domenica, 16 dicembre 2018 - 21:05
Home / Notizie / Curiosità / Pogea Nemesis, si chiama così la 4C da 477 CV
Pogea Nemesis

Pogea Nemesis, si chiama così la 4C da 477 CV

Tempo di lettura: 2 minuti.

Pogea Racing è, per chi ancora non lo conoscesse, il tuner tedesco abile a trasformare amabili supercar e sportive in un qualcosa di più, che poi i gusti son gusti. La base, in questo caso, è stata l’Alfa Romeo 4C, la piccola sportiva del Biscione che ha anticipato l’arrivo di Giulia e Stelvio tenendo fede alla tradizione sportiva del Marchio. Il tuner tedesco, dopo averla in parte stravolta, le ha cambiato anche il nome: la vettura che avete davanti ai vostri occhi si chiama Pogea Nemesis.

Non solo un vestito diverso ma, soprattutto, un motore decisamente più prestante: dai 1.750 cc/ 240 CV/ 350 Nm si è passati dopo l’elaborazione a un corrispettivo 2.000 CC/ 477 CV/ 535 Nm, mica bruscolini. Tutta la meccanica, compresa ovviamente la struttura e la componentistica del motore, è stata stravolta, così come è cambiato il look complessivo della vettura che tutti conosciamo.

La “cura” d’oltralpe ha quindi cambiato aspetto e sostanza alla 4C, della quale recentemente è stata annunciata la sopravvivenza del solo modello Spider nei listini Alfa Romeo. Sono comparsi i doppi scarichi in fibra di carbonio, materiale che compone in larga parte la carrozzeria riverniciata con il grigio opaco “Stealth Grey” mentre non mancano gli accorgimenti aerodinamici per compensare l’aumento di potenza, quali l’alettone posteriore e i passaruota allargati con le varie feritoie per il passaggio dell’aria.

Guardate poi il lunotto sotto il quale ha preso posto il motore elaborato: è una piccola opera d’arte in fibra di carbonio, modellata a dovere per sfogare la caldissima aria proveniente da là sotto dove è tutto un esubero di cavalli e potenza.

È rimasto piuttosto fedele all’originale l’abitacolo, se non per la scelta di rivestire quasi tutto di Alcantara con impunture rosse. Rosso e nero, i colori del diavolo. Non a caso, il nome Nemesis prende spunto dal libro di fantascienza di Isaac Asimov, dove il significato è quello di punizione o giustizia divina. Senza scomodare i piani alti, qui di cattiveria ne abbiamo in abbondanza.

Pogea Nemesis

I cinque esemplari di Pogea Nemesis, tutti venduti a un prezzo che non è stato svelato, sono delle vere e proprie auto da corsa. Lasciamo a voi il piacere di calcolare il rapporto peso potenza di un’auto che pesa a secco 895 kg dopo la modifica di cui sopra…vi diciamo solo che la velocità massima dichiarata da Pogea supera di poco i 300 km/h e lo 0-100 km/h è migliorato di poco meno di un secondo.

Intanto, è notizia di agosto, Pogea Racing ha battezzato una nuova versione di 4C, la Centurion 007. Di questa però, vi parleremo un’altra volta…

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Opel Combo Life

Opel Combo Life premiato Autobest 2019: primato commerciali PSA

Un’ondata di titoli per la flotta dei commerciali PSA: oltre a Berlingo e Rifter anche …