in

Alfa Romeo MiTo GTA: oggi c’è Giulia GTA, nel 2009 doveva esserci lei [VIDEO]

Alfa Romeo MiTo GTA
Tempo di lettura: 2 minuti

Ve la ricordate? Era il 2009 e al Salone di Ginevra, lontano dal pensare che 11 anni dopo sarebbe stato chiuso e annullato a causa del Covid-19, Alfa Romeo presentava un’auto rimasta nella memoria degli appassionati: la MiTo GTA, purtroppo mai entrata in produzione.

Motore da 1.750 da 240 CV ad alte prestazioni, un unico esemplare e un design che non passava, di certo, inosservato, anche, e soprattutto, sotto le luci dei riflettori della kermesse svizzera, il palcoscenico per eccellenza nel mondo dell’auto, virus permettendo… 

Tra le tante Alfa “Alleggerite”, o GTA (Gran Turismo Allegerite), la MiTo GTA merita un discorso a parte proprio perchè una mattinata di febbraio dell’ormai lontano 2009 arrivarono, tutto ad un tratto, video e foto di questa rarità, impegnata sulle strade (e sul circuito cittadino, ora dismesso, della F1) della città di Valencia. 

Alfa Romeo MiTo GTA

La rivale italiana delle vecchie Mini Cooper S JCW e di Renault Clio RS, senza citare altri modelli piccoli ma cattivissimi, era tra noi. Solo a Ginevra scoprimmo di più sulla MiTo GTA, subito tra le più ammirate del Salone. 

La vettura appariva piuttosto diversa dalla segmento B del Biscione rimasta sul mercato fino a tempi più recenti. Prese d’aria maggiorata, assetto ribassato di 2 cm, doppio terminale di scarico, centrale (come sull’ultima Giulia GTA) e cattivo come non mai, e piccolissimo spoiler che non guasta mai, specie quando quest’ultimo è in carbonio, come il tettuccio. A differenza di altre GTA, la MiTo GTA venne presentata di colore bianco, a differenza del rosso usuale…cattivo segno? Forse sì.

Alfa Romeo, prima di non farla mai nascere, studiò approfonditamente forme, pesi e prestazioni della piccola sportiva. Per alleggerirla venne ampiamente usata fibra di carbonio, non solo sulle parti già citate, e vennero rivisti ammortizzatori e sospensioni. Peccato che poi, quando venne il tempo di passare alla produzione di serie, non se ne fece nulla. Da allora, per molti è rimasta un sogno…

Dì la tua

Peugeot Italia

Direttore Vendite e Marketing Peugeot Italia: nuove nomine

auto elettrica

“Nel 2032 un’auto su 2 venduta sarà elettrica”: ecco lo studio