni da vera sportiva di razza nonostante la stazza da SUV e l’altezza da terra maggiorata che potrà comunque essere adattata grazie alle nuove sospensioni pneumatiche a controllo elettronico disponibili in optional. Una piattaforma lievemente modificata per accogliere una vettura di qualche centimetro più lunga della cugina di Arese, così come il frazionamento 6 cilindri della Quadrifoglio verrà riproposto sulla versione Trofeo; rimane il mistero se verrà utilizzato il 3.0 Nettuno (MC20) o il 2.9 di origine Ferrari montato sulle Alfa Romeo Quadrifoglio più recenti. Molto più probabile la prima opzione, non fosse altro per il nuovo corso intrapreso dalla Casa del Tridente che ha sviluppato ex novo un motore molto innovativo che sulla supercar esprime 630 CV.

Vediamo, quindi, listino prezzi, dimensioni, interni e motori della nuova Maserati Grecale.

Listino Prezzi Maserati Grecale

Il listino prezzi della Maserati Grecale è stato ufficializzato e, come era prevedibile, si posiziona tra la sua rivale diretta come la Porsche Macan e la stessa Levante, che monta lo stesso motore mild hybrid basato sul 4 cilindri 2 litri di nuova concezione. Ricordiamo che Levante è più lunga (5 metri) e si posiziona quindi in un segmento superiore, ecco perché il prezzo della Maserati Grecale è inferiore rispetto a quello della Levante GT Hybrid, che attacca a circa 82.400 euro.

La Maserati Grecale ha un prezzo compreso tra i 74.470 e i 114.950 euro e una dotazione molto completa già dalla versione d’ingresso. E’ divisa in 3 allestimenti: la GT con motore ibrido da 300 CV, la Modena, sempre 2.0 mild hybrid ma da 330 CV, e la Trofeo, con il 3.0 V6 biturbo da 530 CV. Confrontadola con la rivale tedesca, la Porsche Macan, quest’ultima parte da un prezzo di circa 68.000 euro con il 2.0 benzina da 265 CV e sale a 77.000 euro montando il 2.9 da 381 CV della versione S. Quanto costa la Maserati Grecale? il listino prezzi parte da 74.470 euro per GT e sale a 85.200 euro per la Grecale Modena.

Il prezzo delle versioni più prestazionali, tra le quali c’è la versione Grecale Trofeo (e ci sarà l’elettrica Folgore), è superiore ai 100.000 euro (114.950 euro) con il confermatissimo motore V6 Nettuno ereditato da MC20 e qui portato a una potenza di 530 CV. Con il motore V8, per fare un paragone, Levante Trofeo parte da 158.275 euro. La rivale tedesca, invece, monta il V6 da 440 CV sulla GTS con un prezzo a partire da 94.452 euro.

A questi prezzi della Maserati Grecale, si aggiunge quello della versione di lancio, la Prima Serie, che costa 96.970 euro nella versione GT Prima Serie da 300 CV e ben 143.710 euro nella versione Trofeo Prima Serie.

ModelloCilindrataPotenzaPrezzo
  • Grecale GT2.0 cc300 CV74.470 euro
  • Grecale Modena2.0 cc330 CV85.200 euro
  • Grecale Trofeo3.0 V6530 CV114.950 euro
  • Grecale Folgore--800 Nm di coppia125.000 euro (stima)

Motori Maserati Grecale

I motori della Maserati Grecale possono contare su varie architetture. Sugli allestimenti inferiori Maserati si è affidata al 2.0 4 cilindri con potenze di 300 e 330 CV in base alla versione. C’è poi Grecale Trofeo che monta il V6 Nettuno derivato da MC20 con una potenza di 530 CV. Il 2023 sarà l’anno, invece, del primo SUV elettrico del brand, il Grecale Folgore; ancora non si conoscono i riferimenti dell’unità elettrificata ma è molto probabile la condivisione con le altre due elettriche che nasceranno a Mirafiori, la nuova GranTurismo e la nuova GranCabrio.

Tornando al motore della Maserati Grecale ibrido, esso si struttura su un sistema mild hybrid costituito essenzialmente da quattro elementi studiati in collaborazione con Bosch: BSG, eBooster, convertitore DC/DC e la batteria da 48 Volt che fa funzionare tutto l’insieme, accumulando l’energia in frenata e decelerazione. Il primo svolge la funzione di alternatore caricando la batteria che a sua volta alimenta l’eBooster. Il gruppo propulsore, un 2 litri da 4 cilindri e 300 CV (o 330 CV) e 450 Nm costanti tra i 2.000 e i 4.000 giri/min, e raggiunge i 240 km/h di velocità massima. 

Ci sono due turbine dove una di queste è un compressore elettrico alimentato dalla rete di bordo: il suo compito è compensare la mancata erogazione di un turbo compressore classico (turbo lag) potendo fare affidamento sulla spinta garantita dal boost elettrico. Questo surplus di potenza si può sfruttare anche ad alta velocità, garantendo ancora più prestazioni. Particolarmente curato il sound del motore Maserati Grecale, che non tradirà l’appartenenza a una famiglia di motori che ha sempre fatto del suo rumore caratteristico un vero e proprio Marchio di fabbrica. 

Tutte le versioni di Maserati Grecale montano di serie la trazione integrale e il cambio automatico a 8 rapporti ZF; alcune differenze a livello del differenziale posteriore, nello specifico Grecale Trofeo monta il differenziale elettronico autobloccante a slittamento limitato, mentre Modena e GT montano un differenziale di tipo meccanico (aperto su GT) sempre a slittamento limitato.

Per quanto riguarda i freni, ovviamente alla Grecale Trofeo è stato riservato l’impianto ad hoc con pinze a 6 pistoncini con dischi da 360 mm davanti e 350 mm dietro, qui con pinze a 4 pompanti e con l’architettura dei dischi forata e ventilata. Di serie su Grecale GT e Grecale Modena dischi ventilati da 350 mm davanti e 330 mm dietro su pinze a 4 pistoncini.

Quanto pesa Maserati Grecale? Il suo peso omologato va dai 1.870 kg della GT fino a un massimo di 2.027 kg della Trofeo, ancora non si sa il peso che avrà la versione elettrica Folgore.

A proposito della Maserati Folgore, in arrivo nel 2023, questa ha una batteria da 105 kW, 800 Nm di coppia e, assicurano dalla Casa del Tridente, che avrà prestazioni e autonomia al top del segmento di riferimento.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • Grecale GT 300 CV5,6 secondi240 km/h450 Nm @2.000-4.000 giri/min
  • Grecale Modena 330 CV5,3 secondi240 km/h450 Nm @2.000-5.000 giri/min
  • Grecale Trofeo 530 CV3,8 secondi 285 km/h 620 Nm

Dimensioni Maserati Grecale

Le dimensioni della Maserati Grecale sono:

  • Lunghezza: 4,84 metri
  • Larghezza: 1,94 metri
  • Altezza: 1,67 metri
  • Passo: 2,90 metri

Come si può intuire le dimensioni della Maserati Grecale tradiscono la disponibilità di tanto spazio all’interno, tanto che solo il bagagliaio offre una capacità di 535 litri per le versioni mild hybrid fino ai 570 della Grecale Trofeo. In Maserati non hanno quindi voluto creare una copia della Levante leggermente più piccola ma sono partiti da un foglio bianco per studiare da zero spazi e ingombri del nuovo modello che rappresenta un nuovo approccio e un mix tra la berlina gran turismo e il SUV che concede un look più alto da terra. Osservandolo con attenzione che si può già scorgere una bocca d’aspirazione del motore molto pronunciata, sullo stile di Maserati MC20, da cui deriverà anche la forma dei gruppi ottici con luci diurne a LED e gruppi ottici principali a matrice di LED.

Sarà invece più simile alle attuali berline Ghibli e Quattroporte la forma delle luci posteriori. Buona anche la superficie vetrata anche se il terzo montante, non dotato della cosiddetta terza luce, potrebbe creare qualche problema di visibilità posteriore. Le sue dimensioni generose ben si sposano con cerchi dalla spalla ribassata e dal design aerodinamico. Per la versione lancio, che è ibrida, è per forza di cose essere anche più efficiente e aver adottato cerchi dal design chiuso è un primo viatico per diminuire il coefficiente di penetrazione (0,30), in parte compromesso dalla grande calandra totalmente aperta ma dotata di listelli verticali e di logo del Tridente, ovviamente cromato, in bella vista al centro.

Tre i colori al lancio per Maserati Grecale: per la versione GT c’è il Bronzo Opaco, per la Modena il Grigio Cangiante e per la Trofeo l’affascinante Giallo Corse, a sottolineare ancora una volta il legame con Modena. Ovviamente non c’è solo il colore a differenziare i tre allestimenti di Grecale. Nella fattispecie sulla GT troviamo finiture esterne in cromo satinato, due terminali di scarico doppi, cerchi in lega da 19″ e sellerie nere comprese nella dotazione standard.

La Maserati Grecale Modena combina cerchi da 20″, finiture in nero lucido scurito, impunture di diverso stampo negli interni e pannelli/sedili a scelta tra pelle rosso scuro o ghiaccio. Compaiono anche gli inserti in legno, sui toni del grigio a riprendere il colore della carrozzeria.

Infine, Maserati Grecale Trofeo è la più estrema delle 3 versioni del SUV italiano: oltre ai cerchi da 21″, ci sono finiture in carbonio per paraurti e minigonne, così come lo scarico è stato messo a punto per questa versione. Dentro la pelle lascia spazio al mix tra carbonio e pelle traforata: presenti cuciture a contrasto.

