Nel 2022 Renault Clio compie ben 32 anni, e dalla prima generazione del 1990 alla quinta serie odierna è ancora una delle compatte di Segmento B preferite dal mercato europeo. Da quella prima Clio, però, tanto è cambiato. Oggi la Clio V, lanciata nel 2019, è una delle automobili più moderne, tecnologiche e raffinate della sua categoria. Lo stile è moderno e riconoscibile, e gli interni sono spaziosi e offrono un livello di design e qualità superiore a tante rivali. A livello meccanico è realizzata sulla fortunata piattaforma modulare CMF-B, e sfortunatamente non ci sono più versioni ad alte prestazioni.

Renault Clio 2022 è però dotata di un originale sistema full hybrid chiamato E-Tech, che punta con soluzioni fuori dagli schemi e prestazioni vivaci a scardinare la Toyota Yaris Hybrid dal trono di piccola ibrida preferita dal mercato. Non mancano poi motorizzazioni a benzina, l’apprezzata versione 1.0 TCe a GPL e l’ormai rara variante Diesel, con il 1.5 Blue dCi che ha ancora tante frecce al suo arco. Nonostante le tante frecce al suo arco, come ogni automobile anche Renault Clio ha i suoi limiti, come ad esempio l’assenza di una variante 100% elettrica. Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Renault Clio 2022.

Listino Prezzi Renault Clio 2022

Il listino prezzi di Renault Clio 2022 ha visto una piccola rivoluzione rispetto al debutto della gamma nel 2019. L’intera gamma di allestimenti, infatti, è cambiata, e ora non troviamo più i noti Zen, Intens e Initiale Paris, ma una nuova gamma più pragmatica e differenziata. Ora la versione d’accesso è la Equilibre, la intermedia è la Evolution e la top di gamma è la Techno. A questi tre allestimenti fissi, poi, si affianca la E-Tech Engineered, una versione specifica per la ibrida che offre una dotazione particolarmente ricca.

Ma quindi, quanto costa la Renault Clio 2022? La versione d’accesso della gamma è la 1.0 SCe 65 in versione Equilibre, offerta a 17.200 euro. Questa versione è dotata di serie di fari full LED anteriori e posteriori, cerchi in acciaio da 15 pollici, Cruise Control, frenata automatica d’emergenza, sistema di infotainment EasyLink da 7″ con Apple CarPlay e Android Auto, vetri elettrici anteriori e, finalmente, il clima manuale (che sulla precedente Life era ancora a pagamento). La Equilibre è offerta anche con il 1.0 TCe a benzina a 700 euro in più, mentre per passare al 1.0 TCe a GPL si arriva a 18.700 euro. Per averla con il 1.6 E-Tech, invece, si parte da 21.600 euro.

Salendo nella gamma troviamo la versione Evolution. Disponibile unicamente con il 1.6 E-Tech (a 22.950 euro) e con il 1.5 Blue dCi (offerto a 21.200 euro), questa versione offre di serie i cerchi in lega da 16″ diamantati, i sensori di parcheggio e il volante in pelle. Per chi cerca qualcosa in più si può passare alla versione Techno: non è offerta con il motore 1.0 SCe, e con il motore 1.0 TCe a benzina parte da 20.350 euro. Rispetto alla Equilibre, la Techno aggiunge i cerchi in lega da 16″, il navigatore integrato nel sistema EasyLink da 7 pollici, il clima automatico, il quadro strumenti digitale da 7 pollici, la retrocamera posteriore con sensori di parcheggio, gli alzacristalli elettrici anche al posteriore e il volante in pelle.

