in

Presente e futuro dell’auto a metano

auto a metano
Tempo di lettura: 3 minuti

L’auto a metano rappresenta da quasi un secolo un’alternativa economica e pulita. Il suo impianto infatti è diretto da una centralina elettronica che alterna iniezioni di benzina a erogazioni dosate di metano. Quindi la benzina entra in gioco se il metano finisce ma soprattutto avvia e lubrifica il motore freddo, che poi si alimenta solo con gas naturale.

È così che le emissioni di CO2, particolato e altri composti nocivi si riducono significativamente. Però gli aumenti del prezzo del metano al chilo e la svolta zero emissioni prevista nel 2035 mettono in discussione non solo il metano ma l’intera filiera.

Vediamo quanto sono aumentati i prezzi e perché. Poi daremo un’occhiata al futuro. 

Differenze tra auto a metano e a GPL: quale conviene?

Il metano è il componente principale del gas naturale, che viene estratto nel sottosuolo.

Il GPL invece è una miscela di gas derivati dalla raffinazione del petrolio.

  • Il metano consuma e inquina meno del GPL, ma costa di più.
  • Le auto alimentate a GPL sono più potenti di quelle a metano.
  • Installare un impianto a metano può costare dai 1.000 ai 2.000 euro, mentre per l’impianto a GPL si va dai 500 ai 1500 euro massimo.
  • Le bombole delle auto a metano si devono revisionare periodicamente a seconda dei materiali con cui sono fatte. Le CNG 1 d’acciaio, le CNG 2 di acciaio e resina, e le CNG 3 di acciaio con rivestimento sintetico, vanno tutte controllate ogni 4 anni e sostituite ogni 20. Per le CNG 4 di fibre composite la prima revisione si fa dopo 4 anni, le successive ogni 2.
  • Le bombole GPL si sostituiscono ogni 10 anni. Non serve la revisione.
  • Rispetto al tagliando di un’auto a benzina, quello di un’auto a metano costa circa 30 euro in meno, mentre quello di un’auto a GPL può costare dai 50 ai 100 euro in più. Per sapere quando si fa il tagliando per auto a metano e a GPL, di norma basta regolarsi con la frequenza che vale per le auto a benzina.

Secondo i dati quindi l’auto a metano conviene maggiormente a chi percorre molti chilometri ogni anno, nonostante la rete di distribuzione sia meno capillare di quella del GPL. Al contrario, il GPL è conveniente per chi percorre brevi distanti e nonostante la scelta ecologica desidera un’automobile più performante.

Tuttavia, i recenti rincari discutono la convenienza dell’auto a metano adesso e per tutto il 2022. Gli aumenti toccano gli altri carburanti, i trasporti e i settori coinvolti.

Aumento prezzo metano: quanto costa oggi e perché

Un mese fa il prezzo del metano era arrivato a 2 euro al chilo, oggi oscilla da 1,75 euro a 1,80 euro al chilo. L’aumento grave e improvviso del costo è dovuto ai danni al sistema produttivo causati dalla pandemia e dalle attuali instabilità geopolitiche.

Questi fattori influiscono negativamente sui trasporti e a cascata su altri settori.

La Federmetano, oltre a chiarire le dinamiche in un webinar, chiede al Governo l’applicazione dell’IVA agevolata al 5% all’uso autotrazione.

Così si cerca di limitare i danni e di tenere alta la fiducia degli investitori e dell’utenza nel metano, in attesa di ritornare a condizioni migliori nel giro di un anno.

Tuttavia, guardando al 2035, si aprono prospettive diverse.

Svolta zero emissioni 2035: che fine farà l’auto a metano?

Le auto a metano per come le conosciamo sono destinate a sparire dal mercato prima o poi, e lo stesso vale per le auto a benzina, diesel e GPL. Ma il tutto avverrà gradualmente, via adeguamenti, e la fine delle tecnologie a gas per auto è ancora lontana.

Infatti, il biometano (prodotto da scarti invece di essere estratto dal sottosuolo) potrà alimentare veicoli che non sono ancora pronti per l’elettrico.

Un’altra possibilità è applicare le tecnologie del metano all’idrogeno, che già ricopre un ruolo sempre più importante nell’ambito industriale e nella produzione di energia elettrica.

Alla fine del mese si saprà se una parte dei fondi destinati al settore auto andrà a finanziare la ricerca in questo senso o l’edificazione o rivalutazione di impianti produttivi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Auto elettriche mentre si ricaricano

    Incentivi auto elettriche 2022: il primo marzo è uscito il Decreto Legge

    audi rs q e-tron

    Audi RS Q e-tron: dopo la Dakar, il prototipo elettrico con range extender firma la prima vittoria