martedì, 7 Luglio 2020 - 17:57
Home / Notizie / Curiosità / Alfa Romeo in stile retrò al Gran Premio Nuvolari 2013
Autoappassionati

Alfa Romeo in stile retrò al Gran Premio Nuvolari 2013

Tempo di lettura: 2 minuti.

A 60 anni dalla scomparsa del “Mantovano Volante”, in concomitanza del 150° anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio, si svolgerà la 27° edizione del Gran Premio Nuvolari, la celebre manifestazione internazionale di regolarità riservata alle auto storiche che rende omaggio a Tazio Nuvolari. La manifestazione, dal fascino indiscusso per turisti e pubblico, resa ancora più famosa dal ricordo ancora vivissimo del “Nivola”, è da sempre uno degli appuntamenti più attesi da parte degli appassionati del settore e si prepara anche quest’anno ad attraversare mezza Italia con la sua carovana di macchine straordinarie.

Mantova, città natale del famoso pilota, accende i motori e si prepara ad ospitare, come da tradizione, la partenza e l’arrivo dell’evento. Il GP Nuvolari 2013 vedrà impegnate, tra il 19 e il 22 settembre, oltre 250 vetture d’epoca che prenderanno il via in piazza Sordello. Le vetture, tutte costruite entro il 1969, percorreranno un tragitto di oltre 1.000 chilometri attraverso rinomate città d’arte come Siena, Arezzo, Ravenna e Ferrara. Un tracciato, costellato di 75 prove cronometrate, che si alternerà tra le strade di montagna tra Toscana e Emilia e i rettilinei della Bassa lombarda. Per la prima volta, quest’anno, il percorso toccherà anche due autodromi: quello di Modena e il “Dino e Enzo Ferrari” di Imola, quest’ultimo per ben due volte, dove si disputeranno alcune prove speciali.

Alfa Romeo e Nuvolari furono un binomio esplosivo infatti il pilota mantovano conquistò i più prestigiosi successi della sua leggendaria carriera sportiva alla guida di una vettura del “Biscione”. La casa automobilistica italiana, per commemorare il suo pilota italiano, parteciperà in grande stile alla manifestazione esponendo, tra le oltre 250 rarità automobilistiche, 3 preziosi esemplari della collezione del Museo Storico Alfa Romeo: la “6C 1750 Gran Sport” del 1930, la “6C 1500 Super Sport” del 1928 e la “1900 Sport Spider” del 1954.

La “6C 1750 Gran Sport” del 1930, rientrando nel prestigioso gruppo delle vetture “anteguerra”, è senza dubbio la vettura che meglio rappresenta il “Nivola” poichè Nuvolari, in coppia con Giovanni Battista Guidotti, ci vinse la Mille Miglia del 1930, battendo per la prima volta i 100 km/h di velocità media su tutto il percorso.

La “6C 1500 Super Sport” del 1928, vettura anch’essa con un passato prestigioso alla Mille Miglia, vinse l’edizione del 1928 con alla guida Campari-Ramponi e fu la prima delle undici vittorie dell’Alfa Romeo.

Infine la “1900 Sport Spider” del 1954, automobile da corsa realizzata in esemplare unico nel 1954 sulla base meccanica evoluta della 1900, con una carrozzeria ‘aperta’ firmata da Bertone, particolarmente aggressiva e filante, con prestazioni e guidabilità da vettura attuale.

Le tre preziose vetture storiche saranno accompagnate da una potente Giulietta 1750 TBi da 235 CV Quadrifoglio Verde, un simbolo leggendario che ha gareggiato sui circuiti di tutto il mondo.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Migliori brand di auto 2020: Ferrari prima e BMW seconda. La classifica

Nella classifica stilata da The RepTrak Company per l’Italia il BMW Group è la seconda …