in

SEAT Leon Connect al debutto in Italia

Tempo di lettura: 2 minuti

A pochi mesi dalla presentazione della visione del futuro SUV della SEAT, il Marchio spagnolo continua il trend positivo iniziato con Leon in termini di design e tecnologia.

Forte dei risultati e dei consensi ottenuti sia dalla conceptcar “20v20”, sia dal suo modello di maggior successo, la SEAT è pronta a presentare ora le novità di prodotto e le variazioni introdotte nella gamma Leon, simbolo della nuova rotta intrapresa dalla Casa di Martorell.

Nell’ottica della semplificazione della propria offerta e con l’obiettivo, altresì, di rispondere al meglio alle esigenze di mercato, la famiglia Leon è caratterizzata da alcune significative novità.

La prima è costituita dall’avvento della nuova versione Connect, già disponibile per la Ibiza, ora ordinabile anche per le versioni Leon 5 porte ed ST. La seconda novità è l’introduzione del potente propulsore 2.0 TSI 280 CV sulla versione familiare Leon ST, rendendo possibile il fortunato binomio tra funzionalità e sportività, versatilità e performance al top, tutto in un’unica vettura. E con un tempo record di 7’58″12, la Leon ST Cupra si è guadagnata il titolo di station wagon più veloce di sempre sul circuito del Nurburgring.

Nuove versioni Connect: quando connettività è sinonimo di tendenza

Come per la sorella più piccola, la recentemente presentata nuova Ibiza, anche per Leon l’allestimento Connect sarà affiancato alla versione FR, offrendo così ai Clienti la possibilità di scelta tra la connettività di tendenza o la sportività accessibile che da sempre contraddistingue il Marchio. La nuova Connect sarà disponibile nelle seguenti motorizzazioni: 1.2 TSI, 1.4 TGI e 1.6 TDI, abbinato sia al cambio manuale che automatico.

La Leon Connect è caratterizzata stilisticamente da dettagli esterni – cerchi in lega da 17” e calotte degli specchi in colore Atom Grey, battitacco cromato e logo Connect sul montante, e dettagli interni – ossia il sistema SEAT Media Plus con schermo tattile da 6,5”, il volante, il pomello del cambio e la leva del freno a mano rivestiti in pelle, gli interni Blu CONNECT, il Convenience Pack (che include sensori luci, sensori pioggia e specchietti antiabbagliamento), e la chiave personalizzata Connect.

Per i Clienti al passo con le ultime tendenze in fatto di connettività, la nuova versione Connect offre la tecnologia d’infotainment più avanzata che, grazie alla collaborazione con SAMSUNG, include inoltre nella dotazione lo smartphone Galaxy A3, per permettere al conducente di essere sempre connesso.

MirrorLink è la tecnologia che permette di utilizzare in tutta sicurezza le numerose funzioni e applicazioni del proprio smartphone attraverso il sistema di infotainment della vettura. Gli elementi corrispondenti dell’interfaccia dello smartphone vengono infatti “rispecchiati” sullo schermo tattile (touchscreen) della nuova plancia della vettura. Con il suo funzionamento semplice e intuitivo, la funzione Mirror Link è inoltre compatibile con un numero sempre crescente di smartphone Android.

Tuttavia, il nuovo mondo all’insegna della connettività SEAT non è riservato ai soli utenti di smartphone compatibili con MirrorLink. Questo grazie al SEAT Full Link, una soluzione che integra anche le funzioni dei sistemi operativi Android e iOS, attraverso le piattaforme Android Auto e Apple CarPlay. Per essere sempre connessi, indipendentemente dallo smartphone utilizzato, mantenendo la piena concentrazione sulla strada. Accedendo in tutta sicurezza alle funzioni attive direttamente dal touchscreen, gli utenti possono infatti effettuare e ricevere chiamate, inviare messaggi, ma anche ascoltare musica e utilizzare le mappe.

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Carrera Cup Italia 2015: Agostini tenta la fuga dopo il Mugello

Opel Adam Rocks S: la mini crossover tutto pepe