La versione più accessoriata del listino prezzi di Renault Clio 2022 è la E-Tech Engineered, disponibile solo, ovviamente, in accoppiata al sistema ibrido E-Tech. Oltre ai badge specifici E-Tech Engineered all’interno e all’esterno, troviamo il caricatore a induzione per lo smartphone, i cerchi in lega da 17″, il quadro strumenti da 10″, un paraurti anteriore F1 color titanio, pedaliera in alluminio, retrovisore interno senza conrice, sedili in tessuto e pelle con impunture oro, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e il sistema di infotainment Easy Link con schermo verticale da 9,3 pollici. Questa versione è la più costosa della gamma, con un listino di 26.400 euro. Rispetto alle dirette rivali, comunque, i prezzi Renault Clio 2022 sono ancora piuttosto concorrenziali, e non hanno subito enormi rincari come alcune concorrenti.

ModelloCilindrataPotenzaPrezzo
  • 1.0 SCe 65 Equilibre1.0 litri65 CV17.200 euro
  • 1.0 TCe 90 Equilibre1.0 litri91 CV17.900 euro
  • 1.0 TCe 90 Techno1.0 litri91 CV20.350 euro
  • 1.6 E-Tech Hybrid 145 Equilibre1.6 litri145 CV21.600 euro
  • 1.6 E-Tech Hybrid 145 Evolution1.6 litri145 CV22.950 euro
  • 1.6 E-Tech Hybrid 145 Techno1.6 litri145 CV24.050 euro
  • 1.6 E-Tech Hybrid 145 E-Tech Engineered1.6 litri145 CV26.400 euro
  • 1.5 Blue dCi 100 Evolution1.5 litri101 CV21.200 euro
  • 1.0 TCe 100 Equilibre GPL1.0 litri101 CV18.700 euro
  • 1.0 TCe 100 Techno GPL1.0 litri101 CV21.150 euro

Motori Renault Clio 2022

La gamma motori di Renault Clio 2022 è piuttosto variegata, e punta su scelte molto particolari, diverse dalle più vendute rivali. Ma quindi che motore monta la Renault Clio? Ci sono quattro alimentazioni disponibili: sono infatti due i motori a benzina, una versione GPL, l’apprezzata versione E-Tech Hybrid e anche una motorizzazione a gasolio, una chimera ormai nel segmento B. Alla base di tutte le Clio troviamo comunque la piattaforma modulare CMF in versione B, condivisa con la SUV Captur e la sua gemella Mitsubishi ASX e con la Dacia Sandero.

Studiato per motorizzazioni elettrificate e per offrire ADAS da vettura di categoria superiore, la piattaforma CMF-B offre un ottimo compromesso tra comfort, guidabilità e sicurezza. Sotto il cofano, invece, l’offerta di Clio parte da un motore molto tranquillo, il 1.0 SCe 65. Si tratta di un tre cilindri aspirato da 65 CV e 95 Nm: offre prestazioni molto tranquille (17,1 secondi è il tempo per coprire il classico 0-100 km/h), poca vivacità ma è fluido, poco assetato e, soprattutto, adatto ai neopatentati.

Per chi cerca un po’ più di brio si passa al 1.0 TCe tre cilindri turbo da 90 CV e 140 Nm, accoppiato ad un cambio manuale a 6 rapporti (uno in più del 1.0 SCe). Questo motore, vivace e capace di riprendere anche dai bassi regimi, è poi offerto anche con doppia alimentazione benzina-GPL. In questa declinazione, poi, è anche più vivace con 100 CV e 160 Nm. Per chi fa tanta strada, invece, la scelta perfetta è il 1.5 Blue dCi. Dopo un anno di assenza, il leggendario quattro cilindri turbodiesel è ritornato in una inedita versione da 101 CV e 260 Nm di coppia. Nonostante la repulsione verso i Diesel, questo quattro cilindri è robustissimo, estremamente efficiente e poco assetato e, nonostante non sia il più vivace piccolo Diesel mai visto, ha buone prestazioni e un’ottima ripresa.

La vera star della gamma motori di Renault Clio 2022 è però il sistema full hybrid E-Tech. Lanciato alla fine del 2020, questo innovativo e originale sistema è formato da tre motori, uno termico e due elettrici. Il motore termico è un 1.6 quattro cilindri aspirato di origine Nissan, dotato di 91 CV e 144 Nm. Insieme a lui, però, c’è un motore elettrico principale da 49 CV e un secondo motore più piccolo da 20 CV, che non muove le ruote ma funge da motorino d’avviamento, alternatore e come “sincronizzatore” per il cambio automatico.

