in

Alfa Romeo Montreal: all’asta un esemplare “pari al nuovo”

Alfa Romeo Montreal: all’asta un esemplare “pari al nuovo”
Tempo di lettura: 2 minuti

Non perdetevi l’asta di Bring a Trailer che vi permetterà di portarvi a casa un Istant Classic del Biscione con all’attivo solamente 7.000 chilometri. Una vera e propria occasione.

Buon compleanno Montreal, l’Alfa Romeo anni ’70 per eccellenza

Costruita dalla casa automobilistica italiana Alfa Romeo dal 1970 al 1977, l’Alfa Romeo Montreal è un’autovettura sportiva stradale a due posti più due che la Casa di Arese presentò in versione definitiva nel 1970 al Salone dell’automobile di Ginevra per poi dare il via alle consegne nei primi mesi del 1972. Ecco perché nel 2020, oltre a festeggiare i 110 anni di storia del Marchio, la Casa del Biscione ha potuto spegnere anche le 50 candeline di uno dei modelli più affascinanti della sua storia.

Come non riconoscerla

Un modello sicuramente iconico e particolare in primis per la sua caratteristica silhouette, fatta di linee filanti e di un frontale particolarmente espressivo e marcato, oltre naturalmente alle inconfondibili feritoie sul montante posteriore e in seconda istanza per la sua meccanica di base che riprendeva in buona parte quanto già visto a bordo della vettura da corsa Tipo 33 e della vettura stradale Giulia Sprint GT.

Valori da sportiva vera

Per renderla però più docile e adatta all’utilizzo stradale il motore a 8 cilindri venne sostanzialmente modificato, portando la cilindrata a 2593 cm³, adottando un albero motore con una disposizione delle manovelle a 90 gradi anziché a 180º, optando pistoni non più dal cielo convesso e scegliendo una diversa fasatura come una differente iniezione meccanica. Al motore era affiancato un raffinato, per lo meno per l’epoca, cambio manuale a 5 marce della ZF con azionamento invertito, una scelta resosi necessaria per poter sorreggere l’enorme quantitativo di coppia erogato dal poderoso propulsore V8. Accoppiata vincente che permisero alla Alfa Romeo Montreal di far registrare una velocità massima 224 km/h e un’accelerazione nello 0-100 km/h in circa 7 secondi oltre naturalmente a una potenza massima di ben 200 cavalli a 6500 giri/min e a una coppia massima di 24 kgm di coppia a 4750 giri/min.

Occasione unica

La vettura fu prodotta in pochi esemplari, esattamente 3.925 unità, di cui solo 50 immatricolate nell’ultimo biennio di vita. Questo perché la crisi del petrolio le impedì di raggiungere il successo sperato. Nello stesso tempo non venne mai impegnata ufficialmente in competizioni sportive, ma venne comunque utilizzata da piloti privati nel campionato europeo turismo e per tutti questi motivi ne portò allo stop della produzione nel 1977.

Ecco perché possederne una potrebbe essere un bel fondo pensione per la nostra vecchiaia. Ci sentiamo quindi di segnalarvi che un esemplare del 1973 verrà battuto all’asta da Bring a Trailer con un evento online che si concluderà solamente tra pochi giorni. Per ora l’offerta più alta ammonta a 35.000 dollari, una cifra tutto sommato alla portata della maggior parte di noi. Un esemplare pari al nuovo, con all’attivo solamente 7.000 chilometri, caratterizzato da una livrea rossa con interni in pelle nera e da una lunga serie di lavori di restauro che negli ultimi 15 anni le hanno permesso di recuperare l’intero splendore pur senza perdere la sua originalità ed esclusività.

Fonte immagini: Wikipedia

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Cambio Gomme 2021

    Cambio gomme: All Season o estive? Ecco l’offerta Michelin

    Waze

    Waze ufficializza il suo ingresso nell’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility