domenica, 20 Settembre 2020 - 7:04
Home / Notizie / Novità / Opel GT Concept: la sportiva del futuro sarà al Salone di Ginevra

Opel GT Concept: la sportiva del futuro sarà al Salone di Ginevra

Tempo di lettura: 3 minuti.

La Opel GT Concept debutterà in anteprima mondiale all’86° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra (dal 3 al 13 marzo 2016).

Questo modello di razza con motore anteriore centrale e trazione posteriore discende direttamente dalla Opel GT e dalla Monza Concept e introduce la prossima fase della filosofia stilistica scultorea Opel. Si tratta di una vettura sportiva d’avanguardia e allo stesso tempo purissima. Sulla GT Concept non vi sono maniglie, specchietti retrovisori esterni sulle portiere né tergicristalli.

“Con la Opel GT Concept compiamo un ulteriore passo verso maggiori emozioni e un piacere di guida superiore. La GT Concept dimostra quali sono i valori attuali di Opel, ovvero fiducia, ambizione e innovazione. Intendiamo conquistare clienti con ogni nuovo modello,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group, in fremente attesa dell’anteprima mondiale di Ginevra.

La Opel GT Concept seguirà le tracce della famosa Opel Experimental GT. Nel 1965, solo un anno dopo la fondazione del primo studio di design di un costruttore automobilistico europeo, Opel presentò a Francoforte questa coupé, slanciata ed espressiva, realizzata partendo dall’affidabile tecnologia della Kadett B. Non si trattava di un modello innovativo semplicemente perché era la prima concept car mai presentata da un costruttore europeo. La GT si distingueva per innovazioni come i fari anteriori a scomparsa e vantava una forma slanciata e proporzioni perfette, non gravate da ornamenti superflui.

Gli pneumatici anteriori rossi, montati su cerchi con uno sfrontato design ispirato ai pattini a rotelle, ricordano una motocicletta Opel, la Motoclub 500 che era già all’avanguardia per la propria epoca (il 1928), e sfoggiava due sgargianti pneumatici rossi. Qui si fermano i legami della GT Concept con il passato. Il cofano anteriore allungato, l’assenza del cofano posteriore, il doppio scarico centrale e, ovviamente, il nome, fanno riferimento all’originale GT.

Un’innovazione fondamentale della Opel GT Concept sono le grandi portiere con finestrini laterali integrati, il cui vetro passa senza soluzione di continuità nelle superfici verniciate. Guidatore e passeggero anteriore accedono a un abitacolo inaspettatamente spazioso dopo aver premuto il touchpad delle portiere elettriche, integrato nella tipica linea rossa del tetto. Anche le persone più alte hanno spazio a sufficienza. Una volta aperte, le portiere si inseriscono nei passaruota anteriori. Questo tipo di montaggio brevettato consente di risparmiare spazio e di avere un angolo di apertura particolarmente ampio, anche negli spazi più stretti. Questa vettura atletica e compatta è quindi perfetta proprio per le aree urbane. Due telecamere montate dietro ai passaruota consentono di tenere sotto controllo il traffico urbano in tutta sicurezza. Le immagini sono trasmesse su due monitor posizionati a sinistra e a destra del cruscotto: i giorni degli specchietti retrovisori esterni e degli angoli ciechi sono finiti. Il parabrezza prosegue nel tettuccio panoramico, permettendo a tutti i viaggiatori di provare un’esperienza di guida analoga a quella offerta da una vettura targa con tettuccio asportabile.

Il cofano allungato rivela il concetto di propulsione e trasmissione della GT Concept: la vettura è infatti dotata di motore anteriore centrale, proprio come la prima Opel GT e la Corvette, l’iconica sportiva statunitense anch’essa realizzata da GM. Il baricentro del veicolo risulta quindi particolarmente basso e centrale, ideale per assicurare un comportamento sportivo su strada ed eccellenti caratteristiche dinamiche in curva. La Opel GT Concept monta un potente motore turbo tre cilindri da 1.000 cc, basato sul modernissimo propulsore in alluminio utilizzato su ADAM, Corsa e Astra. Questa unità benzina ad alta tecnologia ed estremamente efficiente, eroga in questa versione sportiva 107 kW/145 CV e genera una coppia massima di 205 Nm. La potenza del turbo viene inviata all’asse posteriore dotato di differenziale meccanico autobloccante attraverso un cambio sequenziale a sei velocità, azionato da levette al volante. La Opel GT Concept possiede quindi la classica trazione posteriore, particolarmente apprezzata dagli amanti delle sportive pure. Le prestazioni di questa due posti dal peso totale inferiore ai 1.000 chilogrammi sono in linea con le attese. La vettura passa da 0 a 100 km/h in meno di 8 secondi e raggiunge una velocità massima di 215 km/h.

Un’ulteriore caratteristica della Opel GT Concept sono i gruppi ottici anteriori con indicatori di direzione integrati. Grazie a una modernissima tecnologia di proiezione, la luce appare tridimensionale. I fari attivi full LED di ultima generazione risultano ovviamente perfetti per questa tecnologia. I fari Opel IntelliLux LED® a matrice, che consentono di guidare con gli abbaglianti senza accecare gli altri guidatori, sono già stati presentati su nuova Astra nel 2015 e hanno vinto il premio SAFETYBEST. La Opel GT Concept vede l’introduzione dell’ulteriore sviluppo di questo sistema di illuminazione intelligente. Il design dei fari viene completato dallo stile tridimensionale dei gruppi ottici posteriori che rendono la nuova GT inconfondibile anche di notte.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

DS 9 E-Tense

DS 9 E-Tense: come personalizzare al massimo un modello “Tailor Made”

DS 9 E-Tense nasce per portare all’ennesima potenza il concetto di esclusività, parte dei requisiti …