La trasmissione è infatti estremamente innovativa: si chiama Multimode, ed è a tutti gli effetti un cambio senza frizioni e senza sincronizzatori con innesti a denti. Il cambio ha quattro marce dedicate al motore termico e due dedicate a quello elettrico: la vettura parte sempre in elettrico, e può percorrere oltre l’80% della strada in città a zero emissioni, e permette fino a 15 combinazioni. Si tratta di una tecnologia derivata dalla Formula 1, e che permette un’ottima efficienza ad un’auto che, grazie a 145 CV e 205 Nm complessivi, è anche vivace e pronta (copre lo 0-100 km/h in 9,9 secondi). Ma alla fine quanto consuma una Renault Clio? La versione più efficiente è la E-Tech Hybrid, che se usata con parsimonia percorre, secondo il ciclo WLTP, 23,3 km/l, ma nelle condizioni giuste è in grado di arrivare oltre i 25 km/l. Le emissioni sono poi ridottissime, con un dato WLTP di 82 g di CO2 al km. Ottime anche le percorrenze della Blue dCi, che percorre 24,3 km/l secondo il ciclo WLTP risultando la meno assetata della gamma.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • 1.0 SCe 6517,1 secondi160 km/h95 Nm
  • 1.0 TCe 9012,2 secondi180 km/h140 Nm
  • 1.6 E-Tech Hybrid 1459,9 secondi180 km/h144 Nm
  • 1.5 Blue dCi 10011,4 secondi188 km/h260 Nm
  • 1.0 TCe 100 GPL11,8 secondi187 km/h160 Nm

Dimensioni Renault Clio 2022

Le dimensioni della Renault Clio 2022 sono nella media del segmento. Negli anni ’10, infatti, è stato sdoganato il superamento del limite psicologico dei 4 metri, e ora le cosiddette utilitarie sono vetture piuttosto generose. La francesina non fa eccezione, e infatti queste sono nel dettaglio le dimensioni di Renault Clio 2022.  

  • Lunghezza: 4,05 metri
  • Larghezza: 1,73 metri
  • Altezza: 1,44 metri
  • Passo: 2,58 metri

A livello estetico, rispetto alla quarta generazione Renault Clio non ha rivoluzionato le sue linee, anzi. La rivoluzionaria Clio IV, infatti, aveva convinto con uno stile moderno, dinamico e originale, e la quinta serie ha evoluto e reso più eleganti e mature quelle linee. Il frontale, ad esempio, conserva l’enorme Losanga al centro della piccola griglia anteriore, e lo stile dinamico e sportivo si ispira alla precedente Clio. I fari, però, sono più moderni ed eleganti, e riprendono il motivo a C delle luci diurne inaugurato da Mégane e Talisman.

Come per la quarta serie, anche la Clio V è disponibile solo a cinque porte, ma il disegno non ne risente. Lateralmente, infatti, i passaruota larghi, il cofano piuttosto pronunciato e la maniglia delle portiere posteriori annegata nella cornice dei finestrini fa sembrare Clio una tre porte dinamica e sportiveggiante. In coda, invece, le linee sono leggermente più morbide ed eleganti della precedente generazione, mentre convincono i fari full LED più raffinati.

Concludendo con le dimensioni di Renault Clio 2022, la capacità di carico cambia, e parecchio, a seconda della versione scelta. Le versioni benzina e Diesel, infatti, ospitano 340 litri di bagagliaio, che diventano 284 sulla versione a GPL. Per entrambe, invece, abbattendo il divano si arriva a 1.069 litri. La E-Tech Hybrid, invece, per via dell’ingombro delle batterie si scende a 254 litri, aumentabili a 979 in configurazione due posti.