Interni Maserati Grecale

Gli interni della Maserati Grecale propongono un nuovo concetto di multimedialità: debutta infatti la nuova generazione del sistema MIA (Maserati Intelligente Assistant) che vede affiancati diversi schermi tra cui quello da 12,3″, il più grande mai montato su una vettura della Casa italiana, capace di una risoluzione di 15 milioni di pixel (Ultra HD). Dalle foto si capisce ancora poco circa la vera disposizione dei comandi nell’abitacolo della Maserati Grecale ma possiamo anticiparvi che cuore di MIA sarà il sistema operativo Android, con conseguente configurazione user-friendly in stile tablet: saranno quindi presentate a portata di mano le funzioni preferite o quelle utilizzate con più frequenza. Saranno fino a cinque i profili utente memorizzabili su Maserati Grecale e due i telefoni simultanei tramite la connessione Bluetooth. 

 

Tecnologia a profusione negli interni della Maserati Grecale grazie ad Apple CarPlay e Android Auto di tipo wireless, nuovi comandi vocali (Ehi Maserati) attivabili semplicemente con la voce e a richiesta anche un nuovo head-up display. Sono rifiniti in pelle le sellerie della Maserati Grecale e anche le sue carreggiate offrono una buona abitabilità nel divanetto posteriore, studiato per 5 persone. Da capire se il tunnel centrale, nelle versioni dotate di trazione integrale, intralcierà con il confort del passeggero centrale. Il volante della Maserati Grecale dovrebbe invece avere un aspetto simile ma non uguale a quello già visto su MC20, a sua volta derivato da Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Confermati i paddle in alluminio ricavati dal pieno per comandare il cambio semi-automatico, questi derivati in tutto e per tutto dal SUV Stelvio. 

Nuovo anche il cronografo digitale che si interfaccia con le istruzioni vocali date dal guidatore o può diventare, all’occorrenza, un indicatore delle forze G cui è sottoposto il corpo di chi siede al volante. Semplificati tutti i comandi fisici, che sono stati ridotti al lumicino. Oltre al display da 12,3″ di cui sopra, i comandi accessori verranno regolati da un secondo display da 8,8″. Non mancherà uno schermo dedicato ai passeggeri della fila posteriore per comandare il climatizzatore trizona

Opinioni Maserati Grecale - Prova su strada

Maserati Grecale rappresenta il secondo step del nuovo corso Maserati, dopo la presentazione della MC20 nel corso del 2020. Carrozzeria SUV, per strizzare l’occhio al mercato, prestazioni con più di un occhio al Comfort e motori con potenze a partire da 300 CV fino a un massimo di 530 CV. Il sistema ibrido di tipo MHEV montato su Grecale GT e Grecale Modena, un 2.0 4 cilindri elettrificato 48 Volt, è stato studiato a quattro mani con i tecnici Bosch. Raffinato il recupero dell’energia: questa unità è infatti in grado di utilizzare l’energia recuperata nella batteria agli ioni di litio per alimentare l’ISG, che va a sostituire il classico alternatore.

Le dimensioni della Maserati Grecale proporranno una lunghezza di 4,84 metri, mentre gli interni della Maserati Grecale saranno fortemente digitalizzati grazie alla presenza di almeno due schermi tra i quali ci sarà anche il più grande mai montato su una Maserati, con una diagonale di 12,3″. Per la prima volta, inoltre, Maserati rinuncerà al suo classico orologio analogico per ospitare un nuovo cronografo digitale ed evoluto per accogliere i comandi vocali del guidatore. Evoluto anche l’handling e il piacere di guida, già a partire dall’ampia scelta garantita dalle divere modalità di guida (Comfort, GT, Sport, Off Road).

Se nella prima Grecale sarà un SUV adatto alla guida di tutti i giorni, con sospensioni a rigidità ridotta e sterzo molto leggero, già in GT le prestazioni saranno migliori grazie un boost del motore più accentuato. In Sport, invece, Grecale offrirà le massime prestazioni possibili, e curiosamente anche la posizione di guida verrà abbassata di 15 millimetri automaticamente nella cosiddetta “Aero Mode”. In Off Road, infine, l’auto si alza da terra di 2 centimetri e i settaggi verranno impostati per migliorare la trazione grazie al 4×4. Saranno comunque sei i livelli di regolazione delle sospensioni per un’escursione totale di 65 millimetri.

I prezzi della Maserati Grecale partono da circa 74.500 euro per la versione GT da 300 CV e arrivano quasi a toccare i 115.000 euro per la versione Trofeo con il V6 da 530 CV.

Maserati Grecale Modena – Prova su strada in anteprima