in

Abarth fornisce i suoi veicoli all’Autodromo di Dubai

Autodromo Dubai
Tempo di lettura: < 1 minuto

Grazie a National Auto, il dealer di Fiat e Abarth per il Medio Oriente, le auto del Marchio dello scorpione sono le nuove vetture ufficiali dell’ Autodromo di Dubai per il 2020. 

National Auto non è solo dealer di Fiat e Abarth per quella fascia geografica bensì si occupa di supportare i clienti con ogni qualsivoglia richiesta, così da fare da tramite tra Torino e gli Emirati Arabi Uniti (UAE).

Il 2019 di Abarth si chiude, quindi, con un’importante conferma per l’anno che deve ancora iniziare. Ricordiamo che questo è stato l’anno del 70° anniversario dello Scorpione, fondato da Carlo Abarth nel 1949. Il primo veicolo prodotto a portare l’effige del celebre brand fu l’Abarth 204 A, basata su una Fiat 1100. 

Dopo l’acquisizione di Fiat nel 1971, Abarth è diventata il “reparto corse” di Fiat in maniera ufficiale, tanto che da quel momento sono nate alcune delle più iconiche Abarth uscite in commercio: la 124 Abarth Rally e la 131 Abarth, senza dimenticare la Ritmo Abarth. 

L’ Autodromo di Dubai: è iniziata così la passione degli emiri

Completato nel 2004, l’ Autodromo di Dubai è stato il primo impianto negli Emirati Arabi Uniti dedicato al motorsport, cui sono seguiti, tra gli altri, il circuito di Abu Dhabi. Lungo 5,39 chilometri, con sei configurazioni a scelta, il tracciato è situato a soli 25 minuti dal centro di Dubai. 

Dì la tua

spot Alfa Romeo

Codacons denuncia il nuovo spot Alfa Romeo: “Si tratta di un messaggio violento” [VIDEO]

Citroen Saxo VTS

Citroen Saxo VTS, il primo bacio alla francese