Interni Renault Clio 2022

Gli interni di Renault Clio 2022 sono stati invece rivoluzionati completamente rispetto alla precedente generazione. Se la quarta serie era stata apprezzata per estetica e guidabilità, gli interni sono sempre stati criticati per un look fin troppo serioso e una qualità costruttiva solo discreta. Renault ha ascoltato le critiche del pubblico, e ha rinnovato completamente l’abitacolo della sua compatta di segmento B.

Gli interni di Renault Clio V sono moderni, raffinati e tecnologici. La plancia è rivestita con plastiche morbide, e nella parte alta anche i pannelli porta sono morbidi e rifiniti con tessuti di pregio. I sedili sono appaganti e robusti, e solo nella parte inferiore i materiali sono meno pregiati, un peccato veniale per le vetture di questo segmento. A rubare la scena è invece lo schermo dell’infotainment centrale. La versione da 7 pollici ha uno schermo orizzontale dalla qualità più che buona, mentre il sistema top di gamma EasyLink ha un display da 9,3 pollici e un pannello in alta definizione verticale.

Dotati di Apple CarPlay e Android Auto, il sistema è fluido e completo, e fa il paio con un quadro strumenti che, sulle versioni intermedie, è dotato di uno schermo da 7 pollici con due strumenti analogici ai lati. La top di gamma E-Tech Engineered, invece, ha un quadro strumenti con schermo da ben 10 pollici ripreso dalla cugina Captur. Le versioni d’accesso, invece, sono dotate di un quadro strumenti analogico con schermo digitale centrale molto facile e piacevole da leggere. Convincono i comandi del clima fisici, con i comandi del sistema automatico molto appagante da vedere e facile da usare. Ottima, poi, l’ergonomia con una bella posizione di guida, una buona visibilità anteriore e la leva del cambio rialzata. Lo spazio a bordo, invece, è ottimo davanti e buono dietro, dove tre persone viaggiano un po’ strette sul divano.

Opinioni Renault Clio 2022 - Prova su strada

Fin dal 1990 Renault Clio è una delle compatte da città più apprezzate del panorama automobilistico europeo. Capace di unire una ottima guidabilità, motori robusti e poco assetati e uno stile sempre piuttosto personale, con la quinta generazione la piccola della Losanga arriva alla sua maturità. Elegante e moderna, ha uno stile che la rende più matura e raffinata della concorrenza. L’abitacolo curato e personale, con tanto spazio per persone e bagagli rispetto alle dimensioni, ha saputo ascoltare le critiche del pubblico, e ora ha un livello di qualità e tecnologia mai visto sulla gamma Clio.

A livello di guidabilità, poi, Clio ha saputo dare seguito alla agile e divertente quarta serie con un’auto più matura e comoda, ma ancora agile, piacevole e disinvolta. Escludendo poi il tranquillo 1.0 SCe da 65 CV, adatto a chi non ha fretta, i motori sono tutti moderni e vivaci. Ottimi i 1.0 TCe e 1.5 Blue dCi, mentre il sistema E-Tech è molto particolare: ha bisogno di qualche km di apprendistato per essere compreso al massimo, ma una volta capito offre buone prestazioni e un’ottima efficienza. Il prezzo, infine, seppur non sia più quello di una decina d’anni fa è rimasto più basso rispetto alle dirette concorrenti di Renault Clio 2022.

Concludiamo, infine, proprio con le concorrenti di Renault Clio 2022, tra le quali segnaliamo subito le altre tre compatte full hybrid: Honda Jazz, Toyota Yaris e la sua gemella Mazda 2 Hybrid. Tra le altre compatte di Segmento B troviamo invece la cugina Dacia Sandero, la connazionale Citroen C3, le tedesche Opel Corsa, Volkswagen Polo e Ford Fiesta, la “normale” Mazda 2, SEAT Ibiza, Skoda Fabia, Suzuki Swift e, soprattutto, la principale concorrente, la Peugeot 208.

Prove su strada Renault Clio 2022

Prova su strada Renault Clio 1.3 TCe 130 CV RS Line

Primo contatto Renault Clio E-Tech Hybrid